4 settembre 2015

Brescia: cade dal cielo una polvere grigiastra, simile a cemento




Nuovo fenomeno anomalo nei cieli italiani sicuramente correlato alle attivita' clandestine di irrorazione dei cieli con scie chimiche.Evidentemente un nuovo esperimento, o una nuova sostanza da testare sulla salute di milioni di ignari cittadini.Ad occuparsi del caso l'agenzia ARPA,quella che falsifica i veri dati dell'inquinamento ed omette naturalmente l'avvelenamento in atto.

Una polvere grigiastra, simile a cemento. Se la sono ritrovata sulle loro vetture e sui davanzali delle loro abitazioni diversi abitanti di Rezzato, lunedì 24 agosto. Una polvere dalla consistenza davvero anomala. Tanto che, in diversi casi, non sono bastate le spazzole ed il detergente di un autolavaggio ad eliminarla. Anzi. Le sostanza ignota, a contatto con l’acqua, si è solidificata e ha prodotto abrasioni alla carrozzeria, rendendola irrimediabilmente opaca.

Effetti che vengono spiegati con dettaglio di particolari da una «vittima» della pioggia di simil-cenere, la signora Raffaella Antonelli: «Come altre persone ho portato la macchina al lavaggio ma la polvere si è solidificata sulla carrozzeria. E l’addetto mi ha spiegato che per risolvere il problema bisogna farla lucidare dal carrozziere. Mi chiedo, oltre al danno economico, quali sono gli eventuali danni sul nostro sistema respiratorio». Bella domanda, alla quale al momento non ci sono risposte. Fatto sta che sono state diverse le segnalazioni all’ufficio Ecologia del Comune. E proprio per risolvere il «giallo» della pioggia di polvere l’amministrazione comunale ha contattato l’Arpa, alla quale ha consegnato un campione di quella sostanza misteriosa. «Prima di azzardare ipotesi sull’origine di quella polvere - spiega il sindaco Davide Giacomini - dobbiamo attendere i risultati delle analisi chimiche fatte dall’Arpa».Il caso è stato sollevato anche nel consiglio comunale di lunedì sera da Marco Apostoli, rappresentante della minoranza di Rezzato Bene Comune (ed ex assessore all’Ambiente nella giunta Danesi) che però non ha ottenuto altra risposta dal sindaco che quella fornita dall’amministrazione sulla bacheca Facebook del Comune. Ovvero che si attendono le analisi Arpa. Non si sbilancia nemmeno la direttrice dell’Arpa, Maria Luisa Pastore: «I risultati delle analisi saranno pronti tra una settimana. In seguito potremo contestualizzarne la provenienza». 

http://brescia.corriere.it/notizie/cronaca/15_settembre_02/pioggia-polvere-grigia-giallo-rezzato-98fdda5a-5151-11e5-addb-96266eadb506.shtml

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Io sto in Brianza ed è da aprile che "piove" sta roba. E' probabile che tra qualche giorno molte persone accuseranno dissenteria e altri, meno, vomito. I più "fortunati" le avranno entrambi. Non posso dirvi chi sono e come faccio a saperlo, ma posso dirvi che serve a "rovinare" l'apparato digerente e soprattutto l'intestino, sede del sistema immunitario. Il perchè lo sapete tutti, e chi non lo sa farebbe bene a farsi un esame di coscienza (o al cervello)...
Tra qualche giorno ne avrete la conferma, cari colleghi-cavie di Brescia.
Vorrei, ma non mi sbaglio.....

Anonimo ha detto...

Tra un paio di settimane riprenderanno pure a piovere le ragnatele sintetiche, ma non diranno che è colpa degli aerei, no cari amici, trattasi di spericolati ragni volanti

Anonimo ha detto...

Qui da me le ragnatele sono gia' piovute ma nessuno di noi ha mai visto
i fantomatici ragni.Quando si degneranno di mostrarceli?Possibile che
Focus,gli Angela e il Cicap non vogliano regalarci un bel documentario
esplicativo?

Anonimo ha detto...

Fra una settimana sapremo la verita' e cioè che è tutto nella norma.
Probabile che ai carrozzieri la cosa non dispiaccia.

Anonimo ha detto...

caro giò è cosi purtroppo

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!