13 marzo 2014

LA RUSSIA HA RITIRATO TUTTI FONDI IN CONTANTI DEPOSITATI PRESSO BANCHE AMERICANE (OLTRE 100 MILIARDI)

MOSCA - La Banca centrale russa ha ritirato gran parte dei suoi averi dalle banche americane. Miliardi di dollari sono stati trasferiti nelle banche europee.
Settimana scorsa la Banca centrale di Russia ha ritirato - ma la notizia è filtrata solo oggi - gran parte delle sue riserve depositate nelle banche americane per trasferirle in istituti finanziari europei. L’importo esatto della somma trasferita non è noto ma si tratterebbe di decine di miliardi di dollari.
(fonti qualificate citano uan somma oscillante tra gli 80 e 150 miliardi di USD).
Questo movimento mostra che nel suo conflitto con il nuovo potere in Ucraina il presidente russo Vladimir Putin considera tutti gli scenari, incluso quello che vedrebbe il governo americano congelare gli averi russi depositati nelle banche negli Stati Uniti. 
Il segnale, comunque, è tutt'altro che tranquillizzante e dà l'idea che si stia preparado uno scontro tra Stati Uniti e Russia che non si vedeva dai tempi della Guerra Fredda. 
Fonte notizia: Ticinolive.ch

4 commenti:

Anonimo ha detto...

FOSSE PURE ORA CHE STA DITTATURA DEGLI AMERICANI FINISCA ! IO DICO UMILMENTE CHE LA FEDERAL RESERVE STIA PER DICHIARARE3 IL DEFAULT !

Filippo Boves ha detto...

Bisogna cercare di capire quale è la posizione della Cina, il debito americano è tutto nei confronti dei cinesi che se lo volessero potrebbero fare saltare l'economia americana dall'oggi al domani.

Anonimo ha detto...

Certo ed invece della "dittatura" americana ci prendiamo quello di un ex KGB corrotto....

Anonimo ha detto...

Sarebbe interessante contare quante volte un esercito russo si è presentato in centro e sud America contro quante volte un esercito americano in Asia.