Attenzione! L'elite sta preparando un attacco informatico globale che paralizzerà il mondo!

10/06/2021 - Lo chiamano "Cyber Polygon". È l'esercitazione che il forum di Davos sta preparando per  luglio. Nell'esercitazione si prevede un attacco informatico piuttosto particolare. Nella presentazione dell'evento, il forum di Davos scrive che "durante l'esercizio tecnico i partecipanti dovranno affinare le loro abilità pratiche nel mitigare un attacco informatico alla catena di approvvigionamento di un ecosistema di imprese in tempo reale." In parole povere, si tratta di un attacco al sistema informatico di una rete di imprese che avviene attraverso l'infiltrazione cybernetica delle imprese che fanno affari con loro.

Un attacco del genere potrebbe colpire banche, supermercati o persino la stessa internet come credono alcuni. Un attacco simile potrebbe portare anche alla paralisi di Internet. Ora soffermiamoci su un altro aspetto. Quando questi grandi think tank mondialisti organizzano queste simulazioni, puntualmente nei mesi successivi avviene quanto praticato nella esercitazione stessa. Ricordate Evento 201, l'esercitazione finanziata da Bill Gates a ottobre 2019 che parlava dell'inizio di una "pandemia"? Tre mesi dopo è iniziata l'operazione di del coronavirus. In altre parole, le esercitazioni sembrano essere un modo per annunciare uno scenario di crisi artificiale preparato dalle stesse élite. Questa potrebbe essere la prossima e disperata carta che il mondialismo sembra volersi giocare. Provocare un attacco cibernetico globale per mandare in crisi la catena di approvvigionamento essenziale e trascinare l'umanità verso il totalitarismo del Nuovo Ordine Mondiale.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Noi tutti, e anche i piu scettici, saranno pronti ad agire se tale evento dovesse veramente succedere. Si tornerebbe al vecchio stile di vita, pagando le bollette alla Posta facendo la fila, acquistando generi di prima necessita dai contadini e farmacie, facendo scorte di cibo e acqua, e sopratutto buttando via tablets, smartphones ecc usando walkie talkies per comunicare e armi per difendersi dai primi segni di guerra civile reale. Tanti ne soffriranno, sopratutto i scettici pro Covid, ma per quei pochi che oggi stanno crescendo di numero non sara poi cosi difficile accettare tali eventi come descritto nel post

Unknown ha detto...

Condivido al 200%
Un nuovo rinascimento

Pillo ha detto...

Io sono già organizzato, staccato anche dalla rete elettrica...

Anonimo ha detto...

Ti ricordo che stanno velocizzando per togliere il contante a quel punto con un clik ci toglieranno anche le mutande!!

Anonimo ha detto...

sembra che vado prorpio in questo modo, prima esercitazione e poi realtà, tranne in un caso ma le eccezzioni ci sono sempre, tranne quando hanno fatto l'esercitazione contro gli zombi

Unknown ha detto...

E cosa hai fatto?

CONTRO LA CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE 

 SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

 SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM