13 luglio 2017

INFERNO VESUVIO: LE IMMAGINI ED I VIDEO FANNO IL GIRO DEL MONDO!!!

Continuano ad ardere le pendici del Vesuvio,il vulcano piu' pericoloso d'Europa.E' da una settimana che gli incendi stanno devastando migliaia di ettari di parco nazionale naturalistico.
Almeno 300 uomini e 3 Canadar(aerei cisterna) in azione per cercare di bloccare le fiamme ma senza risultato.Una coltre di fumo sta invadendo le zone limitrofe fino a Napoli. Nel capoluogo si respira un aria acre che fa irritare gli occhi e le vie respiratorie.Pensate cosa potrebbe accadere in caso di eruzione vulcanica...

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sinceramente non li aiuterei neanche.. hanno voluto tirarsi la zappa sui piedi.. ora ne subiscono le conseguenze.. che sinceramente sarebbe anche ora che si assumessero le loro responsabilità visto che hanno fatto sempre quello che volevano (rifiuti,omicidi,estorsioni,reati mentali, zero supporto allo stato, mal educazione,corruzione ecc

Anonimo ha detto...

Nn dovrei neanche rispondere una persona così ignorante ma nn riesco a farne a meno idiota allora io e l'altro 90% della popolazione che si fa il filo tutti i giorni per andare avanti vivendo nell'onesta che deve fare? Spero che si trovi tua madre nelle fiamme tu di sicuro ti ci troverai in quelle dell'inferno saluti

Anonimo ha detto...

A parte che dovresti dargli del idiota e non dell' ignorante dato che ha esposto solo fatti veri.. mi piacerebbe vedere il tuo 90% da dove l hai preso.. che se fosse veramente così come dici tu non penso che il sud sarebbe in una situazione così disastrosa.. lui ha dato una sua opinione soggettiva e non ha offeso come invece hai fatto/augurato tu.. dire " se tu fai un danno (soprattutto per ricattare e fare del male) prima di tutto sei tu il primo che deve risolvere il danno.. e non aspettare sempre l aiuto della mamma(=stato)" non equivale a dire " spero brucino tutti"..
Il nostro problema di fondo che siamo troppo permalosi quando ci rivolgono Delle critiche veritiere e noi sapendo che sono vere non le vogliamo ascoltare.. così rispondiamo con insulti che non sono per niente costruttivi..