Muos di Niscemi, il Tar: “Pericoloso per la salute, fermare i lavori”

I giudici amministrativi di Palermo hanno accolto il ricorso presentato dal Comune di Niscemi (Caltanissetta) contro la realizzazione del sistema di comunicazioni satellitari della Marina militare statunitense che sorge in contrada Ulmo. M5S: "Ora Crocetti lo smantelli" Il Muos è pericoloso per la salute dei


cittadini. Con questa motivazione i giudici del Tar di Palermo hanno accolto il ricorso presentato dal Comune di Niscemi (Caltanissetta) contro la realizzazione del sistema di comunicazioni satellitari della Marina militare statunitense che sorge in contrada Ulmo. Nella sentenza della prima sezione del Tribunale amministrativo regionale, presieduta da Caterina Criscenti, si legge che lo “studio dell’Istituto superiore di sanità costituisce un documento non condiviso da tutti i professionisti che hanno composto il gruppo di lavoro e – fatto ancor più significativo – risulta non condiviso proprio dai componenti designati dalla Regione siciliana, Mario Palermo e Massimo Zucchetti“. I due esperti, con una loro autonoma relazione allegata allo studio Iss, evidenziano, fra l’altro, che rimangono aperte le valutazioni predittive in campo vicino, per le quali la stessa relazione principale dell’Iss dà atto trattarsi di un campo molto esteso vista la dimensione delle antenne e di non avere a riguardo informazioni specifiche. Inoltre, non sarebbe stata ben indagata nello studio Iss neppure la reale dimensione del rischio alla salute”. L’impianto, in corso di realizzazione da parte della Marina militare statunitense, inizialmente è stato avversato anche dal presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, che aveva sospeso i lavori, in attesa di un’analisi da parte dell’Iss. Arrivate le valutazioni dell’Istituto, la Regione aveva ridato l’autorizzazione all’impianto. Pubblicità Non solo: la sentenza dei giudizi amministrativi non solo sottolinea che l’autorizzazione paesaggistica concessa nel 2008 “sarebbe irrimediabilmente scaduta”, così come il nulla osta dell’Azienda Foreste demaniali, ma evidenzia la mancanza anche di “indagini preliminari circa le interferenze del Muos rispetto alla navigazione aerea relativa all’aeroporto di Comiso e studi in materia di tutela della salute dalle esposizioni elettromagnetiche e di tutela ambientale”. Esultano i deputati all’Assemblea regionale siciliana del Movimento 5 Stelle: “Il Muos fa male alla salute, una verità che il M5S predica da anni e che ora viene ribadita dal Tar, accogliendo un ricorso del Comune di Niscemi”. “Lo diciamo da anni – afferma il presidente Cinquestelle della commissione Ambiente, Giampiero Trizzino – lo abbiamo dimostrato in tutte le maniere: il Muos fa male alla salute. Società civile e scienziati illustri si battono senza tregua per dimostrarlo. Adesso che a siglare la pericolosità del Muos arriva anche la decisione del Tar. Crocetta non ha più attenuanti, smantelli da domani l’impianto militare di Niscemi”.


SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Questo mi fa pensare quanto sia importante dare importanza alla politica locale. Molti articoli di questo blog fanno concentrare le menti su cose che, vere o no, sono al di fuori del nostro potere. Cominciamo a riprenderci il nostro potere popolare, di tornare in democrazia, e solo dopo si potrà puntare più in alto. Molti si scoraggiano, non vanno a votare e se ne fregano della situazione italiana, così facciamo il loro gioco! Cambiare si può, ma bisogna partire dal basso. basta fare gli allocchi, sguardo al cielo a guardare scie, ufo e paduli, mentre a un metro da noi ci rubano anche le mutande!!!!!

Anonimo ha detto...

E bravo il nostro trollino collaborazionista.. e no! Noi continuiamo a guardare il cielo e le porcherie che i tuoi padroni compiono tutti i giorni col le scie di veleni. Pero' una cosa giusta l'hai detta, le cose cambiano e o prima o poi cambieranno e allora prima delle riappacificazioni e i tribunali per i collaborazionisti come te... ci saranno anche per voi i Piazzale Loreto.

Anonimo ha detto...

Bravo bene tutti alla gogna

Anonimo ha detto...

la tua replica mi fa molto incazzare, sono uno stronzo scorbutico con quattro amici in croce, ma onesto fino al midollo. Il mio commento era solo un sincero punto di vista, e non ho negato l'esistenza di scie chimiche o chissà cosa, ma solo fatto una riflessione su quale credo sia la via per risolvere questi problemi. Mi viene da pensare che ho fatto un ragionamento scomodo e quello con secondi fino sia propio tu... in caso contrario leggendo quotidianamente questo blog sono qui a tua disposizione per uno scambio di opinioni senza accuse da nerd ritardato. Hai fatto un copia incolla della risposta data ai soliti trolloni offensivi, e mi sembra decisamente fuori luogo rispetto al mio commento...

Anonimo ha detto...

Sono 6 anni e mezzo di dure battaglie. Con questa sentenza del Tar di Palermo la conferma che la battaglia No Muos per il diritto alla salute e alla legalità del territorio era sacrosanta nella sua giustizia costituzionale.

Anonimo ha detto...

votare può anche apparire una cosa giusta da far...ma perché andare a votare quando si possono permettere di far funzionare tutto con un governo non eletto da 45 mesi e ancora riempirci la testa di nebbia per nascondere la cruda verità che sono dei governanti illegittimi autoproclamati al soldo di troika e multinazionali americane che vogliono fare dell'europa il loro laboratorio sociale da dittatura cybernazista.

forse mi sto sbagliando anzi spero...

Max Mattoni ha detto...

c'è solo da augurarsi che la sentenza produca effetti concreti (smantellamento del sito); per il resto penso che si possa guardare il cielo stando ben piantati coi piedi per terra.. la prima possibilità non esclude l'altra, mentre incazzarsi solo per avere ragione o denigrare le opinioni altrui a mio parere "intossica dentro".

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...