Il governo Draghi ha aperto le porte ai rifugiati afgani tra loro anche criminali

24/08/2021 - E ora giungono altre conferme. Quelli che stanno arrivando dall'Afghanistan non sono affatto profughi o rifugiati politici. Sono trafficanti di droga e stupratori seriali
già noti alle forze dell'ordine. Sono tutti pieni di precedenti penali. Il regime di Draghi ha aperto le porte dell'Italia a questi criminali. Sui media ci stanno inondando di falsa notizie sui Talebani e non ci stanno dicendo nulla sui tagliagole che la NATO ha cullato e finanziato negli ultimi venti anni. Il regime di Draghi è la più grave minaccia per la sicurezza del popolo italiano.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Il Crollo del potere Occidentale si sta materializzando...e avrà conseguenze purtroppo...in Italia abbiamo un superbanchiere ministro e un supermilitare alla Salute...pastori per le pecore..

Sotuknang ha detto...

Prima chi avevamo? Uno sconosciuto (Conte) e un cazzaro/casinista (Arcuri). Pecore lo siamo sempre stati dall'unità d'Italia solo i Briganti (che non erano ladri)e successivamente i Partigiani (che non erano tutti comunisti) hanno avuto le palle per ribellarsi.

Anonimo ha detto...

Cazzo c'entra speranza (che non è un militare) con i rifugiati afghani? Avete il terrore e il fegato spappolato per i vaccini. Ve li sognate pure di notte. Leggete troppe cazzate in internet, rilassatevi. Xanax e malox

 SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

 SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM