Il Premier: rendere obbligatoria l'app Immuni per evitare lockdown

 

22/10/2020 - Per scongiurare un nuovo lockdown nazionale, che ha detto a più riprese di voler escludere, e aumentare la capacità di tracciare i contatti, secondo La Stampa il Premier Conte sarebbe tentato dall’ipotesi di rendere obbligatoria l’App Immuni.

App Immuni obbligatoria?

Diversi esperti, a partire dal consulente del Ministero della Salute Walter Ricciardi e dal virologo Andrea Crisanti, hanno sottolineato che il contact tracing non sta funzionando come dovrebbe. Da una parte, nonostante la campagna pubblicitaria che ha fatto aumentare di molto i download, molti italiani sono restii a scaricare l’app. Dall’altra non tutte le Asl che hanno ricevuto segnalazioni di casi positivi si sono rivelate attrezzate ad agire di conseguenza.


Per far fronte a questa problematica e circoscrivere i contagi, il governo starebbe pertanto pensando all’ipotesi di renderla obbligatoria. Il leader del Movimento Cinque Stelle Vito Crimi ha detto apertamente che “occorre potenziare l’utilità di Immuni rendendola obbligatoria per l’accesso a determinati luoghi o servizi e verificando che tutto il sistema sanitario sia in grado di sfruttarne le potenzialità“.


Tra questi luoghi potrebbero esserci ristoranti, locali e soprattutto mezzi di trasporto. É infatti qui che si concentrerebbero maggiormente le paure degli esperti dopo le scene di assembramento e l’impossibilità di garantire un limite di capienza. Il punto è però capire come farlo in termini di privacy e risvolti costituzionali. Intanto per iniziare nel decreto firmato domenica 18 ottobre 2020 si rende obbligatoria la registrazione della notifica da parte delle aziende sanitarie.


Nessun commento:

NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE