Filippine: Gente in fuga! Colossale eruzione del monte Taal

13/01/2020 - Colossale eruzione del Taal , un vulcano che si trova a circa 50 chilometri dalla capitale Manila, ha indotto l’evacuazione di diverse località e la chiusura dell’aeroporto internazionale.


L’Istituto filippino di vulcanologia e sismologia (Phivolcs) ha indicato che il vulcano Taal nella provincia di Batangas, a sud di Manila, ha proiettato vapore e ceneri fino a quindici chilometri di altezza.

Fortunatamente non ci sono feriti o danni, ma le autorità si sono affrettate per evacuare più di 6.000 abitanti del villaggio dell’isola in cui si trova il vulcano.


Le autorità filippine hanno aumentato l’allerta dal livello 1 a 4 su una scala 5 dopo che è stato rilevato un aumento dell’attività nel cratere, il che significa che è possibile un’eruzione pericolosa nel giro di poche ore o giorni.

Il vulcano si trova sull’isola di Luzon ed è il secondo più visitato dai turisti del paese, le autorità hanno avvertito la popolazione della possibilità di un’eruzione più potente a breve termine.

“Le operazioni di volo all’aeroporto internazionale di Ninoy Aquino sono state temporaneamente sospese per alcune ore a causa della cenere vulcanica .

Da parte sua, la Croce Rossa filippina ha twittato che “dipendenti e volontari sono già sul campo per l’evacuazione i di 2 città (Tanauan, Lipa) e 5 comuni (Taal, Cuenca, Agoncillo, San Nicolás, Balete).

1 commento:

Anonimo ha detto...

Alla faccia del….

Post più popolari