La mattanza della Striscia di Gaza: ecco le reazioni dell’Occidente

di Andrea Scaraglino

Nel pressoché totale disinteresse degli organismi di pace internazionali, continua la strage di civili palestinesi nella Striscia di Gaza. Israele e l’occidente hanno le mani grondanti di sangue.

Le notizie che ci giungono dalla Striscia di Gaza, per quanto dolorose, non possono meravigliare più di tanto l’uditorio occidentale. Le facce contrite, gli occhi lucidi e tutto l’armamentario del perfetto buonista sono soltanto la coperta di Linus di una cultura ipocrita che in settant’anni non ha fatto altro che girarsi dall’altra parte. I sedici morti e le migliaia di feriti di venerdì scorso più che imputabili al regime di Tel Aviv, sono da addossare all’occidente. Le diplomazie del nuovo e del vecchio mondo sono le responsabili di questi morti. Di questi e di tutti quelli che si sono susseguiti in lunghi decenni. Il laissez faire che condisce la politica estera occidentale nei confronti d’Israele oltre che essere disdicevole a livello morale, sottolinea un’endemica e cronica sottomissione politica e culturale nei confronti di un paese che sin dalla sua nascita si è fatto beffa del diritto internazionale.


Del resto l’ennesima carneficina si è consumata in un contesto, diciamo così, storico. I militari israeliani hanno, infatti, aperto il fuoco, dopo un’innocua sassaiola, contro un nutrito corteo di manifestanti che marciava ai lati del confine per commemorare l’esproprio delle terre palestinesi, avvenuto nell’ormai lontano 1976. Hanno sparato nel mucchio, ad altezza uomo, hanno sparato per uccidere ed è quello che è accaduto.

Di fronte a quella che ha tutti i contorni di una battuta di caccia e non di un’operazione di polizia il segretario generale delle Nazioni unite, Antonio Guterres, ha chiesto semplicemente “un’indagine indipendente e trasparente”. Ma se fossero state le truppe di Assad a fare qualcosa del genere, cosa sarebbe successo? Cosa avrebbe detto il segretario delle Nazioni Unite?

Come se ciò non bastasse, a dimostrare ulteriormente la bassezza e l’inutilità di certi organismi, ecco che arrivano le dichiarazioni dell’Alto rappresentante per la politica estera dell’UE. La nostra, (si fa per dire) Federica Mogherini che con il candore che l’ha sempre contraddistinta ha dichiarato: ”Mentre Israele ha il diritto di proteggere i suoi confini, l’uso della forza deve essere proporzionato in ogni momento. La libertà di espressione e di assemblea sono diritti fondamentali che vanno rispettati”.

E’ chiaro che ci sono morti e assassini di categorie diverse, in un calderone come quello di Gaza, dove la stessa vita è ogni giorno in pericolo, il ministro degli esteri europeo tira in ballo la libertà di espressione. Riferendosi a Gaza, dove manca tutto per via dell’embargo israeliano, la Mogherini non può non esimersi dal ricordare che Israele ha il diritto di difendersi.

Un comportamento pietoso quello dell’occidente, un comportamento viscido e ipocrita che raggiunge la sua forma parossistica nei confronti del popolo Palestinese. Occidente: vero colpevole del male altrui e della propria continua ed inesorabile decadenza.


SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Assassini!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

e Hamas che ha organizzato la mattanza dicendo loro di lanciare pietre e sapendo che i cecchini avrebbero sparato contro.Per me questo si chiama mettere a morte i propri cittadini, provocando i soldati. Ieri si facevano esplodere tra tanti vecchi e bambini innocenti, oggi si fanno sparare sapendo di dover morire a Gaza, percio stanchi di vivere. Ipocrisia pura chi non ammette che ogni paese ha il diritto di avere la sua terra. mattanza era lo sterminio degli ebrei 75 anni fa, non 15 lanciatori di sassi

Anonimo ha detto...

non meriti risposta...sei il solito troll e fai pena Ebreo

Anonimo ha detto...

15:31 ma sei circonciso? :-))

Anonimo ha detto...

15:31 חתיכת חרא

Anonimo ha detto...

La Mattanza vera è stata quella dei nativi americani a cui hanno anche tolto tutte le terre da parte di quei porci a cui vuoi tanto leccarti il culo o viceversa e da ipocriti schifosi quale siete lì non parlate di nessun giorno della memoria ma cercate semplicemente di far dimenticare ipocriti schifosi senza dignità ..

Anonimo ha detto...

E perché nessuno parla anche dello sterminio,anzi del genocidio per essere più esatti,attuato dai turchi in passato contro gli armeni e attualmente contro i curdi? Turchia,Israele,Usa sono colpevoli di genocidio,sterminio di massa ed altre gravissime atrocità ed andrebbero processati da un tribunale internazionale per crimini contro l'umanità!

Anonimo ha detto...

La seconda guerra mondiale è stata vinta dai veri nazisti,ovvero : ebrei e anglosassoni,sono il cancro che divora il pianeta. Non c'è niente di peggio. E a quell'altro babbeo delle 15.31 dico,attento vigliacco,il vostro tempo sta per finire

Anonimo ha detto...

Per me ha ragione 15:31,1000 ex beduini lanciatori di sassi,che fino a 75 anni fa vivevano ancora sotto le tende, non possono riapropriarsi 75 anni di terra coltivata e ben gestita, dopo aver contemplato 5 anni di deportazioni di milioni di ebrei torturati e assassinati nei lager nazisti!! E poi un pezzo di terra ,che sarebbe la striscia di Gaza con vista mare, l`hanno ricevuta in regalo mentre continuavano a fare attentati e ad uccidere ripetutamente bambini e vecchi ebrei innocenti. Percio mi chiedo chi è il vero babbeo e vigliacco che si permette di buttare li un commento talmente ipocrita da essere ridicolo? Chiaro che gli USA, Turchi e gli estremisti ebrei meriterebbero un processo per crimini, ma se vedete cio che ha fatto Hamas, nessun Caino ha il diritto di offendere la memoria di tanti ebrei caduti. E poi gente ipocrita come 09:53, te prima o poi ti farai del male da solo,povero proleta! Siete talmente riconoscibili che oggi è molto facile prendervi in disparte. Voi oggi non sareste neanche nati per quello che accadde 75 anni fa, ipocriti!

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...