CRACK BANCHE: ORA A RISCHIO ANCHE I CONTI CORRENTI !!!

Gli italiani hanno depositato in banca 4000 miliardi di Euro,un bottino appetitoso che fa gola agli sciacalli della finanza internazionale...
Conti correnti congelati e limitazioni sui prelievi in caso di crisi da parte di un istituto di credito.


Secondo quanto riporta laVerità, un documento della Bce prevede questa ipotesi nel caso in cui una banca dovesse essere sull'orlo del baratro.Il documento è la Bank recovery and resolution directive (Brrd). Questa procedura di fatto potrebbe scavalcare il bail in e intervenire prima che l'istituto di credito sia completamente a terra. Come? Inannziatutto non ci sarebbe più la fascia di sicurezza per i depositi inferiori a 100mila euro. Questo tetto è previsto in caso di bail in, ma scompare con la Brrd. Di fatto verrebbe previsto un periodo, probabilmente lungo cinque giorni lavorativi, in cui verrebbero limitati i prelievi allo sportello da parte dei correntisti. Di fatto, come riporta il documento citato da LaVerità, "è possibile che al momento in cui il fallimento dell’istituto risulti imminente, un cospicuo numero di correntisti decidano di prelevare i propri fondi immediatamente, per evitare l’incorrere in possibili interruzioni nel servizio bancario o semplicemente perché hanno perso fiducia nel meccanismo di garanzia dei depositi". A quanto pare questa ipotesi piacerebbe tanto alla Germania. Infatti il consigliere esecutivo della Bce, Sabine Lautenschlaegr ha promosso l'introduzione di questa procedura affermando di essere stupita "da quante persone ne sono così spaventate". Insomma l'Ue presto potrebbe mettere nel mirino i nostri conti correnti e congelarli per salvare le banche.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

la lotta al contante...ci hanno obbligato a servirci delle banche per poter tenere in ostaggio i nostri soldi e prenderli quando sarà il momento opportuno


Anonimo ha detto...

l'Europa non finisce di stupire.....

Carlo ha detto...

E tutti dormono....e se entra in vigore qualche forma di reddito di cittadinanza o dignità come ventilato da qualcuno( questo vuol dire che e sempre stato possobile vivere senza lavorare) i soldi le monete non sono più nulla ....numeri numeri e numeri...e i nostri avi anno lavorato duro per un gruzzoletto...comunque ci portano verso la guerra civile...

Anonimo ha detto...

parliamo anche dell'imminente PSD2.
A metà gennaio 2018 dovrebbe essere operativa la direttiva europea PSD2 (Payments Service Directive).
Con essa si avrà la condivisione e la portabilità dei dati riferibili alla clientela. Tali dati diventerebbero accessibili anche ad operatori quali Google ed Apple.
Già è risaputo che ad avere conti in più banche sono 6 milioni di famiglie. E che ad avere più di 100.000 Euro sono 6,5 milioni di famiglie.
In poche parole sembra che riceveremo ancora più pubblicità. Con il rischio anche di avere difficoltà a seguire i varî movimenti di denaro, a favore di eventuali truffatori.

Farouq ha detto...

Fine della democrazia
È stata tolta l'ultima libertà dei contantini al popolo non sovorano

Anonimo ha detto...

Ammazza che commento contorto, leggerlo è una impresa!
Un'accozzaglia di idea strane.

SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE