30 agosto 2017

Gli impressionanti ghiaccioli fatti con acque inquinate




Questi "Ghiaccioli" sono stati confezionati congelando acque inquinate da varie località. L’idea arriva da Taiwan, più precisamente dalla National Taiwan University of Arts , e parte dal progetto di tre studenti: Hung I-chen, Guo Yi-hui, and Cheng Yu-ti.

I ragazzi hanno deciso di usare i campioni prelevati da 100 luoghi differenti e congelarli, dopo essersi resi conto di una triste, impressionante verità: quasi il 90% di quelle acque conteneva plastica. Per far si che potessero esporre i ghiaccioli senza che si sciogliessero, li hanno poi ricreati usando resina di poliestere.

I tre studenti hanno anche progettato un involucro per ogni tipo di ghiacciolo, con su scritto il nome de luogo da cui proviene ogni campione.


Il loro lavoro è stato premiato con il Youg Pin Design Award ed esposto al World Trade Center di Taipei.


Il Pacific insitute calcola che ogni giorno vengono sversati nelle acque del mondo 2 milioni di tonnellate di liquame fognario. Un dato che deve far riflettere.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Stiamo affogando in un mare (anzi in un oceano) di merda. (Scusatemi il francesismo)

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente

Anonimo ha detto...

Gli oceani stanno morendo e dopo tocca a noi.

SEGUICI SU FACEBOOK!!!