7 aprile 2017

Mosca, solo 23 missili Usa a bersaglio 'Molto bassa l'efficienza dell'attacco americano'

(ANSA) - MOSCA, 7 APR - Secondo i dati a disposizione delle autorità russe, "la base aerea siriana" di Shayrat "è stata raggiunta solo da 23 missili" americani e "il luogo in cui sono caduti gli altri 36
missili da crociera è sconosciuto": lo ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, sottolineando che stando a queste cifre "l'efficacia bellica del massiccio attacco missilistico americano alla base siriana è estremamente bassa".

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti ai russi: una bella e buona provocazione... Sì, complimentoni davvero: è da queste cose che si evince il vero spirito guerrafondaio (foss'anche solo per sbruffoneria) dei russi! Siamo tra l'incudine e il martello, qualcuno ne dubitava?

Farouq ha detto...

Le contromisure elettroniche russe hanno funzionato alla perfezione deviando 36 missili, però probabilmente i mezzi non erano sufficienti, Putin ha appena ordinato il rafforzamento, il prossimo attacco americano avrà zero missili al bersaglio

Anonimo ha detto...

La storia delle armi chimiche di Assad potrebbe molto probabilmente trattarsi di un bluff, di un espediente per fomentare un casus belli.
Se Assad avesse veramente usato armi chimiche contro i suoi connazionali allora è un deficente incredibile.
Non capisco tuttavia 1)chi ha interesse a fomentare una eventuale guerra mondiale 2) Perchè ai russi e agli americani gli preme controallare la Siria

Anonimo ha detto...

Chi sta dietro gli stati e gli eserciti ....i demiurghi , il caos x resettare tutta l'umanità.....