Attenzione! L'antidolorifico Voltaren può provocare l'infarto


NEW YORK (WSI) - Dei farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), il Voltaren e' di gran lunga il piu' usato al mondo. Le ultime ricerche hanno dimostrato che ha le stesse possibilita' di provocare un attacco al cuore di un antidolorifico ritirato dal mercato Usa nel 2004, il Vioxx. 

Il rischio e' elevato per le persone con disturbi cardiovascolari, ma questo non ha impedito al medicinale che va sotto il nome scientifico "diclofenac" di vendere piu' dei concorrenti ibuprofen, naproxen e altri simili, tra quelli presenti nel mercato di diversi 15 paesi.


"E' l'antidolorifico piu' usato al mondo", dice alla radio NPR David Henry dell'Istituto per le Scienze di Valutazione Clinica a Toronto. Il farmaco, ha spiegato sempre Henry, aumenta il pericolo di un "evento" cardiovascolare, come un infarto, di circa il 40%, rispetto a chi invece non prende antidolorifici.

Altri medicinali sono molto piu' sicuri, come il naproxen, ma quest'ultimo vanta una quota di mercato di appena il 10%. 

"E' chiaro a tutti che migliaia di persone muoiono perche' usano il diclofenac", ha detto Henry. "Ma sono vittime invisibili e pertanto non esistono associazioni o lobby che li tutelino". 

Il profilo a rischio del Voltaren non e' un segreto e non rappresenta nemmeno una grande novita'. MedlinePlus, sito governativo Usa, specifica che chi lo assume "potrebbe avere un rischio piu' alto di subire un attacco al cuore e questi fenomeni possono capitare anche senza alcun avvertimento, provocando la morte". 

Se per una persona il rischio di avere un attacco al cuore e' di appena 1 su 1.000, prendere il Voltaren incrementa le chance di infarto a solo l'1,4 su 1.000. Ma chi ha il 10% di probabilita' di soffrire di un attacco, assumendo il medicinale fara' salire tale possibilita' a ben il 14%.

Nessun commento:

SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE