Collassa un tratto di scogliera di Dover, video dalla Manica



In una giornata limpida si possono vedere proprio di fronte alle scogliere di Dover sulla costa francese a Cap Gris Nez, le prove degli strati continui di gesso. Circa 70million anni fa, questa parte della Gran Bretagna è stata sommersa da un mare poco profondo. Il fondo del mare era di un fango bianco, formato da frammenti di coccoliti - gli scheletri di alghe molto piccoli che galleggiavano nelle acque superficiali del mare. Questo fango è diventato il gesso. Si ritiene che gli strati di gesso sono stati depositati molto lentamente, probabilmente solo mezzo millimetro l'anno.

Nonostante ciò, fino a 500 metri di gesso sono stati depositati in alcuni punti. I coccoliti sono troppo piccoli per essere visti senza un microscopio, ma se si guarda attentamente si possono trovare fossili di alcuni degli abitanti del mare come spugne, conchiglie, ammoniti e ricci.

Per secoli le scogliere di Dover hanno resistito, vegliando sulla Manica, simbolo dello spirito provocatorio di questo Paese. Ma il loro biancore gessoso è un indizio che non sono così robuste come si potrebbe immaginare. In realtà, essi sono in costante sgretolamento a causa delle interperie meteorologiche. Proprio le incensanti piogge della stagione autunnale che sono penetrate all'interno della struttura rocciosa e il ghiaccio che ha contribuito a creare spaccature sono state le cause della frana del costone roccioso grande quanto 2 campi di calcio.


Alcune persone del posto hanno dichiarato di aver paura per le continue frane degli ultimi anni e di come sia diventata molto pericolosa la spiaggia. Nell'estate scorsa ci fu una piccola frana in pieno giorno che gettò nel panico molti turisti. Nessun segnale avverte dell'imminente crollo hanno dichiarato gli abitanti del luogo. Di seguito le immagini della frana avvenuta in questi giorni.
http://www.meteoportaleitalia.it/news-globali/news-globali/meteo-estero/1793-frana-sulla-scogliera-di-dover-immagini-dalla-manica.html 
SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

Nessun commento:

NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE