Coronavirus, Tarro: «Seconda ondata a ottobre? chi lo afferma dice una grossa stupidaggine»

31/05/2020 . Nessuna seconda ondata di Coronavirus a ottobre. Ne è convinto Giulio Tarro, virologo di fama mondiale che, in una intervista sul blog della Fondazione Pietro Nenni,
replica a distanza a quanto sostenuto da Walter Ricciardi, rappresentante del governo italiano presso l'Oms, che prevede una seconda ondata di Sars CoV2. «È una colossale stupidaggine - dice Tarro - Noi dobbiamo sempre rifarci ai casi precedenti. Ovverosia: alla prima SARS, che è poi scomparsa da sé; alla MERS, che non è scomparsa ma non causa qualcosa di più grave di una influenza stagionale. Per quanto concerne il Sars CoV2, basta osservare quello che sta accadendo in Cina: loro hanno casi di contagio di ritorno – provenienti, cioè, dall’esterno –, ma non autoctoni». «Una seconda ondata di questa pandemia è molto poco probabile. Dato che uno studio inglese di circa un mese fa ha dimostrato che già più del 60% degli italiani è stato contagiato ed ha sviluppato gli anticorpi. Per il prossimo Autunno noi saremo, in larghissima parte, naturalmente immunizzati». Per quanto riguarda la Fase due, secondo Tarro, «inizia a maggio, quindi già a giugno, con il caldo e con l’estate, terminerà. Paradossalmente possiamo dire di essere già nella fase 2, malgrado il lockdown che si sta prolungando in modo eccessivo. Non capisco proprio perché si voglia creare una situazione esagerata di panico, piena di storture e assurdità scientifiche, che sta andando oltre il dovuto e che non ha senso».


8 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro tarro,facci pur dormire sogni tranquilli... Ma se in cina lo prendono da chi vien da fuori é perché son tutti immunizzati? E con il caldo se ne va? Allora in Bangladesh fanno freddo i quasi 30 grsdi?dà un occhiata a cosa succede e in sud america anche li é freddo tutto l'anno..quarda anche li! In africa un po' meno morti magari perché tipo in mali l età media é 16 anni... Vista la tua età cercherei di fare meno gli interessi di chi ti ha sul libro paga e metterei a posto la coscienza che il cov ci sta anche per te come per tutti...

Anonimo ha detto...

Coronavirus, Zangrillo: "Il Covid clinicamente non esiste più, qualcuno terrorizza paese"
Coronavirus, Zangrillo: "Il Covid clinicamente non esiste più, qualcuno terrorizza paese"
Il primario del San Raffaele di Milano, direttore della terapia intensiva: "Sono tre mesi che sciorinano una serie di numeri che hanno evidenza zero"
repubblica.it

Anonimo ha detto...

Effettivamente ci sono due teorie,una che dice che il virus si estingue solo a 92 gradi e chi dice che,come un qualsiasi virus,si estingue con il freddo..purtroppo è un virus nuovo per cui è difficile prevedere che piega prenderà.E' un fatto che al nord ancora ci siano contagiati,una signora l'ha portato da Milano a Roma pochi giorni fa...speriamo che piano piano si estingua,con il tempo.

Unknown ha detto...

Puzzi di troll lontano chilometri..😠

Anonimo ha detto...

Pare che tutto ciò che speranza sia da demonizzare. Tarro da marzo diceva e profetizzava tutto quanto è poi accaduto compresa la cura al plasma. Se l'età è il problema io mi preoccuperei di più dei giovani pseudo virologi collusi che, a differenza di Tarro da questa situazione hanno ben da continuare a guadagnarci.
Grazie professore, grazie

Unknown ha detto...

In Brasile è autunno! È LA FASE DELLE NORMALI INFLUENZE E,PURTROPPO, ANCHE DEL NUOVO CORONAVIRUS! Sulla base di quali dati scientifici si può escludere che il coronavirus non possa perdere la sua patogenicità? Il prof Tarro non a caso cita la mers e la sars! Leggevo anche una intervista al prof. CARUSO, presidente dei virologi italiani, in cui dichiarava che non solo sia diminuita la carica virale sugli ultimi tamponi ma anche che il virus, nella mutazione studiata a Brescia, sembra quasi essere diventato innocuo! Del resto se vive la cellula ospite vive anche lui... Come a dire meno è aggressivo più si adatta, più vive! Al momento non si dispone di dati epidemiologici certi; i numeri di Borrelli non hanno alcun fondamento scientifico se non supportati da autopsie sconsigliate dal ministro Speranza! Ogni anno influenza fa dai 250000 mila ai 600000 mila morti! Mi pare che il covid non abbia superato la soglia massima, sempre se i numeri conteggiati siano reali! E delle morti nelle rsa perché non si parla mai? Perché non leggiamo mai i dgr regionali come il 3018 del primo marzo della regione Lombardia cosi da comprendere come sono state legittimate le bombe ad orologeria nelle case di cura? Come vede, tante domande e tanta fiducia nel prof. Tarro che finora, al contrario di cialtroni, non è ha sbagliata neanche una! CORDIALITÀ

Anonimo ha detto...

Speriamo solo che cambino i test perchè i tamponi danno falsi positivi

Unknown ha detto...

Io vivo in Perú da quasi 7 anni,qui non fà freddo tutto l' anno,tranquillo

Post più popolari