31 gennaio 2015

Lo zucchero provoca dipendenza: cosa succede se smettete di mangiarlo?

Lo studio dell’Università di Princeton - Il consumo eccessivo di zucchero è una delle cause di malattie croniche come diabete e obesità e ipertensione e secondo uno studio dell’Università di Princeton del 2008 questo alimento è in grado di provocare dipendenza. Leggiamo su Repubblica:

“Sembra una curiosità ma questa dei ricercatori di Princeton è una scoperta, importante per il mondo scientifico perché conferma ciò che molte persone a dieta sospettavano da tempo: lo zucchero è una specie di droga.

Secondo il neuroscienziato Bart Hoebel, abbuffarsi di zucchero può infatti avere effetti sul cervello molto simili a quelli provocati da un abuso di sostanze stupefacenti. Il ricercatore ha presentato i risultati della sua analisi al meeting del College americano di Neuropsicofarmacologia a Scottsdale, in Arizona: lo studio è stato svolto utilizzando delle cavie e somministrando loro dosi elevate di acqua zuccherata ogni giorno, dopo che avevano passato la notte a digiuno. Nel giro di tre settimane, gli animali hanno cominciato a dare segni di impazienza e frenesia, mostrando insomma un comportamento simile a quello dei tossicodipendenti in crisi di astinenza. “Rimanevano a lungo desiderosi di ricevere una nuova “dose”, erano incontrollabili”, ha spiegato Hoebel“.




Hoebel ha spiegato che il consumo elevato di zucchero porta ad un aumento della dopamina, che è “una sostanza che si trova nel nucleus accumbens, la parte adibita alla motivazione e al meccanismo della ricompensa e si sa da tempo che l’abuso di droghe fa aumentare il rilascio di dopamina in questa parte del cervello: in questo caso abbiamo scoperto che lo zucchero agisce allo stesso modo”

Negli esperimenti condotti in laboratorio è emerso che lo zucchero creava dipendenza nelle cavie:

“In un altro esperimento le cavie, dopo essere state nutrite per un periodo a base di zucchero, sono state costrette a passare alcune settimane senza più riceverne. Quando la sostanza veniva reinserita nell’alimentazione, ne consumavano molta più di prima. A un certo punto gli scienziati hanno deciso di variare sostituendo l’acqua zuccherata con dell’alcol e hanno notato che quelle nutrite con lo zucchero ne bevevano più di quanto avrebbe fatto un topo normale. “Ancora non sappiamo come reagiscono gli esseri umani – ha concluso l’autore dello studio – Ma quel che è certo è che esiste un nesso tra la dipendenza da sostanze stupefacenti e lo sviluppo di un desiderio morboso di dolcificante”.”

Fonte: lafucina.it

Tratto da informatitalia.blogspot.it

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ti offendi se ti dico che non succede assolutamente nulla?
Io ho smesso da un mese di ingerire zucchero raffinato (il classico).

Tutto regolare come se niente fosse. La verità è che basterebbe avere un po' di forza di volontà.

Lo stesso per il fumo (tutto compreso) ho smesso dopo oltre 20 anni e ti dirò che ho patito un po' la prima settimana. Certo, in questo caso ho avuto una qualche tentazione ma per fortuna sono riuscito a reggere. Adesso sono passati 5 anni e non posso non pensare a quanto sono stato poco intelligente a non smettere prima. Mi sono riempito di veleno per niente (oltre 100 additivi chimici).

Dovreste pensare alla vostra salute. Non vi bastano tutti i veleni che piovono dal cielo, le fabbriche, le auto, i pesticidi, ecc..?
Datemi retta, odiate le sigarette, vedetele come un vostro nemico, solo così riuscirete a smettere facilmente, e senza spendere un euro per cure “magiche”.

Anonimo ha detto...

Questo è un articolo del 2008, ovvero di 7 anni fa, pubblicato su Repubblica

http://www.repubblica.it/2008/12/sezioni/ambiente/zucchero-dipendenza/zucchero-dipendenza/zucchero-dipendenza.html

Anonimo ha detto...

Se era scritto su Repubblica....
Sui quotidiani cos' come su altre riviste e su tutti i tg si pubblicano SOLO str....ate....

Anonimo ha detto...

se non siamo noi i primi a volerci bene e a trattarci meglio come possiamo chiedere di essere trattati bene dal prossimo,dalle istituzioni,o qualsiasi altra cosa?
certo fare del male a una persona e sbagliato e farglielo senza che questo se ne renda conto e diabolico,ma e anche vero che tante volte siamo i primi a fregarcene di come funzionano molte cose con cui abbiamo a che fare tutti i giorni.
vogliatevi bene e siate curiosi;V

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...