NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE

Carri armati entrano a Tripoli e sparano sul Parlamento

TRIPOLI - Un convoglio di carriarmati è entrato a Tripoli dalla strada per l'aeroporto e si dirige verso la sede del Parlamento. Lo rendono noto testimoni, secondo i quali si sono uditi colpi di arma da fuoco non lontano dal parlamento. I parlamentari sono fuggiti l'edificio dopo che uomini armati lo hanno attaccato. Sono i sostenitori dell'ex colonnello Khalifa
Haftar, che hanno effettuate l'assalto. Le sue forze hanno lanciato un importante attacco aereo e sul terreno Bengasi venerdì, spingendo il governo a dichiarare una no-fly-zone. Le autorità stanno lottando per contenere le milizie che controllano parti della Libia. I recenti combattimenti a Bengasi - dove la rivolta contro l'ex regime di Gheddafi è iniziata nel 2011 - hanno opposto le forze del colonnello Haftar contro i militanti islamici. Decine di persone sono state uccise.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Forza militari uccideteli tutti quanti quei fascisti religiosi islamisti che trattano le donne come le peggiori bestie e vogliono tornare indietro di 1000 anni.E noi ci stiamo riempiendo il paese di questa gente.Femministe che tanto casino facevate negli anni 60 e 70 che fine avete fatto? Perchè state zitte e non vi si sente? Adesso vi va bene come gli islamici trattano di merda le donne? Le uniche che ho sentito protestare contro questo sono le Femen,ma è stata una protesta blanda.Ed un ultima domanda mi faccio e vi faccio,come mai la sinistra italiana da laica o atea che era è diventata anima e corpo a favore dell'islam? Spero abbiate il coraggio di pubblicare questo mio commento.

Anonimo ha detto...

Concordo 18.45

NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE