NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE

Frana Montescaglioso (Matera), strada sprofonda sempre di più nel terreno!

6 dic 2013 - MATERA / C’era la strada principale a Montescaglioso, Matera, che è stata sollevata e devastata dalla forza della frana che ha colpito il paese, dopo l’alluvione della scorsa settimana in Basilicata. E sulla strada le abitazioni che sorgono, poco distante, sono in pericolo e sono isolate. Impossibile pensare di risistemare la zona, perché la situazione è in divenire. La frana si sposta e avanza, occorre monitorare l’avanzamento della massa che ha devastato l’arteria principale e l’ipermercato Lidl. Il dettaglio delle caratteristiche idrogeologiche del terreno su montescaglioso.net 
Basilicata. La regione che per i media non esiste

Le recenti frane hanno messo in ginocchio un’intera regione, la Basilicata, con il paese di Montescaglioso particolarmente interessato. Ma la cosa non sembra interessare i media…


Tre giorni di maltempo furibondo, frane, allagamenti, e alla fine la Basilicata è in ginocchio anche se sembra interessare a pochi. A Montescaglioso infatti la strada chiamata “Piani Bradano” che porta alla Sp 175 è letteralmente crollata su se stessa. Si tratta della zona in prossimità del cimitero del paese, mentre poco lontano si trova la struttura dell’ipermercato Lidl crollata su se stessa. Fortunatamente i dipendenti del Lidl al momento del crollo stavano pranzando, se no il capannone sarebbe crollato sopra di loro. Sul posto sono immediatamente arrivati Vigili del fuoco, tecnici comunali e carabinieri assieme alla Protezione Civile. I tecnici dell’Italgas hanno dovuto lavorare a lungo per chiudere la condotta principale che fornisce il gas all’abitato, e i cittadini hanno dovuto chiudere i contatori fino a riparazione avvenuta. Anche la luce elettrica è stata sospesa per diverse ore al fine di permettere la messa in sicurezza degli impianti. Il fronte complessivo della frana che ha colpito Montescaglioso è di circa due chilometri, anche per questo le scuole sono state chiuse e cinque famiglie sgomberate.


Alla fine il bilancio del maltempo in Basilicata parla di 200 sfollati, un morto, decine e decine di case allagate e strade impraticabili. Diverse zone sono isolate ma tutto questo non sembra commuovere i media che hanno dato uno spazio risibile a quanto successo nella regione. Una regione ferita la Basilicata dove forse si sarebbe potuto fare molto e di più per evitare il ripetersi di queste cicliche tragedie naturali. Una regione tranquilla e lavoratrice che paga in prima persona i disastri dimenticata dallo Stato. Così i lucani sono già ripartiti da soli, sapendo che la loro regione non interessa alle istituzioni, che da due mesi a questa parte non hanno fatto assolutamente niente per aiutare la popolazione già colpita da un alluvione a ottobre che aveva anche ucciso due persone. Non solo, le istituzioni hanno negato alla Basilicata il riconoscimento dello stato di calamità naturale, l’ennesima beffa.



Nessun commento:

NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE