OMS: e' ufficiale la chemioterapia è un agente cancerogeno!


Non è da poco che l’OMS ha classificato la chemioterapia come agente cancerogeno, ma la notizia rimbalza nuovamente da quando il governo ci ha stupiti con la discutibile scelta di attribuire i costi di due farmaci anti-tumorali direttamente al paziente e non più alla sanità pubblica, per un costo di circa 3 mila euro a settimana. A questo punto i cittadini cominciano a chiedere maggiori risposte alla comunità scientifica che il più delle volte appare spaccata al suo interno e ricca di contraddizioni come quella relativa alle posizioni dell’OMS sull’uso dei farmaci chemioterapici.


Il paradosso della nostra medicina è proprio quello di voler guarire sapendo di danneggiare. Qualsiasi terapia accreditata potrebbe apportare benefici e, allo stesso tempo, degli effetti collaterali. Tuttavia colpisce comunque pensare che, mentre milioni di donne decidono di curare il cancro alla mammella con chemioterapie, allo stesso tempo stanno inconsapevolmente assumendo sostanze classificate come “cancerogene”. Qualcuno potrebbe obiettare che lo stesso concetto è alla base delle vaccinazioni contro molti ceppi di virus. E’ vero, ma la differenza è che il cancro non è un virus e non andrebbe, in teoria, curato con una vaccinazione a base di sostanze che provocano il cancro. Un parallelismo sicuramente non scientificamente calzante, ma che rende l’idea di quello che da diversi decenni sta accadendo in campo oncologico.

Il cancro è la seconda causa di morte nei paesi industrializzati. Innumerevoli sono i fattori che possono causare l’insorgenza di questa malattia: in primo luogo l’inquinamento e le diossine che entrano nel ciclo agro-alimentare, le polveri sottili inalate, l’elettromagnetismo, fattori genetici e moltissime altre cause. Qualsiasi sia la causa che ha cagionato l’insorgenza della malattia, la terapia è sempre a base di chemio. Ne esistono di diversi tipi a seconda del tumore. In moltissimi casi vengono somministrati mix di farmaci e, in alcune cliniche, prima della terapia vengono fatte flebo con lo scopo di diminuire l’acidità del sangue. La chemio quindi è la terapia più usata per combattere alcuni tipi di cancro, ma colpisce pensare che la stessa Organizzazione mondiale della Sanità e l’American Cancer Society la classificano come “agente cancerogeno”quantificando il suo reale beneficio in una media del 2,2%. E’ stato stimato infatti che in America la media era del 2,1% mentre in Australia del 2,3%...


Non solo. Secondo gli studi e le statistiche la Radioterapia è ancora peggiore perchè causa il cancro e lo peggiora. Anzi, la radioterapia sarebbe conosciuta da medici e pazienti come una terapia che causa spesso alcune forme tumorali.

Siamo di fronte quindi al più grande fallimento della medicina?

Di fallimenti ce ne sono stati tanti durante gli ultimi decenni, in campo chemioterapico il primo e più noto fallimento dell’oncologia riguarda il farmaco DES usato per molti tipi di cancro e soprattutto per il cancro alla mammella. Questo farmaco dava effetti collaterali anche nel lungo termine ed era stato già indicato da alcuni oncologi come “farmaco pericoloso”. Correva l’anno 1938. Ma questo farmaco uscì fuori commercio solo nel 1970 lasciando il posto all’oggi discusso TAMOXIFEN. La rete pullula di materiale concernente la tossicità di questo farmaco che per altro presenta una struttura simile al DES e che oggi è ancora il farmaco più prescritto al mondo per il cancro.

Su vogliovivere.org è scritto esplicitamente che:
Il ben conosciuto ricercatore Pierre Blais descrive il tamoxifen come “farmaco spazzatura che si poneva ai vertici del mucchio di immondizia”.
Le tremende previsioni di Blais furono ignorate.
Il tamoxifen venne dapprima approvato dalla FIDA (Autorità per i medicinali e gli alimenti degli USA, ndt) per essere usato come pillola per il controllo delle nascite, poi per la prevenzione del tumore al seno.
Ben presto si rivelò invece come promotore di cancri particolarmente aggressivi all’utero ed al fegato, come causa di fatali coagulazioni di sangue ed ostacolo a numerose altre funzioni.

Come approcciare quindi a queste posizioni? Come mai la scienza resta sempre un’opinione?
La ricerca dovrebbe darci una spiegazione scientifica, cioè formulata con metodo scientifico che risponda quindi a domande universali e che sia caratterizzata da esperimenti ripetibili. Fin quando si troverà risposta a tutte queste domande sarà lecito parlare di eventuali benefici derivanti di terapie nuove e sperimentali spesso piuttosto discusse o ingiustamente temute. Soprattutto alla luce del fatto che, il nuovo decreto legge approvato dal Governo Letta addebita i costi delle cure antitumorali direttamente al paziente e non alla sanità pubblica. I consumatori e i pazienti quindi devono avere una risposta. Abbiamo posto queste domande a validi ricercatori. Presto vi informeremo delle risposte.

news.you-ng.it

34 commenti:

Anonimo ha detto...

Penso che sono pochissime le persone che la tollerino e non ci restano secchi, per cui dati i costi, penso che sarebbe ora di mandarla al diavolo!

Anonimo ha detto...

The discovery of hot water, con tutto il rispetto!

Anonimo ha detto...

Ci sono passato con mio padre che aveva un tumore al colon retto.
Quattro anni di inferno, se avesse fatto cure alternative avrebbe avuto una sofferenza più dignitosa e una speranza di vita maggiore.
Leggendo questo articolo a distanza di dieci anni dalla sua morte mi monta una rabbia!Allora ero cieco ora in questi dieci anni ho aperto gli occhi in tutti i sensi.

Anonimo ha detto...

Mi dispiace per tuo padre, ha sofferto ulteriormente, ed inutilmente.
Mio padre, invece è stato più "fortunato" per andarsi a fare una analisi alle vene, che si era fatto l'apice di un dito della mano nero, gli hanno infilato una sonda nell'inguine, e gliela hanno SPEZZATA ed è morto di atroci sofferenze!
Dicevano che era vecchio, e quindi anche le vene erano fragili, 65 anni, da poco aveva avuto la sua pensione,dopo più di 40 anni di lodevole servizio, quindi poteva anche morire....
Meglio se quel giorno lo ascoltavamo e non lo portavamo in ospedale, moriva da solo in santa pace.

Anonimo ha detto...

Io ci sono passato con mia madre che aveva un tumore al seno(e faceva il pap-test ogni anno)4 anni di inferno poi nonostante la chemio e la radioterapia il male si è propagato ad altri organi ed è morta. Anche io ho una rabbia incredibile leggendo questo articolo e pensando che magari con cure alternative le cose sarebbero potute andare diversamente,scusate ma è stata dura parlarne ho ancora molta sofferenza dentro di me.

Unknown ha detto...

Ho perso mio papà dopo 2,5 anni di chemio, e mia mamma 6 mesi dopo dopo radioterapia,tra l'altro appena hanno cominciato a farle le radio stranamente la malattia è diventata più aggressiva e a men che si possa dire me l'ha portata via. Penso che queste cure servano solo ad arricchire case farmaceutiche e chi altro c'è sotto.. in un business troppo redditizio purtroppo guardano ad intascare a discapito della vita umana.

Anonimo ha detto...

Ma sapete se fosse ancora obbligatoria questa terapia, o uno nel caso può scegliersi quella che più ritiene più idonea al suo caso?
Potrebbe anche essere che in casi molto sporadici funzioni almeno in parte, ma tutto il resto dei tumori come li dobbiamo curare?

Anonimo ha detto...

Nessuna terapia è obbligatoria in caso di cancro. Nessuno può obbligarti a seguire una terapia di nessun tipo.
E nessuno può dirti come curare il cancro perchè non si è nemmeno minimamente fatta chiarezza di cosa sia effettivamente il cancro. E sopratutto non c'è la minima idea del perchè si sviluppi tale "patologia". Quindi le cure sono dei rimedi o degli esperimenti che tentano di eliminare il problema nel miglior modo possibile. Infatti viene dichiarato chiaro e tondo che la malattia può peggiorare dall'inizio della terapia chimica o radiologica.
Nessuno può consigliarti cosa sia meglio si può solo decidere cosa è meglio per se stessi. Se fidarsi della medicina o se rivolgersi ai metodi alternativi. Tutto stà nelle mani di chi contrae la patologia.
AR

Anonimo ha detto...


http://youtu.be/qaKu54vWaBY

Anonimo ha detto...

Ho avuto il cancro,ma essendo cardiopatia non potevo fare la chemioterapia.Ho subito l'amputazione delle mammelle,dell'utero e delle ovaie....ripeto che non ho fatto chemio....tutto questo 7 anni fa....adesso sto benissimo e guardo mio figlio crescere.

Anonimo ha detto...

Compliemnti una scelta difficile che ha portato ottimi risultati. Per questo ci si deve battere per il risultato finale. Guardar crescere un figlio è il miglior premio per una dura lotta. Buona Vita
AR

Anonimo ha detto...

Mio padre si è ammalato a 63 anni di mesotelioma (dovuto all'esposizione all'amianto per lavoro) dopo 35 anni ha avuto i primi sintomi della malattia. Ha passato 44 anni a lavorare senza un giorno di ferie e di riposo. Questo è il risultato di una vita sudata. Alla scoperta del mesotelioma gli hanno proposto la chemioterapia perché non operabile.
Infusioni ogni 21 giorni dalla mattina alle 9 alle 15 di pomeriggio...una flebo dietro l'altra. Dopo le prime infusioni ha avuto un tracollo incredibile, complicazioni e sofferenze quali: due embolie polmonari ed è quasi morto, due emorragie, seticemia dovuta ad un catetere per il drenaggio....Era un omone di 1 metro e 80 del peso di 90 chili e si è ridotto a pesare 60 kg. Le sofferenze che ha patito per la speranza, non dico di guarire, ma di almeno rallentare il male non sono servite. Era un uomo forte e coraggioso e negli ultimi giorni quando per spostarlo dovevamo prenderlo in braccio gli oncologi hanno avuto il coraggio di proporgli un altro tipo di chemio più forte! Dove sta il limite io credo che non ne abbiano idea, credo che una persona dovrebbe curarsi ma non si può accanirsi e far soffrire un essere umano in quel modo, giocare sulle speranze di vita di una persona...Non tutti i medici però sono così, ci tengo a dirlo, ci sono professionisti che hanno un cuore e all'ultimo ricovero d'urgenza abbiamo avuto la fortuna di incontrarne uno. Con gli occhi lucidi mi ha comunicato che non c'era più niente da fare e di portarlo pure a casa in quanto, se fosse rimasto al pronto soccorso, avrebbero dovuto intubarlo e intervenire con la rianimazione....Sono rimasta colpita dall'umanità di questo medico e non so ancora oggi come molti altri abbiano potuto accanirsi contro mio padre con la scusa del cercare di fermare una malattia che non lascia scampo.
Questa è la mia esperienza e ricorderò sempre le parole di mio padre che prima di entrare in coma mi disse: avrei passato gli ultimi giorni senza sofferenze se non avessi accettato la "cura".
La scelta deve essere personale e ben ponderata valutando il rischio/ beneficio, spero di essere stata utile a qualcuno con la mia storia.
Dopo il primo ciclo di chemio il tumore era leggermente regredito salvo poi riprendere con più aggressività e estendendosi a tutto il corpo.

Anonimo ha detto...

Mio padre nel 2009 ha fatto un trattamento chemioterapico.da quel giorno è stato un declino di nove giorni,dopodichè è deceduto

Anonimo ha detto...

Mia madre ha il linfoma di burkit , i medici dicono che puo`gurire al 50% , vorrei tentare cure alternative alla chemio

antonio ha detto...

Ragazzi per questo brutto problema qual'è il cancro/tumore leggete la dieta senza muco di eheret ed i libri di shelton ed avvicinatevi all'igienismo naturale...e bisogna adottare una dieta vegana-crudista con molta frutta e verdura e ne vedrete delle belle :)

Anonimo ha detto...

"bisogna adottare una dieta vegana-crudista con molta frutta e verdura e ne vedrete delle belle"
NO! Non è consigliabile, siamo Onnivori che a voi vegani piaccia o meno.
Dire che la dieta vegana-crudista deve essere adottata per vederne delle belle è un'assurdità! Se una persona è malata servono tutti i nutrienti possibili, e la dieta vegana non li garantisce in nessun modo.
Poi scusa associare la dieta vegana crudista a molta frutta e verdura è un po' assurdo... è chiaro al mondo che c'è solo frutta e verdura nella dieta vegana a cosa serve specificarlo?
AR

antonio ha detto...

Caro mi dispiace ma non sei bene informato sull'argomeno vegano crudista e sull'igienismo naturale e la cura del non sintomo...... se vuoi ti posso passare qualcosa per iniziare ad aprire la mente cosa che medici schiavi di big pharma non ti diranno mai :(

Anonimo ha detto...

Si passa qualcosa che cerco di aprire l'orizzonte. E scusa ma big pharma non deve dirmi nulla sul fatto che siamo onnivori fino a prova contraria. Ed il mio medico non deve ordinarmi nessun integratore se seguo una dieta corretta e bilanciata. Al contrario della maggior parte dei vegani che si trangugiano beveroni di integratori prodotti niente meno che dalle big pharma.
AR

Anonimo ha detto...

Per l ultimo commento
se ti soffermi un attimo capiresti che la medicina pur di non perdere clienti si è. Inventata la mancanza di vitamina b12 nelle diete vegane ,vegetariane.
chi ha detto che siamo onnivori e la stessa scienza che ti dice che la vit b12 deve essere integrata con le pastiglie se non mangi carne,1piu 1 2

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 13:23 chi mi dice che siamo onnivori? La mia dentatura come quella di qualsiasi essere umano.
Ci sono Incisivi che vanno bene per tagliare, Canini che sono ottimi per strappare e Molari che sono necessari per sminuzzare al massimo il cibo. Se fossimo erbivori come volete far credere avremmo una dentatura simile alle vacche o agli animali erbivori in genere... cioè spovvisti di canini e spesso anche senza incisivi.

Nulla c'è di inventato in questo è semplice valutazione.
Conosco decine di "vegani" che assumono regolarmente integratori che con regolarità affermano di assumere solo per "problemi legati alla loro persona".
Poi ogni uno è liberissimo di attuare la propria scelta ma giustificarla dietro una presunta "salubrità" della dieta vegana è francamente assurdo e inutile viste le enormi difficoltà nel dimostrare questo.
Nella maggior parte dei casi la dieta vegana viene intrapresa dopo il 20 anno di età. Prima lo sappiamo tutti che è un grosso problema e lo sanno anche i vegani. Infatti spesso somministrano carne ai loro figli conoscendo le potenziali problematiche.
E' una scelta anti morte verso altri animali? Bene tale deve rimanere. Nulla a che fare con gli aspetti medico nutrizionali che sono stati ampliemente smentiti dai fatti e dall'evoluzione stessa del nostro corpo.
Ora se la dieta vegana è la strada maestra, spiegami perchè la maggior parte degli erbivori hanno un sistema digestivo diverso dal nostro (rumine, ecc...)?
AR

Caino ha detto...


Ad: AR 15 settembre 2013 16:43

Scrivi , scrivi e scrivi kilometri di minchiate.. ..vedo che hai molto tempo , per essere uno che "e´ molto piu´in alto di un classico borghese".

solodabastonare.com

Anonimo ha detto...

Certo Caino ho un sacco di tempo infatti perchè? Qualche problema? sei invidioso, oltre che TROLL, razzista, ipocrita e ignorante? Per non parlare del problema che hai da qualche tempo con gli acidi?

Se sai che sono solo minchiate, spiega il perchè secondo te! Poi magari ne discuteremo ma capisco, è troppo difficile nella tua bassa condizione mentale arrivare a far un discorso compiuto senza copiare ed incollare parole e frasi di altri.

Emm... Bella storia la multipersonalità... Sembra incredibile... ma sei riuscito a farti beccare. Hai uno stile di fondo inconfondibile. Ma insultarti ulteriormente non ha più senso. E' troppo facile...

Spero di non mancarti troppo questa settimana visto il tuo interesse per me. Ma non ti preoccupare cercherò di essere presente per darti un po' d'amore che ti manca nella vita reale.
AR

Caino ha detto...

Corrotto Giudeo cattolico di merda , solodabastonare.com

Caino ha detto...

L´amor che move ´lsol e le stelle a batter li giudei co´randelle

Anonimo ha detto...

AR non condivido quello che hai scritto.

L'UOMO NON E' UN CARNIVORO NATURALE!

L'organismo dell'uomo, contrariamente a quello dei carnivori, non è fatto per mangiare cadaveri di animali perché ne rimane intossicato a causa delle sostanze tossiche contenute nella carne stessa.

Anonimo ha detto...

Infatti ho detto Onnivoro... è ben diverso!
AR

Anonimo ha detto...

P.S. che sostanze tossiche? Tu mangi carne avariata per caso?
Sappi che le sostanze tossiche ci sono anche nei vegetali avariati... Cosa cambia? Che i vegetali non li puoi chiamare cadaveri?
AR

Anonimo ha detto...

Forse tua madre succhia cazzi avariati

IvaNavI ha detto...

Ciao ragazzi!!!Io personalmente ho da raccontarvi un pò di cose ed inizierei con la storia di mia madre!
Premessa:senza vittimismo,senza una peculiare portanza verso l'ignoranza ma sopratutto senza assurde e incastrate euforie di protagonismo,gossip o scandalo varie!!!
Io son del maggio '79 e mia madre era del lontano '57!!!Nel '95 è stata ricoverata per un tumore all'utero e poi ha deciso di fare chemio terapia che l'ha portata alla tomba!!!Non per essere cinico e vedere tutto nero e bianco(io son veramente al lato opposto dato che sono umano)ma le malattie sono causate da noi stessi!!!Noi stessi se vogliamo una cosa prima o poi(dico la maggior parte che ha libero pensiero,azione e specie di arbitrio)la otteniamo!!!Indi io avendo passato più di due anni di inferni ed sperimentazioni(ad aviano friuli)a chemio terapia e farmaci annessi e avendo capito tutto ciò a 16 anni non compiuti credo effettivamente fon ora che la medicina,la farmaceutica,la sanità in se è corrotta,malata ma sopratutto non esiste come tale dato che da nulla al popolo/persone che stanno male ma da solo alle case e casse farmaceuticheee!!!
Io non mi curerò mai con i loro metodi e seriamente l'unico metodo per stare bene è usare la propria essenza,esistenza per fronteggiare il male...sempre e se non si riesce amen si muore...credo che sia naturale no!?
Secondo punto:
L'alimentazione è da 70 anni che contaminata se non di più(almeno in campo globale di commercio di alimenti)ed indi è insensato andare a vedere tutte le solite fottute diete che ingrassano si i piccoli ma indirettamente pure i grossi...(1+1=2)produttori di morte e l'unica via è ignorarli e iniziare a studiare le piante,i fiori e tutto quello che si può fare nel bene e nel male in campo medico,culinario,economico anche!!!Non c'è altro da dire basta pubblicità che inquina di per se la mente e fa male e indi singolarmente creare una cura propria!!!é tutto soggettivo e noi tutti siamo uno/a diverso/a dall'altro/a!!!
Per concludere dico che noi siamo e possiamo cibarci di tutto e siamo in costante evoluzione spcie bisogna evolversi spiritualmente ed etereamente...elevarsi sopra la materia!!!La materia è quella che usa e vuol controllare la medicina,la farmaceutica,la chimica e la militarista e che la sta attuando da diversi decenni o secoli per creare quello che in questi articoli si vuol spiegare e inculcare!!!Non credete alle diete,non credete alle stronzate che vi fanno vedere tramite le pubblicità,non credete hai medici(non tutti,pochi si salvano)e specie non comprate quello che vendono le farmacie e i farmaci è tutta una fottuta presa per il culo per guadagnar sulle spalle dei soliti ingenui o allocchi!!!
Ps curatevi da soli e non lavorate più a meno che non sia per voi stessi o per chi vi sta vicino al momento o vogliate bene!!!Indi tutto quello che hanno fatto i nostri padri e madri non bisogna farlo altrimenti si starà peggio di loro(è già così no!?) Pace e amore raga!!! <3

Anonimo ha detto...

Ivan Zambelli grazie! E' un piacere leggere che al mondo c'è ancora gente come te nel mondo.
AR

Anonimo ha detto...

Ciao Ivan un saluto da Franco, anche io purtroppo ho perso mia mamma nel 2005 per un tumore al seno e mio papà a febbraio dell'anno scorso per una malattia polmonare(bpco)li ho persi entrambi troppo presto e tu puoi immaginare benissimo visto che purtroppo ci sei passato gli anni d'inferno vissuti,le tue parole mi hanno molto commosso e vorrei lanciare nel mio piccolo un appello a tutti quanti,ragazzi non litighiamo furiosamente tra noi per sciocchezze quando nella vita ci sono problemi molto più grossi.Ciao a tutti e in particolar modo a te Ivan e mi associo al tuo appello e saluto,Pace e Amore raga!!!

Anonimo ha detto...

Ci sono persone che hanno commentato, me compresa, il dramma e il dolore vissuto per un parente malato di cancro, e ci sono altri insensibili e maleducati che spostano il discorso serio e sofferto su frasi e ideologie a dir poco disgustose. Vi auguro di non passare mai quello che abbiamo passato noi, e se per caso le persone di cui parlo si sentono chiamate in causa rispondendo che ci sono passati allora sono proprio vergognosi.
Fin che al mondo c'è gente senza cuore ed un minimo di decenza non cambierà mai niente.
Un abbraccio a tutti quelli che hanno sofferto come me.

antonio ha detto...

http://terrarealtime.blogspot.it/2013/09/dieta-verde-sport-yoga-e-meditazione.html

Anonimo ha detto...

Sto per entrare in quell'inferno di cui parlate e sono spaventata͵ terribilmente spaventata.

Post più popolari