Scie chimiche per annientare l'umanita'

di  Gianni Lannes
Il nodo cruciale è il dominio totale degli esseri umani, più che delle risorse energetiche o delle materie prime che le multinazionali rubano impunemente a Gaia, con il favore di governi fantoccio, privi di sovranità. Donne e uomini senza distinzioni, trasformati in docili automi.
E così sono alacremente in attività, da un lato narcotizzatori del pericolo e dall'altro untori in divisa stellare, insieme per annientare la vita in ossequio al nuovo ordine mondiale (NWO sotto
regia Rockefeller/Rothschild/Kissinger) perseguito da entità terroristiche come Bilderberg Group e Trilateral Commission, a cui sono affiliati, per esempio dall'Italia, il primo ministro pro tempore Enrico Letta e tanti altri (Monti, Prodi, eccetera).

Kissinger&Napolitano
I documenti ufficiali licenziati dal Governo degli Stati Uniti d'America attestano, senza equivoci, che le sperimentazoni belliche segrete nei cieli del mondo, grazie alla tacita connivenza di numerosi Stati, ormai privi di sovranità, in particolare l'Italia,  ha l'obiettivo di manipolare il clima per schiavizzare l'umanità ed assoggettare il pianeta Terra. Tali attività, inoltre, inquinano l'aria perché le irrorazioni contengono misture tossiche di alluminio, bario e polimeri di laboratorio.


aerosolterapia bellica USA





Già negli anni '50, le Forze Armate di Washington hanno effettuato test nucleari nello spazio, precisamente nelle  fasce di Van Allen, causando alterazioni atmosferiche gravissime a danno degli esseri umani e degli equilibri ecologici.

Gli "Alleati" hanno trasformato l'Europa in una camera a gas, in una prigione a cielo aperto.













Ecco un documento governativo fondamentale ed incontrovertibile, pubblicato negli USA il 17 giugno 1996, basato sul brevetto di Eastlund del 1987.  Un consiglio di lettura: Ionospheric Modification and Its Potential To Enhance or Degrade The Performance of Military Systems (Nato, Agard, 1990, pagine 490).





Altro che 2025: siamo già a mezzo secolo di manipolazione climatica avanzata, prossima allo stadio finale e senza ritorno. Nel documento “Weather as a Force Multiplier: Owning the Weather in 2025″ si trovano esplicite applicazioni del concetto strategico per cui il controllo climatico del teatro di guerra è un moltiplicatore della forza militare. Nella bibliografia allegata si legge lo sviluppo consequenziale delle teorie Anni '50. Ecco alcune citazioni che risalgono alla fine degli Anni 60:






Herbert S. ApplemanAn Introduction to Weather-modification. Scott AFB, Ill.: Air Weather Service (MAC), September 1969.






Louis J. BattonHarvesting the Clouds. Garden City, N.Y.: Doubleday & Co., 1969.






Capt Frank G. Coons, “Warm Fog Dispersal-A Different Story.” Aerospace Safety 25, no. 10 (October 1969).






Daniel S. HalacyThe Weather Changers. New York: Harper & Row, 1968.






E. Jiusto James,”Some Principles of Fog Modification with Hygroscopic Nuclei” Progress of NASA Research on Warm Fog Properties and Modification Concepts, NASA SP-212. Washington, D.C.: Scientific and Technical Information Division of the Office of Technology Utilization of the National Aeronautics and Space Administration, 1969






Warren C. Kocmond, ”Dissipation of Natural Fog in the Atmosphere,” Progress of NASA Research on Warm Fog Properties and Modification Concepts, NASA SP-212.Washington, D.C.: Scientific and Technical Information Division of the Office of Technology Utilization of the National Aeronautics and Space Administration, 1969.





Nei titoli più vicini ai nostri giorni, invece, si colgono chiari riferimenti al controllo della ionosfera (HAARP) come ad esempio:





Paul A. Kossey et al. ”Artificial Ionospheric Mirrors (AIM) A. Concept and Issues,” In Ionospheric Modification and its Potential to Enhance or Degrade the Performance of Military Systems, AGARD Conference Proceedings 485, October 1990.






B. N., and J. Troim, Maehlum ”Vehicle Charging in Low Density Plasmas” In Ionospheric Modification and Its Potential to Enhance or Degrade the Performance of Military Systems AGARD Conference Proceedings 485, October 1990.






Il clima terrestre è impazzito per finalità militari e non per la polluzione. Il clima è uscito fuor di senno al pari degli psicopatici che lo manipolano. Ecco perché gli USA non hanno aderito al Protocollo di Kyoto.








Sono in atto crimini contro l'umanità che non termini di paragone nella storia universale!

Se questi assassini plametari in divisa e doppioppetto non saranno prontamente arrestati e cacciati dall'Europa e dal resto dei continenti, nonché pesantemente ridimensionati sotto il profilo militare, sarà la fine. 












 





























 riferimenti:











13 commenti:

Anonimo ha detto...

brianza monzese:scie chimiche che coprono il cielo all'inverosimile.fortissimi e invalidanti dolori articolari che,nonostante analisi su analisi e costosissime visite ortopediche e fisiatriche e varie terapie fatte non fanno arrivare nè ad un sollievo dal dolore nè a scoprire le cause di tale dolore

Anonimo ha detto...

Una domanda....abbiamo quasi raggiunto una popolazione mondiale di 7 miliardi...c è un grosso problema le risorse sono limitate sul nostro pianeta e sono in via di esaurimento....non potendo costringere la popolazione a non far figli quale altra soluzione i governi potrebbero adottare per risolvere un problema che realmente esiste?

Anonimo ha detto...

L'anonimo qua sopra è uno di quelli che si beve tutte le fesserie malthusiane del regime, come quella delle risorse..... la semplice soluzione è usare risorse rinnovabili, e ce ne stanno tante; ovviamente il regime non vuole usare le risorse rinnovabili per ovvi motivi di controllo.

Anonimo ha detto...

Solo un ingenuo può pensare che l energia alternativa sia la soluzione a tutti i problemi.

Anonimo ha detto...

ciao
ho letto i commenti.
tutti hanno ragione; poichè la verità è solo cosa conossciamo, o pensiamo di conoscere.
pensare che le energie alternative sono una vera alternativa non vuol dire essere ingenui, ma sapere che cè sempre un'altra possibilità.

inoltre, siamo 7 miliardi, di esseri,
ma tutti noi che siamo qui, non è un caso.
lo abbiamo scelto noi.
poichè questo è il periodo dei cambiamenti, .. e li stiamo vivendo.
franco

Anonimo ha detto...

Pensare che l energia alternativa risolva tutti i problemi è fermamente da ingenui perché il tuo caro cellulare o la tua cara macchina possono essere si prodotti con energia alternativa ma non con materiale alternativo questo tipo di risorse sono molto limitate.

Anonimo ha detto...

..è così che vi sentite di trattare questo argomento?...allora fanno bene a pisciarvi sulla testa

Anonimo ha detto...

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel
fuggire dalle vecchie..........

Anonimo ha detto...

Le scie chimiche sono un grosso problema.Per fortuna che al
mondo c'è qualcuno come Gianni Lannes che denuncia questi
crimini.Se tutti fossimo anche solo un poco come lui questo
mondo forse sarebbe migliore.
Basta poco per fare la differenza.Pensateci.

Anonimo ha detto...

Comunque è semplice, iniziamo a sfoltire da quelli che pensano che siamo troppi... Poi è ovvio se sei incapace di immaginare un'impostazione diversa dell'uso delle tecnologie e delle risorse da come è oggi che commenti a fare... se non hai opinioni non c'è bisogno che vieni qua a ripetere quelle dei media che t'ipnotizzano...

Anonimo ha detto...

Cosa possiamo fare per impedire questo scempio ? Oltre a sensibilizzare la popolazione..

Anonimo ha detto...

Da venerdì scorso ho notato che ogni girono stanno martellano di brutto la zona del Torinese ma ho letto di una intensa attività anche su Roma. In queste periodo ci sono delle belle giornate settembrine con aria limpida per cui questa attività cosi massiccia è inevitabile non notarla, soprattutto perché vedi aerei lasciare scie dalla mattina ala tardo pomeriggio. Chi sa che stanno rilasciando nell'aria, magari in sto periodo è roba per tener buona la gente in Italia.

Marco ha detto...

Anche io sono di Torino, sono uno scettico di vecchia data, ma ormai è inequivocabile che qualcosa sta accadendo, il cielo su Torino sembra una scacchiera. Anche quest'estate in Croazia ho visto gli stessi cieli e dov'ero io non ci sono nemmeno aeroporti nelle vicinanze.

Post più popolari