29 settembre 2014

USA, INGHILTERRA, SVIZZERA E GERMANIA HANNO RUBATO L’ORO DELL’ITALIA

di Gianni Lannes Allora mister Draghi, mister Renzi e mister Napolitano chi ha sgraffignato l'oro italiano con il beneplacito dei governanti tricolore? Dopo la fregatura europea dell'euro c'è il furto della riserva aurifera italiana, di proprietà legale del popolo italiano. Dove sono effettivamente le 2451,1 tonnellate di oro italiano? In via Nazionale a Roma, oppure in Gran Bretagna, Svizzera, Germania e Stati Uniti d'America? Chi ha controllato? In che percentuale le nostre riserve sono conservate all'estero e perché? Esiste un registro?
I lingotti sono segnati da numeri seriali? Gli Stati Uniti d'America hanno sottratto all'Italia l'oro, ossia la nostra riserva aurifera. L'interrogazione parlamentare numero 4/14567 a risposta scritta, presentata da Fabio Rampello e Marco Marsilio il 19 gennaio 2012 al governo Monti non ha mai avuto una risposta. E sono appena trascorsi 2 anni e 8 mesi. Perché? E per quale motivo, poiché non esiste una ragione giuridica, la banca d'Italia, attualmente non ha neppure la disponibilità della quantità residuale di oro custodita a Palazzo Koch, controllata invece dalla Bce. Esatto, le domande senza prezzo al primo ministro pro tempore Matteo Renzi, al predecessore Enrico Letta (affiliato alle organizzazioni eversive Bilderberg e Trilateral unitamente a Mario Monti) sono le seguenti: perché l'oro d'Italia non ha più fatto ritorno in patria? A quale titolo gli Stati Uniti d'America (FED), l’Inghilterra, la Svizzera e la Germania se ne sono appropriati? Quali governanti lo hanno ceduto? Per la cronaca: l'Italia come altre nazioni, non ha alcun debito pubblico, inventato e gonfiato artatamente dalle multinazionali finanziarie, per le quali gran parte dei politicanti nostrani è stata assoldata. La crisi non esiste: etimologicamente è un momento di svolta, di ripresa, di vita. riferimenti: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/01/sparito-loro-italiano-la-riserva.html http://aic.camera.it/aic/scheda.html?core=aic&numero=4/14567&ramo=C&leg=16&testo=4%20riserva%20aurea http://www.bancaditalia.it/sispaga/riserve/nazionali/tabellaitpd.pdf http://www.bancaditalia.it/sispaga/riserve/nazionali http://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/relann/rel12/rel12it/rel_2012.pdf http://www.stampalibera.com/index.php?a=27906

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi spiace relativamente...
l'italiano è un popolo che si fa' fare di tutto...mr. Lannes non lo ha ancora percepito che è tempo perso con sta gente?
W l'italia quella di sempre, quella che non cambia mai.

gastone ha detto...

dicamo piuttosto che i mafiosi al governo lo hanno svenduto per farsi pagare compensi e superpensioni, nonostante le richieste di tagli da parte dell'europa!

Anonimo ha detto...

ecco fatto --- se per ipotesi lo avessimo ancora nelle nostre riserve ci stanno abituando a non considerarlo e quindi a essere sottratto pubblicamente sotto i nostri occhi perche lo diamo gia per perso -- di fatto i potenti stanno accumulando l'oro di tutti i paesi in un unico punto e quindi e gia sotto sequestro ma il nostro ministero del tesoro dovrebbe perlomeno dire cosa ne è stato del nostro oro e invece da decenni chiediamo spiegazioni in merito ma continuano a glissare la domanda

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...