Gilet Gialli: la protesta assume l'aspetto di una rivolta (video)

06/01/2019 - Immagini non belle da vedere quelle che provengono da Parigi ma da tutte le citta' francesi in generale.Infatti continuano le proteste da parte del movimento dei Gilet Gialli,
particolarmente violente quelle di Parigi, dove migliaia di manifestanti hanno messo per l'ennesima volta a ferro e fuoco la citta' chiedendo le dimissioni del presidente Macron.Dura la condanna delle autorita' transalpine dopo che alcuni manifestanti con l'ausilio di una ruspa sono riusciti a sfondare una porta degli uffici del governo.La protesta sta assumendo l'aspetto di una vera e propria rivolta contro le istituzioni francesi che stanno mettendo in atto le politiche di austerita' dettate dall'Europa e dalla Bce.

SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Nel terzo video a partire dall'alto c'è anche il pugile provetto (da i movimenti che esegue ho l'impressione che abbia una capacità atletica nell'ambito pugilistico abbastanza buona)

Anonimo ha detto...

Come potete ben vedere,i violenti sono come al solito giovanissimi,o vestiti di nero o incappucciati,quindi coloro che,eventualmente,daranno il pretesto per sopprimere la rivolta con la violenza...ho visto vari filmati su You Tube con interviste ai giubbetti gialli e loro sono assolutamente contro questi facinorosi che da anni si intrufolano nelle proteste pacifiche.Inoltre,uno dei portavoce dei gialli,giustamente sottolinea,durante un comizio,quanto sia inutile chiedere le dimissioni di Macron,perchè questo significherebbe solo che un corrotto sostituirà un altro corrotto.

Unknown ha detto...

Dell'ultimo video ne hai postato la metà come fanno i giornali, infatti si vede la gente che lancia di tutto contro i quattro poliziotti motociclisti, mentre nel video intero invece si vedono i poliziotti arrivare alle spalle dei manifestanti, scendere dalle moto e lanciare bombe detonanti contro i manifestanti stessi, creando cosi una fake news come quelle fatte dai media e dai giornali, sappi invece che il quarto video da te esposto, altro non è, che la "reazione" dei manifestanti dopo che sono state gettate loro addosso le bombe. Ti invito a cercare quello integro se vuoi fare corretta informazione.

Anonimo ha detto...

I polli_ ziotti, sono provocatori, arroganti nullafacenti frustrati; i classici bulli che colpiscono i piu' deboli o chi si trova in difficolta'. Non ho mai sentito uno sbirrotto far valere il propio " potere" contro le continue irrorazioni chimiche che sono evidenti e dannose. Questi ominchi sono i nemici del popolo, la mano armata dell' aristocrazia politica. Il boxer ha il mio pieno sostegno in primis come sportivo che, a differenza dei pagliacci vestiti di blue, e' un Uomo che fa' sacrifici in palestra che suda, che ha ambizioni che combatte per se stesso e per tutti noi spronandoci ad alzarci alle 6 am col ghiaccio per le strade e correre per chilometri ad esempio. Portatore di valori positivi, non di arroganza menzogne e una vita di merda nella parte piu' oscura dell' essere umano come fanno gli statali armati.

Anonimo ha detto...

in italia la gente ancora non ha capito cosa si deve fare

Unknown ha detto...

Grande popolo francese, questi hanno le palle!

Anonimo ha detto...



Gilet gialli, si costituisce l'ex pugile professionista che picchiò gli agenti
A dare l'annuncio, su Twitter, il ministro dell'Interno francese, Christophe Castaner. L'uomo, ex pugile professionista, ora dovrà rispondere delle sue azioni in tribunale.A dare la notizia, in un tweet, il ministro dell'Interno, Christophe Castaner. Che ha scritto: "L'individuo che ha attaccato violentemente dei gendarmi, sabato, sul ponte di Senghor, si è presentato agli investigatori. È stato immediatamente preso in custodia e dovrà rispondere delle sue azioni davanti alla giustizia". In precedenza, il sindacato di polizia SCPN, sempre su Twitter aveva scritto: "Hai messo al tappeto un collega. Sei stato identificato".

Anonimo ha detto...

Tutto questo con i suoi tempi si espanderà a macchia d'olio; ogni stato,in ogni continente; non siamo stati rappresentati bene, e quei pochi veri politici che avevano interessi per il popolo, sono stati zittiti, deviati, allontanati o uccisi; i popoli sono stanchi, si lavora sempre di più per guadagnare sempre di meno; tutto questo per non farci fermare, a riflettere su chi e cosa tutti noi veramente siamo e molti di loro questo lo sanno molto bene. Ma i loro tempi sono ormai al termine; ogni cosa ha il suo tempo..e vi è tempo per ogni cosa.

Anonimo ha detto...

(ANSA) - PARIGI, 8 GEN - Una colletta lanciata online domenica a favore di Christophe Dettinger, il pugile immortalato mentre prende a calci e pugni due agenti di polizia durante la manifestazione dei gilet gialli di sabato, ha raggiunto questa mattina la cifra di 120.000 euro prima di essere chiusa tra le polemiche. Prima ricercato, Dettinger si è costituito ieri, postando un video in cui si dice pentito dell'accesso di violenza ma invita i gilet gialli a continuare la lotta. L' iniziativa della colletta, partita da un amico del pugile, ha suscitato entusiasmo e fra i circa 7.000 sottoscrittori, c'è stato anche Eric Drouet, uno dei leader del movimento. Da ieri sera, sono cominciate però a piovere le critiche. "Non sarebbe molto più appropriata una colletta per gli esponenti delle forze dell'ordine feriti da irresponsabili?" ha twittato la ministra per gli Affari Europei, Nathalie Loiseau. La colletta è stata poi bloccata da Leetchi, la piattaforma di crowdfunding su cui era stata lanciata.

Anonimo ha detto...

Il pugile avrà pure sbagliato,sicuramente,cmq ho visto il video,gli ha dato un primo cazzotto sullo scudo poi un secondo di nuovo sullo scudo e il terzo sulla visiera...l'agente è rimasto in piedi.Anonimo di 22 56:L'agente implicato era uno ed è rimasto in piedi.Potresti per favore cercare meglio nelle notizie prima di postare cose che potrebbero ribaltare le questioni?grazie.

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...