Sicilia - Violento sisma squassa le provincie di Catania e Messina

26/12/2018 - Violento terremoto di magnitudo 5.1 della scala Richter ha colpito la Sicilia orientale alle ore 03:19
di questa notte provocando molti danni ad infrastrutture ed abitazioni.Il sisma e' stato molto superficiale appena 1 km di profondita',cosa che ha amplificato l'effetto distruttivo dell'evento tellurico. Per lesioni sull'asfalto è stato chiuso il tratto compreso tra Giarre e Acireale, sull'autostrada A18 Catania-Messina.Non si registrano per fortuna vittime ma solo feriti.





SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM

3 commenti:

akhira akhi ha detto...

Non riesco ancora ad abituarmi agli infiniti commenti in rete che seguono come caprette il tal dei tali che gli dice e spiega perchè e come funziona un vulcano e un terremoto e che poi neghi con molta risolutezza la possibilità di prevenire tali eventi ...si parla in maniera ufficiale di traguardi sia in campo militare che in campo medico et etc etc e insomma siamo sempre in continua evoluzione ma nessuno fa caso a come le stesse innovazioni di cui tutti parlano e che spesso quotidianamente usano...caso strano servano a prevedere e prevenire... in maniera fin troppo evidente ma a quanto pare solo per pochi... ciò che più fa comodo a certi signorotti massonotti...ma posso anche capire che ci siano milioni di topolini dietro ai tanti pifferai con tanto di lauree e specializzazioni e foglietti vari che ne certificano la capacità e conoscenza nel campo specifico ma che questo li renda veritieri nell'informazione ai non addetti ai lavori ...lo trovo esilarante ...la fessaggine dilaga e ancor più la strana unione in tali commenti di coloro che conoscono determinati apparati che utilizzano in proprio e di cui ne conoscono il principio secondo il quale ciò che può muovere un carro con determinati accorgimenti possa far muovere senza tanti problemi un intera carovana...in altre parole...ci si è mai chiesti come funzioni nel dettaglio un telefono odierno...un app ...un ripetitore...sapete come ogni componente compia perfettamente la sua funzione in comunione con infinite tante altre in tempi istantanei...?e sto nominando a casaccio le cose più banali...sapete almeno far fronte alla logica e all'essenza di una nanotecnologia che evolve giorno dopo giorno per non parlare di quella che per ovvie ragioni nessuno vi ha mai mostrato e forse mai lo farà... forse quando ci si faranno non solo due conti ma qualche domanda in più ci si renderà facilmente conto di come ci mentano spudoratamente e lo facciano senza sforzo alcuno perche nessuno le domande più ovvie non se le farà mai... ;) e infatti il 90 per cento della popolazione mondiale continua a ripetere che la natura del mondo non la si può prevedere dimenticandosi di come la stessa sia ormai da anni in mano dei pazzi fanatici...certo è che prima o poi a giocare troppo il giochino si rompe ma credetemi...dietro le quinte sanno sempre quello che sta per succedere che poi sia il risultato di un cappio stretto troppo repentinamente non ci piove ma che si pensi che non ci siano gli strumenti utili a prevedere come prevenire non solo malattie ma anche terremoti e vulcani ect... allora si vede che tutto sommato non hanno torto a considerare il popolo mondiale come la giusta massa da sacrificare per la scienza...del resto sono sempre gli idioti ad essere scelti come cavie...auguri :)

Anonimo ha detto...

Minkia!

Anonimo ha detto...

Mi fa sorridere il fatto che molti siano convinti del fatto che la tecnologia sia molto più avanzata di quello che sappiamo e che ci venga nascosta,come per esempio l'idea che non ci sia il vero sole in cielo ma un "simulatore".La cruda verità è che chi ha potuto sfruttare la tecnologia,l'ha fatto quasi esclusivamente e quasi sempre,solo per sopraffare o sfruttare.Infatti,la tecnologia è arrivata a distruggere il pianeta,nient'altro.Come potrebbe allora,a questo punto,interessarmi come prevedere i terremoti o le eruzioni vulcaniche?anzi,occupandomi solo di questo,non verrei mai a sapere che l'habitat sta scomparendo:negli oceani,nelle foreste e nell'ambito delle coltivazioni e nell'atmosfera.Miliardi di animali di tutte le specie stanno morendo,l'aria è diventata velenosa e gli oceani hanno meno ossigeno e più microplastica.Più che cavie,direi che siamo ostaggio di quei pochi ai quali interessa solo fare soldi e sarebbe ora di affrontare la banalissima realtà,piuttosto che credere di vivere in un film di fantascienza che sembra tanto affascinante,solo perchè sarebbe più soddisfacente e meno umiliante di quella che è la miseria umana.

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...