Progetto AVATAR: il Pentagono stanzia 7 milioni di dollari – ecco il video del primo Terminator




L’esercito americano con la DARPA hanno iniziato la ricerca e le modalità per controllare a distanza gli androidi. Il Pentagono ha stanziato $ 7 milioni per la ricerca nel progetto, soprannominato Avatar.  I militari di tutto il mondo hanno iniziato ad attuare l’uso di robot per varie attività militari e navali. Dai veicoli sottomarini autonomi (AUV) per i robot a terra, tutti vogliono un pezzo di azione. Anche l’Australia ha intrapreso un ambizioso progetto di robotica. Il Ministero della Difesa sta cercando di sviluppare una nuova generazione di droni senza equipaggio marittimo che potrebbero essere impiegato per la lotta antisommergibile e gli attacchi missilistici di possibili navi nemiche.
Una flotta di veicoli sottomarini Royal Navy senza pilota (UUVs) è già in uso nel Golfo Persico per aiutare a prevenire gli attacchi dell’Iran presso le rotte marittime importanti, e i ministri della difesa stanno ora valutando se dispositivi simili potrebbero essere utilizzati per lottare contro i pirati al largo delle coste della Somalia.
La Marina russa prevede inoltre di dotare i sottomarini senza pilota, questione già sollevata dal 1980, riguardo appunto la creazione di un autonoma flotta di sottomarini senza equipaggio. Grandi programmi UUV esistono in Australia, Gran Bretagna, Svezia, Italia e altri paesi.
In futuro, UUVs saranno equipaggiati in base a progressi nel campo di macchine Terminator intelligenti, con sistema di propulsione, batterie ricaricabili a lunga durata, sistemi digitali, archiviazione dei dati, comunicazione in qualsiasi ambiente, incorporazione segnale digitale, sorveglianza e ricognizione delle comunicazioni segrete, guerra elettronica, monitoraggio anti-sommergibile e forse anche programma per consegna delle armi.
Robot militari sono così popolari che la prossima settimana il Pentagono lancerà uno dei suoi robot terminator per  raggiungere una maggiore autonomia. Il PackBot, un robot cingolato utilizzato dalle truppe Usa per aiutare a disinnescare le bombe  in Afghanistan, avrà una serie di aggiornamenti che permetteranno di operare autonomamente in alcune situazioni, questo secondo il dr.Tim Trainer,  vice presidente per la gestione della produzione di iRobot.
All’inizio di questa settimana la israeliana Robotics Developer RoboTeam ha introdotto un nuovo robot in miniatura progettato per la raccolta di operazioni di intelligence in IED.
L’ultra-light, 13 lb, un robot molto maneggevole, può essere manovrato da parte di un singolo soldato e può salire le scale e sfidare ostacoli persino a livelli di pendenza a 60 ⁰. Questo robot opera in modo efficace e all’interno utilizza un collegamento dati sicuro denominato MANET.


AVATAR, CONTROLLO CON LA MENTE
L’esercito americano con la DARPA hanno iniziato la ricerca per trovare il modo, soprattutto per i soldati, di usare la mente per controllare a distanza gli androidi. Il Pentagono ha stanziato $ 7 milioni per la ricerca nel progetto, soprannominato Avatar.
Il Pentagono ha recentemente iniziato lo sviluppo di nuovi robot camaleonte. DARPA ha costruito prototipi di robot, che, come un camaleonte, cambia colore e confondendosi con l’ambiente esterno. Il prototipo è uno dei primi modelli con il robot legato al sistema di controllo. Funzionari DARPA hanno detto che il prossimo modello sarà dotato di più hardware autonomo.
È chiaro che l’ambito militare robotica è molto più avanzata e sviluppata in confronto con gli omologhi navali.
Secondo vari studi, il mercato AUV è destinato ad ampliarsi fino a $ 2,3 miliardi entro il 2019, mentre il campo militare della robotica prevede di superare 8.000 milioni dollari entro il 2016.


Redazione Segnidalcielo

Link


SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

Nessun commento:

Post più popolari