Aumento dei terremoti nell'area del mediterraneo


Da alcuni giorni l'area mediterranea è interessata da una sequenza rilevante di scosse sismiche il cui apice è stato raggiunto il 22 settembre alle ore 05:52 con un forte terremoto di M 5.6 registrato in Grecia. Alle ore 08:15, sempre di ieri, un altro terremoto di M 4.8 è stato registrato ancora in Grecia ma più a nord al confine con l'Albania. Il giorno precedente si sono invece verificati due terremoti ad Ovest dell'Isola di Creta di M 5.0 e M 4.9.
Anche il Sud Italia ha reagito allo stress sismico cui tutta la zona è sottoposta e negli ultimi giorni sono stati registrati 11 terremoti con magnitudo di grado Richter superiore a 2.0. Al largo di Sibari, in Calabria, la sequenza più interessante con 4 eventi di cui il maggiore di M 3.4 alle ore 07:10 di ieri. Scosse anche nella Calabria del Sud e in Sicilia dove il 21 settembre è stato registrato un terremoto di M 2.8 fra Termini Imerese e Cefalù.
Continua lo sciame sismico nel Pollino al confine fra Basilicata e Calabria dove da ieri è aumentato il grado sismico con una scossa di M 2.7 e l'utima di oggi di M 2.8 alle ore 08:13.
Nella successiva piantina le scosse italiane e i due forti terremoti della Grecia.

1 commento:

Anonimo ha detto...


NOTIZIA BOMBA
http://italian.irib.ir//notizie/mondo/item/113681-algeria-quotidiano-pubblica-foto-incredibile,-seduti-insieme-amb-usa-stevens-,-produttore-film-blasfemo-sam-bacile-e-pensatore-sionista-levy