Osservati getti atmosferici su Giove simili a quelli terrestri

I ricercatori hanno per la prima volta identificato i movimenti presenti nelle caratteristiche correnti atmosferiche di Giove, chiamate getti, un fenomeno che accade anche nell’atmosfera terrestre e che influenza il clima. I video realizzati dalla sonda Cassini della NASA quando è passata vicino a Giove nel 2000, sono parte di un approfondito studio condotto da un team di scienziati e appassionati di astronomia guidati da Amy Simon-Miller. Lo studio sarà pubblicato sulla rivista Icarus.


“E’ la prima volta che qualcuno vede il movimento diretto dell’onda di uno dei getti di Giove”, ha affermato Simon-Miller, autore principale dello studio. “E confrontando questo tipo di fenomeno nell’atmosfera terrestre con ciò che succede su un pianeta radicalmente diverso come Giove, possiamo imparare molto sul nostro pianeta”.

Come il nostro pianeta, Giove ha molte correnti veloci che circondano il pianeta. Sulla Terra, le correnti più forti sono quelle vicine ai poli nord e sud.

A volte tali correnti deviano dal loro percorso e investono luoghi normalmente molto più caldi, come è ad esempio avvenuto lo scorso febbraio 2012 in Italia e in Medio Oriente, che normalmente hanno un clima mite anche d’inverno.

Al contrario, le correnti a getto di Giove “sono sempre sembrate poco importanti”, ha detto il co-autore John Rogers, che è Direttore della British Astronomical Association, di Londra, e uno degli astrofili coinvolti in questo studio.

Le onde di Rossby sono state identificate su Giove circa 20 anni fa, nell’emisfero nord. Ma le onde non potevano essere identificate direttamente, e siccome non era stata trovata nessuna traccia nell’emisfero sud, gli scienziati erano in difficoltà.

Per avere una visione più completa, il team ha analizzato le immagini scattate dalla sonda Voyager della NASA, dall’ Hubble Space Telescope, dalla sonda Cassini e da un decennio di osservazioni effettuate da astronomi dilettanti e inserite nel progetto JUPOS.

I video ingrandiscono una singola corrente nell’emisfero sud dell’atmosfera di Giove. Una linea di piccoli, scuri tratti a forma di V si sono formati lungo un’estremità della corrente, che si sposta da est verso ovest con il vento. Successivamente, la linea comincia ad agitarsi e ogni V si muove su e giù. Per la prima volta è chiaro che le correnti di Giove, come quelle della Terra, possono muoversi.

“Questa è la firma delle onde Rossby”, dice David Choi, borsista presso il NASA Goddard “Nel rapido movimento della corrente i tratti a forma di V interagiscono con le onde di Rossby che sono più lente ed è allora che li vediamo oscillare” .

Le analisi del team rivelano anche che le V sono legate a un diverso tipo di onda nell’atmosfera di Giove, chiamato onda di inerzia gravitazionale. Anche la Terra ha le sue onde gravitazionali, che possono essere viste in certi modelli di nubi.

“L’atmosfera di un pianeta è un po’ come la corda di uno strumento,” ha detto Michael D. Allison del NASA Goddard Institute for Space Studies di New York. “Se si pizzica la corda, può risuonare a diverse frequenze, che sentiamo come note differenti. Allo stesso modo, l’atmosfera può risuonare con modalità diverse, motivo per cui troviamo diversi tipi di onde.”

Ciò che caratterizza queste onde dovrebbe offrire nuovi elementi per capire gli strati dell’atmosfera di Giove.

Cruciali per lo studio sono state le informazioni complementari che la squadra ha reperito da diverse fonti, sia ufficiali, quelle delle sonde, che degli appassionati astrofili.

“Abbiamo appena iniziato a studiare questa atmosfera”, ha detto il coautore Gianluigi Adamoli, un appassionato italiano. “Capire le analogie fra la Terra e Giove , così come le differenze, ci aiuterà a comprendere cosa sia un’atmosfera e come si comporta”.
http://gaianews.it/scienza-e-tecnologia/osservati-getti-atmosferici-su-giove-simili-a-quelli-terrestri/id=18411
 SEGUITECI SU FACEBOOK!!!


Nessun commento:

NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE