12 febbraio 2018

La stella Betelgause esploderà e illuminerà la Terra per due settimane

Ricordate questo nome: Betelgeuse . In passato, l’uomo guardava il cielo per avere risposte ad alcune domande fondamentali.
Con la tecnologia primitiva, è riuscito a disegnare mappe attraverso le stelle e nel firmamento ha scoperto le costellazioni, la più famosa è quella di Orione. In Orione sono state individuate diverse stelle, che, secondo quanto si credeva all’epoca,furono per l’uomo fonte della sua fortuna, spiegando i movimenti celesti e i fenomeni naturali previsti. 



Queste sono stelle luminose a centinaia di anni luce (un anno luce equivale a 9,5 miliardi di chilometri) la cui luminosità arriva molto tempo dopo.



Tenendo questo a mente, immaginate che in passato i nostri antenati, guidati da queste luci nel cielo, abbiano visto che una di loro cominciava a brillare sempre di più. All’improvviso, rimaneva accesa come il sole, ma non usciva di notte, illuminando la terra per giorni, se non mesi. Questo è ciò che potremmo vivere. 


Nella costellazione di Orione c’è Betelgeuse, una supergigante rossa variabile. Si ritiene che abbia un raggio di circa 1400 volte maggiore del nostro Sole e si trova tra 450 e 600 anni luce di distanza. Nonostante la sua giovane età (8 milioni di anni) sta per morire, o forse è già morta e non lo sappiamo.







Quando una stella come Betelgeuse muore, diventa una supernova e , anche se grazie alla distanza, un eventuale disastro non ci riguarda molto,tuttavia, è proprio a causa della distanza, che non sappiamo se questo può accadere presto, in poche centinaia o migliaia di anni o se è già una supernova e stiamo solo aspettando che arrivi la luce.


Immaginate che di notte il cielo sia illuminato come se splendesse la luna insieme ad  un’altra luna piena, ma più luminosa. Che ore dopo, durante il giorno, la luce di quella stella continui a brillare e che per mesi sembri che ci siano due soli nel nostro sistema solare. Questo è ciò che potremmo aspettarci se scopriremo presto la morte di Betelgeuse.   
La supernova del granchio
Ciò che abbiamo appena descritto sembra incredibile. Tuttavia, questa non sarebbe la prima volta che succede. Verso l’anno 1054 si verificò un fenomeno simile. Secondo i testi di astronomi cinesi e arabi, la luce di una supernova, meglio conosciuta come la supernova del granchio, fu visibile per 653 notti. Si crede anche che i templi costruiti dai nativi americani in quelli che ora sono gli Stati Uniti, siano stati completati più rapidamente proprio grazie a  questo evento.










La cosa più sorprendente è che si ritiene che la luce sia stata visibile sulla Terra mille anni fa, ma che l’esplosione sia avvenuta circa otto millenni prima . Immaginate cosa significherebbe questo evento per il mondo intero, oggi, con tutta la tecnologia e la conoscenza stellare che possediamo, sappiamo che non dovremmo preoccuparci, ma senza dubbio, ci sono molti gruppi che interpreterebbero questo avvenimento come uno squilibrio o un’ estraneità cosmica.

Sebbene le agenzie spaziali abbiano chiarito che nulla può accadere,tranne che avere luce per poche settimane o mesi, questo è un evento che è realmente previsto ed è atteso con trepidazione, perchè sarebbe unico, non solo nella nostra vita, ma per molte altre generazioni.
FONTI:


14 commenti:

Anonimo ha detto...

1 anno luce secondo il genio che scrive corrisponde a 9,5 miliardi di km. Una INIORANZA galattica

Anonimo ha detto...

INIORANZA invece ...

dizzyup100 ha detto...

Un anno luce corrisponde ad una distanza di circa 9.460.000.000.000 chilometri (tradotto: novemilaquattrocentosessanta miliardi di chilometri). Difficile anche solo immaginare, cosa sia questa distanza.

dizzyup100 ha detto...

Un anno luce corrisponde ad una distanza di circa 9.460.000.000.000 chilometri (tradotto: novemilaquattrocentosessanta miliardi di chilometri). Difficile anche solo immaginare, cosa sia questa distanza.

Anonimo ha detto...

......9.460 miliardi di KM ...circa 9.5 dove stà l'errore????

Anonimo ha detto...

Non ho scritto io l'articolo ma prima di dare dell'ignorante a qualcuno bisogna studiare. Mi domando a quanto corrisponderebbe un anno luce per il genio che ha commentato ieri.

Poiché la velocità della luce nel vuoto (c) è pari a 299 792,458 chilometri al secondo (km/s),[3] un anno luce corrisponde a 9 460 730 472 581 km, cioè:

299792,458 km/s x 365,25 d x 86400 s/d = 9,461 x 10^12 km

vale a dire circa 9 461 miliardi di chilometri o circa 63 241 volte la distanza fra la Terra e il Sole (nota come unità astronomica).

Anonimo ha detto...

che ritardati qui! Quindi voi prendete per vero chi afferma che 1 anno luce sarebbe 9 miliardi di km?? SONO 9000 MILIARDI DI KM!!Formidabili ignoranti che oltre a non saper fare una conversione, non sanno neanche cercare su internet quanti km sarebbe 1 anno luce! Proprio degli inetti e ancor peggio sono i deficienti che li appoggiano questi maledetti truffatori e disinformatori!
Non vedo l'ora che vi facciano il pelo! Manca poco e dopo, oltre a chiudere queste schifezze di blog, spero vi mettano in gattabuia, state rincoglionendo un popolo aizzandolo con le fesserie e le fake news di qualsiasi tipo...siete delle schifezze!

Anonimo ha detto...

...pensa chi scrive inioranza...

Anonimo ha detto...

12:56 guardati le spalle,chi vuole il male degli altri il suo e' dietro la porta.............
ADAM

Carlo del pucci ha detto...

Insomma via anche te a italiano vai un c è male!!! Ahgià colpa del t9....hihihi

Carlo del pucci ha detto...

No dietro il culo...12:56 sappi che Savonarola da inquisitore fini inquisito...

Anonimo ha detto...

Comunque trollone 12:56 e matematici del fiachio, avete commentato e discusso per un cavillo e non per l evento, bravi! E quello si preoccupa delle fake...nel libro di scuola di mio nipote parla di scie chimiche....fate voi..

Anonimo ha detto...

Quale evento, oh fessooooooooo! quello che tu chiami evento si verificherà come minimo tra centinai di anni e in media dovrebbe essere mille anni!!!
Che cazzo ce ne frega a noi di una stella(che non illuminerà la terra per due settimane, ma che sarà solo visibile nella notte, la bufala è questa stupido!!) che morirà quando non ci saranno più neanche i tuoi trisnipoti!!!!
Vedi che fai il gioco dei fuffaroli dei blog!!! E tu te ne compiaci pure, bravo il fessacchiotto! fai crescere la tua cultura...è un consiglio!

Anonimo ha detto...

Carlo de pucci, sappi che sono millenni che gente come voi si fa infinocchiare dal prossimo e voi continuate contenti e felici a farvi prendere per culo! Più che a Savonarola, starei attento a smetterla di farmi inchiappettare da tutti con due righe di articolo!

PS: oh, attenti che ad aprire un libro che vi si fratturano le dita! ahahaha

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...