Campi Flegrei, l’allerta choc: “Siamo alla vigilia di una grande eruzione”


Il supervulcano dei Campi Flegrei è entrato in un nuovo ciclo di attività e si starebbe ricaricando. Non è possibile comunque stabilire se questo fenomeno

potrebbe portare in un futuro lontano a una grande eruzione, o se il vulcano più pericoloso d’Europa sarà destinato solo a piccole eruzioni come quella avvenuta 500 anni fa, i cui danni non andarono oltre il raggio di un chilometro.

Pubblicata sulla rivista Science Advances, la scoperta parla italiano ed è basata sull’analisi dei campioni di rocce prodotte dal magma relativo a 23 eruzioni avvenute nell’arco di 60.000 anni. Tra queste, a suggerire l’ipotesi che il vulcano sia all’inizio di un nuovo ciclo di attività sono stati i resti dell’ultima eruzione, che nel 1538 ha fatto nascere un piccolo cono di tufi e scorie, il Monte Nuovo. Alla ricerca, coordinata dalla vulcanologa Francesca Forni, della Nanyang Technological University di Singapore, hanno partecipato Gianfilippo De Astis, dell’Istituto Nazionale di Vulcanologia (Ingv), e Silvio Mollo, dell’università Sapienza di Roma.

Le rocce esaminate comprendono quelle prodotte dal magma di due eruzioni catastrofiche, note come Ignimbrite Campana, avvenuta circa 39.000 anni fa, i cui flussi di magma frammentato e gas seppellirono due terzi della Campania, e la successiva eruzione del Tufo Giallo che risale a 15.000 anni fa. Le due eruzioni furono responsabili dello sprofondamento di parte del territorio flegreo e diedero origine ad una caldera complessa che oggi rappresenta la struttura più evidente dell’area. 

Studiando i campioni, i ricercatori hanno notato “che nell’attività dei Campi Flegrei c’è una ciclicità” ha detto all’ANSA De Astis. Dopo lo stadio in cui si verifica un’eruzione massiccia di magma che porta alla formazione di una caldera, il vulcano entra in un periodo di piccole e più frequenti eruzioni causate da piccole tasche di magma, rimaste negli strati di crosta superficiali. 

“Successivamente – ha spiegato il vulcanologo – l’alimentazione delle eruzioni si dirada e può avvenire solo attraverso tasche di magma o attraverso l’arrivo di nuove piccole quantità di magma. In ogni caso la tendenza è verso piccole eruzioni come quella del Monte Nuovo. Per dare luogo a una grande eruzione è necessario che il serbatoio di magma si ricarichi e cresca”. Secondo lo studio, i Campi Flegrei sarebbero nella fase di “lenta e progressiva ricarica del serbatoio perché il magma dell’eruzione del Monte Nuovo ha caratteristiche simili, ad esempio nella composizione e nel rapporto tra vetro e cristalli, a quelle delle fasi iniziali delle eruzioni che hanno preceduto le due catastrofiche del passato”. 

(ANSA)

Naturalmente l'uomo nulla puo' contro la forza della natura quando si scatena,ma se la mente diabolica di questo essere si mette in moto tutto puo' succedere...Leggete cosa e' in grado di fare oggi la scienza...


Eruzioni vulcaniche indotte artificialmente.Ecco il servizio del tg2 censurato!



In questo censuratissimo servizio del tg2 del mese di febbraio 2010 si accenna al possibile utilizzo di eruzioni vulcaniche artificialmente indotte dall'uomo, col fine di rilasciare enormi
quantità di ceneri nell'atmosfera, per cercare di abbassare la temperatura sul pianeta.



Un nobile intento, che però conferma come l'uomo sia ormai in grado di controllare fenomeni come le eruzioni vulcaniche, e ovviamente parimenti i terremoti, se con le stesse tecnologie fossero sollecitate zone del pianeta dove non c'è il vulcano a dare sfogo con l'eruzione a quanto innescato nel sottosuolo.

Tecnologie che possono essere usate per il bene dell'umanità come nel caso del servizio in questione, ma che potrebbero ovviamente essere usate anche per scopi bellici. 

Se l'uomo è stato capace di sganciare 2 bombe atomiche nei centri abitati di Hiroshima e Nagasaky, usare armi come il fosforo bianco sulla popolazione a Falluja ed in Palestina, credete veramente che si farebbero scrupoli ad usare le armi ambientali?

Armi ambientali di cui ha parlato più volte anche il Generale dell'esercito italiano Fabio Mini.

IL VIDEO DEL SERVIZIO TG2 DEL 2010 SU YOUTUBE QUI:https://www.youtube.com/watch?v=15MFfiJHCZQ

http://www.antimondialismo.info/home

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!


SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM

2 commenti:

L'ultimo dei Wikimghi ha detto...

AIUTOOO!!!

1attimo ha detto...

Sììììì, succede insieme con la fine del mondo del 1999-2000, del 2012, ecc... Non siamo in grado di calcolare l'età della Sfinge! Figuriamoci con le pietruzze attorno al vulcano... Hanno già dimostrato che l'età può essere alterata e in che modo. Io lascerei alla natura a fare proprio percorso, comincerei ad onorarla e rispettarla (non tramite belli frasi su FB!). Smettete spaventare le persone.

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...