Continua la strage di animali marini lungo le coste del Peru'


25 feb 2013 Peru' - Gli esperti stanno cercando di capire perché quasi 100 animali morti di diverse specie sono approdati lungo la costa peruviana nell'ultima settimana. I corpi di tartarughe marine, leoni marini uccelli e delfini sono stati trovati nel corso di un'ispezione da parte di funzionari del governo lungo i 77 miglia della costa di Lambayeque. Le carcasse, sono state rinvenute in vari stadi di decomposizione,misurate, messe in sacchetti e poi portate via per l'analisi.

Jaime De La Cruz, un ingegnere dell'istituto oceanografico del Peru' , ha detto che un rapporto dettagliato sulla causa della loro morte sara' possibile solamente nelle prossime settimane. Negli ultimi due anni, un numero preoccupante di creature marine sono state rinvenute morte sulle coste del Perù. Mentre i funzionari devono ancora individuare definitivamente una causa, alcune delle ipotesi possibili includono virus, ricerca di petrolio in mare aperto, o fonti di cibo avvelenato.  SEGUITECI SU FACEBOOK!!!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, leggo spesso il blog di real time e se fosse possibile vorrei porre un paio di domande al curatore del blog.
Da cosa è nata l'idea di fare un blog sulla salute del pianeta terra?
Lei crede che tutti questi segnali (terremoti, vulcani, spiaggiamnto di cetacei, caduta di meteore...) siano i segni degli ultimi tempi di qualche cambiamento epocale oppure è semplicemnte l'uomo che sta andando incontro all'autodistruzione?
Glielo domando in quanto oltre a leggere mi piacerebbe anche interloquire.
Cordiali saluti e complimenti per il sito. Luigi

terrarealtime ha detto...

Grazie Luigi,puoi anche scivere dandomi del tu.Il blog nasce dopo un periodo di cambiamento mio interiore che mi ha portato a vedere cose che prima non immagginavo nemmeno.E' stata quella sensazione che forse ognuno di noi ha dentro, che ti porta a domandarti che qualcosa non va in questo mondo...ed ora sono qua, magari anche sbagliando,a cercare di urlare all'umanita' di risvegliarsi dal grande inganno!

Anonimo ha detto...

Leggo questi articoli e mi rabbrividisco a tutto quello che sta per succedere. A fenomeni creati dalla natura e a disastri creati dall'essere umano. Adesso mi chiedo gli scienziati oltre a studiare i fenomeni e divulgarli tramite i media e internet si devono anzi dovremmo tutti quanti impegnarci a combattere con i grandi Esponenti del Mondo a cercare anzi fare e trovare il modo come ricostruire o per meglio dire rallentare i processi di autodistruzione della terra.
Purtroppo mi sono reso conto che l'essere umano sta per essere un fallimento globale... Gli unici a salvarsi sono gli essere animali che cercano di sopravvivere e portare avanti la specie con tutte le difficoltà che trovano a differenza dell'uomo...
Grazie a tutti per una buona riflessione.....

NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE