Napolitano Nasconde La Realtà Dell'Italia Ad Obama



Come era presumibile, il Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, ha elogiato il Governo Monti di fronte al Presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama.
Lo avevamo previsto, che situazioni del genere sarebbero accadute e dobbiamo purtroppo registrarle come una stragegia internazionale degli Illuminati per plagiare il voto del 25 febbrario.



E' bastato un volo per gli USA, un viaggio al di fuori della Penisola a Giorgio Napolitano per parlare falsamente del popolo italiano, ridotto alla fame e alla crisi, voltando meschinamente le spalle ai milioni di disoccupati, alle migliaia di imprese che stanno chiudendo, al suo stesso passato di Partigiano e Comunista.
Questa è la bieca testimonianza che destra e sinistra non hanno un senso se non quello di dividere il popolo e questo é il Presidente, per fortuna dimissionario e complice degli Illuminati europeisti.

Ecco cosa ha detto Napolitano ad Obama: "L'Italia ha fatto grandi progressi in questi 14 mesi, con la comprensione e l’aiuto di forze politiche diverse e questi progressi devono continuare e continueranno", mentre Obama alla sua sinistra annuisce. 

Dichiarazioni false, perché oltre al malcontento della popolazione nei confronti della politica lobbystica di Mario Monti, sono negativi tutti i dati sulla produzione, sull'occupazione, sulla ripresa. Mi chiedo di quale Italia stesse parlando.

Napolitano ha dichiarato il falso, perché ach'egli è ormai da anni un massone illuminato, che ha preso parte al progetto del Nuovo Ordine Mondiale, come testimoniano diversi suoi stessi interventi pubblici. 

«Eravamo al collasso, sull’orlo del baratro di un collasso finanziario, solo un anno fà nel 2011», ricorda Napolitano. «Per questo abbiamo dovuto concentrarci sul risanamento» mentre oggi dobbiamo passare alla crescita. Anzi, aggiunge il Presidente, potremmo farlo insieme facendo un pó nostre quelle formule e ricette che caratterizzano il secondo mandato di Obama e che si ritrovano nel discorso sullo stato dell’Unione.

Napolitano oltre a dire il falso persevera nella menzogna, perché da primo cittadino d'Italia, avrebbe dovuto rammentare ad Obama che, la politica del mercato globale iperliberale che gli USA hanno scatenato con il New World Order, ha annientato le sovranità nazionali europee, sottomesse da un finto debito pubblico creato dalle banche.

E poi difende il burattino della Goldman Sachs Mario Monti: «Ho un pó deplorato che dopo 13 mesi di sostegno al governo Monti qualche partito dia ora giudizi liquidatori sulle sue scelte».

Fermo restando il voltafaccia di Berlusconi e del PDL, che è anch'egli burattino delle banche e degli illuminati come lo stesso Monti, tutti i partiti italiani sono succubi del sistema politico per scaldare la poltrona e aggiudicarsi i finanziamenti pubblici.

Napolitano da grande padre della Repubblica è andato negli States a prendere in giro il nostro Paese e per queste false dichiarazioni meriterebbe un impeachment per alto tradimento alla Repubblica, come aveva proposto l'anno scorso Salvatore Borsellino, fratello del grande magistrato Paolo, ucciso dalla Mafia protetta e finanziata dallo stesso Stato.

E sugli scandali Eni, Monte Dei Paschi e FinMeccanica ha avuto il coraggio di dire: "Certamente se dicessi che sono tranquillo che tutto va nel migliore dei modi e non mi credereste... è chiaro che sono preoccupato ma dobbiamo tutti aspettare i risultati delle indagini”. 

Proprio lui che aveva dovuto vigilare con la sua autorevolezza su quanto stava accadendo, ora chiede tempo quasi cone a voler dire che prima di accusare occorre il verdetto rimettendo tutto nelle mani della magistratura che sta indagando.

No! Napolitano no! Tu sei corrotto quanto loro, ed è assurdo che tu non sappia quello che le più grandi imprese del Paese fanno mettendoci in ridicolo agli occhi del mondo intero.

Napolitano ha poi incassato l’omaggio di Obama che lo ha definito un "leader straordinario e visionario", che sa guardare al futuro e che è apprezzato "non solo in Italia ma anche in Europa". 

Not comment!
Siamo in balia del male, cerchiamo di difenderci prima che sia troppo tardi. Dobbiamo fare per forza tutti i nomi?

NAPOLITANO, MONTI, DRAGHI... per fortuna che almeno due di essi tra pochissimo spariranno dai poteri forti.

A cura di Arthur McPaul

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Al di là di queste dichiarazioni pro Monti... Napolitano poteva spendere qualche parola per la violenza che la Sicilia sta subendo dagli USA nel tentativo di fare il MUOS... ma niente!

Anonimo ha detto...

magari è andato li per rassicurarlo che il muos si farà lo stesso?

 SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

 SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM