Tempeste Solari spazzano via parte dell'atmosfera di Venere

L’evento e’ stato rilevato dai ricercatori del Centro di Volo Spaziale Goddard della NASA e riportato da uno studio sul Journal of Geophysical Research. Le grandi esplosioni alimentate da particelle espulse dal Sole, dette getti caldi anomali, sono state da tempo osservate nei pressi della Terra, di Saturno e probabilmente anche di Marte; ma si tratta della prima volta che vengono viste anche vicino a Venere che, a differenza degli altri pianeti, non possiede nessuno scudo protettivo. I getti caldi anomali sono causati dalle discontinuità presenti nel vento solare, cambi improvvisi nella sua direzione, che possono portare alla formazione di una sorta di una bolla di plasma e particelle ad altissima energia che colpisce il pianeta. Questo fenomeno, che nel passato ha interessato anche la Terra, viene normalmente schermato in buona parte dalla magnetosfera, ossia dallo scudo magnetico protettivo generato dal pianeta, in grado di deviare gran parte di queste particelle. ”Su Venere, non essendoci la protezione di un campo magnetico, l’esplosione è avvenuta poco distante dalla superficie”, ha spiegato Glyn Collinson, uno degli autori dello studio. Le conseguenze generate dal getto caldo che ha colpito Venere, registrato nel 2008 dalla sonda Venus Express dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), non sono ancora chiare ma i ricercatori sospettano che possa aver spazzato via nello spazio una parte consistente della sua atmosfera.

Nessun commento:

IL TUO CONTRIBUTO FA LA DIFFERENZA! CONTRO LA CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE