NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE

RH Negativo - Sangue Umano o Alieno?

Sarà vero che proveniamo dalle scimmie? La legge Darviniana, smentita da numerosi scienziati, dice di sì, ma se fosse così perchè le scimmie hanno l’RH positivo? 


Come al solito le scimmie di questo pianeta amano capovolgere la verità, ovviamente ben pilotate dai loro signori, i demoni che le hanno ibridate migliaia di anni fa, sicchè, invece di definire “gene scimmiesco” l’Rh+ che marchia la loro genetica modificata, si vantano di essere umani al posto dei veri Umani, gli Rh-, il cui vero gruppo sanguigno originale è lo 0-, mentre il resto dei gruppi Rh- sono ovviamente le varianti ereditarie degl’innumerevoli incroci nel tempo. 


Il fattore Rh o fattore Rhesus, si riferisce alla presenza di un antigene, in questo caso in una proteina, sulla superficie dei globuli rossi o eritrociti. 

Prende il nome dalla specie di primati Macaco Rhesus, sui globuli rossi del quale fu per la prima volta scoperta la presenza della proteina del fattore Rh. Tale scoperta avvenne inoculando del sangue di scimmia in un coniglio (produttore di anticorpi per eccellenza). Si notò che il plasma del coniglio trattato in questo modo conteneva nuovi anticorpi (chiamati anti-Rh) che determinavano la lisi degli eritrociti del sangue di scimmia. In base a questo criterio fu possibile classificare gli individui in due gruppi: Rh+ (che reagivano con l’anticorpo anti-Rh) e Rh- (i cui eritrociti non si legavano all’anti-Rh). 

L’espressione Rh- (o Rh negativo) sta ad indicare l’assenza del determinante Rh sulla membrana dei globuli rossi. Il fattore Rh negativo è recessivo e quindi presente solo in individui omozigoti per quel carattere, quindi solo in individui figli di genitori entrambi Rh negativi o eterozigoti per il fattore Rh. 

Un individuo omozigote per il fattore Rh negativo può ricevere trasfusioni di sangue solo da un altro omozigote Rh negativo, ma può essere donatore anche per omozigoti ed eterozigoti Rh positivi.



Il fattore Rh è la causa di una patologia che in passato era molto comune nei neonati. Durante l’ultimo mese di gravidanza vi è un passaggio di anticorpi, utili per il nascituro, dal sangue della madre a quello del feto, ma gli anticorpi prodotti contro il fattore Rh possono essere dannosi. Il fattore Rh è un antigene geneticamente determinato. Se una donna Rh negativa (Rh-) alla prima gravidanza partorisce un bambino Rh positivo (Rh+) è probabile che i globuli rossi del feto con l’antigene Rh entrino nel circolo sanguigno materno; il corpo della madre reagisce producendo anticorpi contro l’antigene estraneo che rimarranno presenti nel suo sangue. 

In caso di una seconda gravidanza, gli anticorpi prodotti possono essere trasferiti nel sangue del feto, e nel caso esso sia Rh+ tali anticorpi attaccheranno i globuli rossi fetali distruggendoli. Tale reazione può essere mortale prima o dopo la nascita o portare gravi problemi al sistema nervoso del nascituro. Oggi, i pericoli che corre un eventuale secondo figlio sono arginati iniettando alla madre Rh-, entro 72 ore dal primo parto, anticorpi specifici come il Rhogam che riconosce e blocca l’antigene Rh che dal feto passa alla madre, il quale andrebbe a scatenare una potente reazione immunitaria che porterebbe il feto a morte. Questo processo deve essere ripetuto con ogni gravidanza successiva alla prima esposizione della madre all’ antigene Rh.

Addirittura marchiano il vero sangue Umano con la sigla Rh- come se fosse un difetto che ha un potere malefico e letale nelle gravidanze, un antigene capace di uccidere il feto Rh+, tutto ciò per coprire la verità, ovvero che il vero sangue Umano non ha geni Rhesus, non avendo nulla in comune con le scimmie, per cui tende a rigettare un feto Rh+ (un babbuino) perchè lo riconosce come minaccia genetica, ovvero un errore. 

Ma solo quando i cari babbuini umani di questo pianeta hanno bisogno di trasfusioni si ricordano che il gruppo O Rh- è quello universale. 






Negli anni '80, uno degli esponenti più rappresentativi del fenomeno UFO è stato senz’altro William Milton Cooper, un ex militare statunitense figlio di un ufficiale dell’aeronautica USA. Fin da giovane Cooper fu al corrente di storie di avvistamenti di strani oggetti nel cielo. Cooper si congedò con onore nel dicembre del 1975. 

Le prime rivelazioni di Cooper circa i rapporti tra il governo statunitense e gli alieni risalgono al 1989, allorquando diramò in rete un documento ricchissimo di dettagli sull’argomento.Tale documento, denominato “Operazione Majority”, sconcertò non poco la comunità ufologia, anche se parte delle informazioni in esso contenute erano già di dominio pubblico, essendo state precedentemente rese note da altri personaggi del sottobosco ufologico (Bennewitz, Lear ecc.). 

Nel suddetto documento Cooper affermava di aver visionato nel 1972, quando era ancora in servizio presso la Marina Militare statunitense, due rapporti che provavano il contatto del governo USA con esseri alieni: il Progetto Grudge/Blue Book Rapporto n. 13 ed il Rapporto Majority. 

Il rapporto Grudge conteneva 25 fotografie in bianco e nero di forme di vita aliena. Il rapporto Majority non conteneva foto ma le preoccupazioni del governo USA rispetto alle interferenze degli alieni nella vita del pianeta Terra.In base ai suddetti rapporti, intorno alla fine degli anni '40 vi furono numerosi avvistamenti di UFO, principalmente nel Nuovo Messico, ove erano dislocate le più importanti basi militari statunitensi. Alcune di queste navette extraterrestri si erano schiantate al suolo. Molto famoso fu il recupero di uno di questi veicoli precipitato nei pressi di Roswell, sempre nel Nuovo Messico, il 2 Luglio 1947. 

In realtà Cooper va ben oltre le suddette dichiarazioni riportando nel suo documento anche i seguenti dettagli che si riagganciano al discorso iniziale e cioè il gruppo sanguineo: 

"EBE è il nome o la designazione data all’alieno catturato vivo nell’incidente di Roswell nel 1949. Egli morì in cattività.


Crill fu l’ostaggio lasciatoci al primo sbarco alieno, come pegno del fatto che gli alieni intendevano rispettare gli accordi. Crill ci diede le fondamenta del Libro Giallo. più tardi. Crill si ammalò e fu curato dal dottor G. Mendoza, il quale divenne l’esperto di medicina e biologia aliena. In seguito Crill morì. L’informazione concernente l’alieno era inoltrata con lo pseudonimo O.H. Cril o Crill. Crill divenne l’ambasciatore alieno presso gli Stati Uniti. 

OSPITI erano chiamati gli alieni scambiati con umani, i quali ci diedero il completamento del Libro Giallo. Al tempo in cui vidi l’informazione erano rimasti in vita solamente 3 di essi. Erano chiamati (ALF’s) Alien Life Form. 

Gli alieni dichiararono di aver creato l’Homo Sapiens attraverso l’ibridazione. Il documento riferiva che il sangue RH-negativo era una prova di ciò. Dichiararono inoltre di aver creato tutte le religioni per accelerare il processo di formazione di una cultura civile e per controllare la razza umana". 

Nel fenomeno abduction  gli addotti dicono che gli alieni cercano di estrarre la Parte Animica (Anima) dal loro corpo….e che solo il 20% circa della popolazione terrestre la possiede. 

Il gruppo sanguigno “originale” e “puro” sarebbe quello “0 Negativo” (0-), ci sarebbero poi le varianti ereditate dagli incroci con la razza terrestre nel corso del tempo (A-, B-, AB-).
La conclusione che viene fuori da questa analisi sarebbe la seguente: 

1 - Solo le persone con RH negativo hanno la Parte Animica (Anima).
2 - Solo le persone RH negativo derivano da una razza non terrestre.
3 - Le persone con sangue “extra-terrestre” più puro sono quelle con gruppo sanguigno 0 Negativo. 


Quindi chi ha il fattore RH negativo deriverebbe da una razza non terrestre… Personalmente ho lo 0- e non so se iniziare a preoccuparmi… 

Nessun commento:

NO CENSURA SOSTIENI LA LIBERA INFORMAZIONE