5 maggio 2017

La Pianta che Uccide le Cellule Tumorali, Depura l’Organismo e Facilita la Digestione.

Il dente di leone, nome comune del tarassaco, è una pianta molto diffusa anche in Italia, usata da secoli nella medicina tradizionale grazie alle sue incredibili proprietà oggi quasi sconosciute o sottovalutate.



Può essere usato anche in cucina, ed essere aggiunto a pietanze ed insalate, il dente di leone ha moltissime vitamine (circa il doppio rispetto agli spinaci e ai pomodori). Ha eccellenti proprietà diuretiche, che promuovono la produzione di bile. Inoltre, depura il fegato, combatte le allergie e regola i livelli di colesterolo.

Il dente di leone è un integratore alimentare ideale per le donne in postmenopausa o in gravidanza. E’ ricco di beta-carotene, ed è grande fonte di minerali e vitamine.

Aiuta a regolare il metabolismo e purificare stomaco e sangue. I fiori del dente di leone possono essere usati per la preparazione di un infuso ricchissimo di benefici, capace di pulire il tratto digestivo, depurare il sangue e placare la tosse.

Il cancro è senza dubbio una delle malattie più mortali. Colpisce milioni di persone in tutto il mondo, e la scienza è alla costante ricerca di trattamenti e cure (non ancora individuate) per poter lottare e sconfiggere questa tragica patologia. Le cellule tumorali possono svilupparsi in qualsiasi parte del corpo: stomaco, pelle, sangue, pancreas e colon, fra gli altri.

La chemioterapia è il trattamento per il cancro più comune. L’obiettivo di questa terapia è attaccare le cellule tumorali, per impedirne la proliferazione. Tuttavia, questa pratica, finora fra le poche davvero efficaci, ha un importante effetto secondario: attacca anche le cellule sane!

Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. Metti un Like  



La radice di tarassaco ha interessanti proprietà antitumorali. L’Università di Windsor (Canada) ha effettuato delle ricerche sul tarassaco comune, spiegando perché è così efficace nel distruggere le cellule tumorali senza toccare quelle sane.


Il tarassaco è già ben noto agli amanti della medicina tradizionale, in quanto ricchissimo di benefici: è diuretico, stimola la secrezione di bile, riduce le allergie, abbassa il colesterolo e protegge il fegato.
Come preparare il Té di Tarassaco

Un ottimo modo per consumare il tarassaco è attraverso il suo infuso. Per prepararlo abbiamo bisogno di una tazza d’acqua e di una radice di tarassaco. Portare l’acqua ad ebollizione, mentre si lava la radice. Una volta raggiunto il punto di ebollizione, versa la radice nell’acqua bollente e cucina a fuoco lento per 10 minuti. Filtra e bevi l’infuso.

Se non trovi la radice di tarassaco, puoi usare in alternativa le foglie essiccate del dente di leone. Versale in una tazza di acqua bollente e fai riposare per almeno 20 minuti. Filtra e bevi, addolcendo solo con miele.


Ricorda che nessun trattamento naturale può sostituire il parere e la cura prescritta dal medico, sopratutto nel caso di una patologia così grave come il cancro.

Nessun commento: