UNISCI l’Anulare Con il Pollice Per Qualche Secondo e Guarda Cosa Succede...


Come combattere la stanchezza, lo stress e staccare dai ritmi serrati della quotidianità con i mudra. Sette semplici gesti delle mani che ci permetteranno di ritrovare energia e benessere.

mudra sono dei gesti delle mani che fanno parte della pratica dello Yoga. Sono dei semplici movimenti, da compiere ovunque, che possono aiutarci a ritrovare energia e benessere.
Questi gesti ci offrono un momento di pausa quando siano irrequieti, stressati, un modo per staccare dai ritmi serrati della nostra quotidianità e favorire il fluire nell’organismo di energia positiva. Una ricarica non solo mentale, ma anche fisica.
Bastano tre minuti al giorno per bilanciare e armonizzare mente e corpo. Come succede nei piedi, anche le mani riflettono i punti del nostro corpo. Ecco perché un paio di semplici movimenti possono attivare le terminazioni nervose e sbloccare l’energia.
Iniziamo cercando di capire il significato collegato a ogni dito della mano.
  • Pollice: rappresenta il fuoco e il suo compito è di bilanciare le energie del corpo.
  • Indice: rappresenta l’aria ed è collegato al pensiero e alla creazione.
  • Medio: rappresenta etere e la sua missione è consentire l’armonia.
  • Anulare: rappresenta la terra e il suo compito è fornirci la forza per difendere ciò che è nostro.
  • Mignolo: rappresenta l’acqua e ci fornisce la capacità di interagire e relazionarsi con gli altri.
Ma vediamo adesso le posizioni delle mani che possono permetterci di stare meglio e ricaricarci di energia positiva.
1.Chin mudra
Conosciuto come il “mudra della conoscenza”, favorisce la calma e la meditazione. Sul piano mentale, rafforza la memoria. È molto semplice da eseguire: basta collegare il dito indice con il pollice e allungare le altre dita in avanti.






2.Padme mudra
Questa posizione aiuta ad armonizzare corpo e mente, soprattutto in caso di squilibri emotivi. Per eseguirla, basta unire i polsi di fronte al vostro petto, tenere le mani e dita tese e formare una sorta di fiore di loto.
Padme-mudra-
3.Dhyana Mudra
Questo gesto simboleggia la ciotola vuota che si ricollega alla pulizia e alla semplicità interiore.  Serve a eliminare lo stress e a rinnovare la nostra saggezza interiore. È tra i mudra più utilizzati per la meditazione. Per eseguirlo, basta posizionare i palmi delle mani rivolti verso l’alto, all’altezza del ventre, facendo in modo che le punte dei pollici si tocchino.
 Clicca su MI PIACE e Seguici
Dhyana-Mudra
4.Shunya Mudra
Questa posizione consente di connetterci con il nostro Io interiore, fornendo chiarezza mentale. Si esegue spingendo il dito medio nel palmo della mano, trattenuto dal pollice, e lasciando le altre dita dritte.
Shunya-Mudra
5.Atmajali mudra
Rappresenta un gesto di riverenza e amore. Rigenera il corpo di energia, porta forza e vitalità, schiarisce la mente e favorisce l’equilibrio. Basta unire le palme davanti al petto o sopra la testa con le braccia alzate.
Atmajali-mudra
6.Ushas mudra
Serve a rinnovare e bilanciare l’energia dei nostri centri di potere, stimola inoltre la creatività e la sessualità. Intrecciate le mani, sovrapponendo i pollici: gli uomini dovrebbero fare in modo che il pollice destro sia su quello sinistro, le donne invece al contrario.
Ushas-mudra
7.Dharmachakra mudra
Questa è una delle posizioni delle mani più note ed è collegata con lo sviluppo spirituale. Aiuta a bilanciare le energie interne con l’ambiente. È molto più semplice da vedere che da spiegare! Ecco come eseguirlo:
Dharmachakra-mudra

Nessun commento:

loading...