1 marzo 2017

UN BOLIDE INFUOCATO ATTRAVERSA I CIELI DELLA TASMANIA!!!

Australia - Un bolide di fuoco e' stato visto solcare i cieli della Tasmania lo scorso 27 febbraio 2017.Un cineamatore e' riuscito a filmare la palla di fuoco in caduta libera.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

A proposito dell'avvistamento di un alieno ripreso anche fotograficamente da una famiglia in gita nella Valmalenco (Sondrio) ecco cosa rispose un monsignore commentando la notizia su Il Giornale di Sondrio: "Mons. Gregorio
(martedì, 23 ottobre 2012 14:13)
Sebbene possa sembrare un fanatico posso assicurarvi che l' alieno in questione si tratta di un inserviente di una razza suprema denominata ADAMAS, nel sito http://xidt.wordpress.com/ potrete visionare la sapienza espressa da un loro portavoce, che non so perchè ci tenga tanto a divulgare il suo sapere sapienzoso....ebbene esso in LES UNIVERSI ET ARCANA MUNDI ci svela la vera natura umana et umanoide del nostro mondo, vi invito gentilmente a visionare i suoi divulganti scritti in sito.

Come chiunque di noi illuminati possa già avere a conoscenza, cioè che ormai senza dubbio siamo invasi...pervasi....attorniati da eccelsi entità che ci guidano nel compiere il volere di un creatore.

Mesi fa ADAMAS il celeste e divino ha scritto sul suo lex universi et arcana mundi che l.energia geotermica contenuta nei vulcani e’ un combustibile che ,se ben trattato ,in apposite apparecchiature e’ utile per i viaggi stellari. Mi sa che i folli e matti siamo noi bipedi umanoidi come ci ha definito il Celeste.Evidentemente quel bel servizio procuratoci dal gestore del sito sta a significare che sono li per rifornirsi di ogni ben di Dio.

Quindi.... queste apparizioni sempre più evidenti nelle nostre terre sono delle sicure conferme alla teoria .... che tanto più teoria non è... che ormai siamo in stretto contatto con loro, prepariamoci.
Mons. Gregorio, autorizzato nel vaticano degli ADAMAS". E questo invece è l'avvenimento come è riportato dal giornale 23 ottobre 2012:

Il giornale di Sondrio edizione locale "Centro Valle". Un giovane valtellinese, che vuole restare anonimo, si è rivolto al quotidiano sostenendo di aver visto e fotografato un alieno. L'incontro ravvicinato è datato 30 settembre, e sarebbe avvenuto mentre il testimone e la sua famiglia facevano un’escursione in montagna. Il gruppo -composto da padre, madre e tre figli- si dirigeva verso le dighe di Campo Moro. Arrivati al Passo di Campagneda, ecco l’incontro ravvicinato del terzo tipo con la creatura.
A seguire i dettagli.


Il giovane udendo dei rumori provenienti da un angolo nascosto si avvicina per verificare di cosa si tratti. A questo punto nota una creatura, che descrive alta come un bambino di due anni, grandi occhi dalle pupille scure e la pelle di color grigio-azzurro con delle macchie bluastre. Nonostante lo spavento riesce a scattare alcune fotografie. Dopodichè contatta il giornale locale.


Secondo la testimonianza la creatura scappa e si dilegua subito dopo aver avvistato gli esseri umani. A questo punto, il ragazzo raduna la famiglia sparsa sul sentiero ed insieme vanno alla caccia dell’alieno. Una volta giunti in cima, un altro colpo di scena: vedono un disco metallico dal diametro di 10 metri alzarsi in volo, senza emettere alcun suono.
Sbigottiti, genitori e figli si accordano per tenere la bocca chiusa: nessuno deve sapere quello che è successo. Il testimone capisce però chiacchierano con altre persone che non è il solo ad aver notato qualcosa di strano: altri ragazzi del posto hanno visto, nella stessa zona, degli Ufo

Le foto sono di scarsa qualità ed editate nell'edizione on line e in quella cartacea. Gli scatti originali tuttavia se fossero resi pubblici sarebbero senza dubbio utili per risolvere la questione.

Anonimo ha detto...

ah quindi lei e il giornale in questione avete solo un racconto, dato che le foto sono di scarsa qualità(come sempre dagli anni 80 al 2017, anche se abbiamo cellulari con foto in HD...è sempre la stessa solfa, le foto sono sgranate).
Quindi, al netto delle prove che non ci sono, credo proprio che sia stata inventata la storiella, come lo gnomo con l'ascia che fece scalpore e come tanti altri avvistamenti artefatti ad arte da chi li ha prodotti.

Aggiungo anche che nel 2017, ma già dagli anni 2000, gli editing per il giornale e per altre pubblicazioni, non degenerano le foto, quindi sarebbe stata pubblicata come da originale, o sicuramente la foto sarebbe uscita prima o poi in versione originale, se ciò non è avvenuto è semplicemente perchè non esiste la foto, ergo...non è stato mai avvistato l'esserino.

Con questo non dico nè che siete bugiardo, nè che siete in malafede, dico solo con fermezza che ci avete creduto e ci siete cascato.
Poi se proprio ci volete credere, fate come volete...è un mondo libero, libero come sono io di non credere a qualcosa di fantastico e di cui non esistono prove.
poratte le prove inconfutabili e ci crederò, ma senza di esse diventerebbe "fede", cosa che sappiamo benissimo che vuol dire...la chiesa docet!

Anonimo ha detto...

La foto è a disposizione negli archivi del Giornale di Sondrio,visto che il fatto è avvenuto (sempre che sia vero) nel 2012,ma è anche online basta fare una veloce ricerca sulla serie di avvistamenti avvenuti nella Valmalenco. Ho riportato solo la notizia come la riportava l'edizione del 23 ottobre 2012 del giornale e il commento della stessa di questo sedicente monsignore perché mi aveva incuriosito.Certo lo sappiamo tutti che a falsificare una foto non ci vuole niente,ecco perché secondo il mio modesto parere questo signore che dice di aver fatto la foto e anche il giornale che ne è in possesso se non l'hanno già fatto, dovrebbero farla analizzare da esperti che possano certificarne o meno l'autenticità. Un ultima cosa,anche giornali a tiratura nazionale ne parlarono,tra cui "Il Giorno" nella cronaca di Sondrio,ecco il link dove poterlo leggere: http://www.ilgiorno.it/sondrio/cronaca/ufo-valmalenco-1.1667472

Anonimo ha detto...

Grazie illuminato per divulgare la tua sapienza

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!