15 luglio 2016

UN ATTENTATO GOVERNATIVO PER INSTAURARE LA LEGGE MARZIALE !!!


di Gianni Lannes

Parola d'ordine del sistema di dominio globale in difficoltà: seminare la paura in Europa. E così terrorismo di Stato a Nizza: camion e spari sulla folla. Risultato: 84 morti. Il terrore istituzionale colpisce ancora la Francia, perchè è una nazione libera, indipendente ma soprattutto ha gli anticorpi per reagire ed innescare un'altra rivoluzione. Nel giorno della festa nazionale del 14 luglio, un uomo alla guida di un camion si è scagliato sulla folla riunita a guardare i fuochi d'artificiolungo la Promenade des Anglais, al termine dei fuochi d'artificio per i festeggiamenti del 14 luglio. Correndo all'impazzata, ha lasciato a terra almeno 84 morti e oltre 100 feriti, 20 dei quali in condizioni gravi. Il veicolo ha investito le persone che si trovavano sul percorso per almeno 2 chilometri. Tra le vittime molti sono bambini. La tragedia è avvenuta intorno alle 22.30. 


L'individuo alla guida del camion, ovviamente, è stato ucciso. Era un cittadino francese di origini tunisine di 31 anni. Era già noto alle forze dell'ordine per reati minori, ma non per terrorismo. A bordo del veicolo sono state trovate finte armi pesanti. Ne sa qualcosa la "Direction centrale du renseignement intérieur", comunemente conosciuta anche con la sigla "DCRI", ovvero il servizio informazioni all'interno della Francia. Strano: sul sito online del ministero dell'Interno non vi è neppure un cenno all'ennesimo massacro di civili:



«Non può essere negato il carattere terroristico dell'attentato» ha detto il presidente Francois Hollande, che ha prorogato di tre mesi lo stato di emergenza (che doveva essere interrotto a fine luglio). Cui prodest? C'entra Brexit? Comunque, è opportuno decodificare il messaggio proprio nel giorno dell'anniversario della rivoluzione francese. 



Dopo gli attentati del 13 novembre, costati la vita a 130 persone tra lo Stade de France, il Bataclan e i locali del centro di Parigi, il governo francese ha deciso di proporre una proroga dello stato d'emergenza di altri due mesi, fino a fine luglio, ovvero dopo la fine degli Europei di calcio. Come sottolineato dal primo ministro francese Manuel Valls, l'estensione dello stato di emergenza, che dopo una prima proroga a febbraio doveva terminare il 26 maggio, "consentirà una migliore risposta contro la minaccia terroristica" durante tutto il periodo di Euro 2016. La Francia, attualmente, è in uno stato di protesta sociale. Il copione è sempre lo stesso, ovvero un classico del sistema di dominio per legittimare lo stato di guerra e distrarre le masse, alimentando l'odio contro lo straniero. Per sedare la rivolta popolare niente di meglio che fomentare il caos e la paura nella popolazione: allora torna utileun attentato fabbricato dai servizi di sicurezza transalpini, utile a restringere ulteriormente le libertà civili, in un grande Paese capace di ribellarsi al potere, e che a differenza dell'Italia, almeno una rivoluzione l'ha compiuta. Attenzione: il peggio è in arrivo anche nel belpaese.




riferimenti:










7 commenti:

Anonimo ha detto...

condivido in pieno l'articolo del Dott. Lannes e per il bel paese...ad ottobre ci sarà da ridere...o meglio, da piangere.

Jan Quarius ha detto...

Siamo sicuro che si tratta di un attacco terroristico?

Anonimo ha detto...

...usando i soliti idioti musulmani sunniti con il cervello fritto dalla loro bacata religione. Il primo che nega che i musulmani non siano gli odierni nazisti è un porco criminale complice dei terroristi che gode un mondo a vedere ammazzare la povera gente che non ha alcuna colpa.

Anonimo ha detto...

No! Finché l'Isis ha il suo partito complice al governo che lo finanzia,gli fornisce basi,logistica,impunità legale e totale ed incondizionato appoggio (PD)l'Italia non verrà mai attaccata con grossi attentati,forse piccole cose,ma mai attacchi in grande stile perché finché il governo è amico c'è tutto l'interesse a tenere il paese tranquillo. A proposito,mi sorge un piccolo dubbio,quanti incidenti stradali con morti potrebbero essere in realtà attentati camuffati da incidenti? L'ultimo ieri a Sirmione sul Lago di Garda dove un musulmano albanese ubriaco ha investito a tutta velocità e ucciso una mamma con la sua bambina. Condoglianze al padre e marito rimasto solo e vorrei essere insieme a lui quando "la bestia" uscirà di galera (sempre se ce lo mettono chiaramente) per aspettarlo e dargli la lezione che si merita!

lorenzo ghiselli ha detto...

Cmq si vede anche in questa foto: come mai al posto di guida non ci sono fori di proiettile?

Anonimo ha detto...

16:44 per il semplice motivo che se ti metti davanti ad un camion in corsa muori schiacciato, non è mica un film di 007 o qualche americanata, è la vita vera e i poliziotti come tutti i militari sparano dai lati della strada, il colpo entra in diagonale e non colpirai mai al centro del vetro del guidatore...capito?

Anonimo ha detto...

Ancora molti non realizzano che ci è stata dichiarata guerra...
loro per quello che fanno sono patrioti e noi i crociati codardi
Fuori dall'Europa kaputt...
islamexit ...
riportiamoli al loro ovile .....chiudere i ponti.
Che c'è?
Troppi giri di affari loschi?
Ah gia' era ovvio, ci marciano anche qui in casa nostra,
grazie a politici venduti e
se continuera' cosi' sara' la nuova eurabia

L'ORIGINE OCCULTA DELLA CRISI ECONOMICA CHE NESSUNO VEDE...(VIDEO)