8 gennaio 2016

Amore non è un’emozione, è una frequenza vibratoria


Amore non è un’emozione, è una frequenza vibratoria.


Senti amore solo nei momenti quando stai vibrando con la vibrazione di tua vera essenza.

Tu sei quella vibrazione.

Questo è quello che chiamano amore.

Per questa ragione quando ami ti senti a casa.

Se tu non stai vibrando in quella frequenza nessun altro può sintonizzarti.

Questo significa amare se stesso – Trovare la frequenza di vero te stesso e vibrare in quel modo.

Amore tra due persone non dipende da null’altro.

I periodi di innamoramento ci stano aiutando di riconoscere quella frequenza. Nostro compito è mantenerla.

Noi lo possiamo fare.

Possiamo imparare mantenimento di quella vibrazione.

Il nostro cervello e cellule del nostro corpo obbediscono sempre alla nostra volontà.

Amarsi reciprocamente significa vibrare nella frequenza di propria vera natura.

Per questa ragione diciamo che è molto più facile amare un animale che amare un essere umano.

Gli animali stano vibrando nella loro vera essenza e per noi è molto più facile sincronizzarsi.

Amarsi tra gli esseri umani è possibile ma solo nel momento quando davvero ogni uno di noi comincia a vibrare nella propria, naturale, frequenza.

Tanja 

1 commento:

Anonimo ha detto...

Certo che in un mondo permeato fin nelle sue parti più intime dall'odio diventa quasi anacronistico parlare d'amore.

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!