22 dicembre 2015

SORPRESA ALLA NASA: SPARITO DAI RADAR UNO DEGLI ASTEROIDI DI NATALE


E’ ‘sparito’ uno degli asteroidi di Natale: era il terzo atteso nel cielo delle feste, si chiama 2015YB ed il suo passaggio ravvicinato con la Terra era previsto per il 19 dicembre. Ma di questo sasso cosmico delle dimensioni di 12 metri si erano perse le tracce. Confermato invece il passaggio degli altri 2 asteroidi attesi per Natale.

Alla base del 'mistero' c'è in realtà un errore iniziale: l'asteroide è molto più lontano di quanto si pensasse, tanto che l'ente internazionale per il controllo degli asteroidi, il Minor Planet Center, ne ha 'declassato' la scoperta.

“La scoperta di 2015YB era stata annunciata il 17 dicembre e aveva seguito la solita procedura", ha osservato l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope. Vale a dire, ha spiegato, "dopo la scoperta i dati erano stati pubblicati in modo di avere ulteriori conferme da osservatori indipendenti per verificare il calcolo dell'orbita preliminare”. In base alle osservazioni fornite, in particolare da un osservatore giapponese, era stata calcolata un'orbita che avrebbe portato 2015YB a 'sfiorare' la Terra il 19 dicembre alle 13.10 (ora italiana). 

“In molti avevamo provato a individuarlo dove avrebbe dovuto trovarlo, ma senza esito, e proprio sulla base di questi responsi negativi si è poi deciso di ricontrollare tutti i dati iniziali ed emerso un errore grossolano. Alcune osservazioni - ha aggiunto - erano in realtà imprecise e disturbate da 'rumore' di fondo scambiato per l'asteroide”. 

L'orbita è stata così ricalcolata ed è emerso che l'asteroide 2015YB si trova in realtà molto lontano dalla Terra e non è previsto nessun passaggio ravvicinato. Sulla base dei nuovi dati il Minor Planet Center ha anche deciso di 'ritirare' la designazione di 2015YB declassandolo a oggetto di scarso interesse. 

“A memoria – ha spiegato Masi – non mi risulta che sia mai successo qualcosa del genere. Ma è anche una lezione positiva che ci insegna quanto sia importante fare un monitoraggio continuo di questi oggetti”. 
Resta però confermato il passaggio ravvicinato con gli altri due asteroidi di Natale comunicati da tempo, 2015XX378 e 2003SD220, che tra il 24 e 25 dicembre 'sfioreranno' la Terra senza nessun rischio a una distanza di 2,6 e 1,5 milioni di chilometri.

ANSA

1 commento:

Anonimo ha detto...

INFORMAZIONI PER CONOSCENZA:

SCOPERTO IL PIANETA UMMO?!

ANCHE SE GLI UMMITI LO FANNO LOCALIZZARE NEI PRESSI DELL WOLF 424. L'ANALOGIA E LA COINCIDENZA, SE LO E', RISULTA
MOLTO EVIDENTE!

Scoperto pianeta abitabile a ''solo'' 14 anni luce, si chiama Wolf 1061C

19 dicembre 2015
ore 7:24


Scoperto un nuovo pianeta abitabile come la nostra Terra. Dal nome Wolf 1061C si trova a solo 14 anni luce dalla Terra, nella costellazione di Ofiuco, e secondo i ricercatori dell'università del Nuovo Galles del Sud, presenterebbe una struttura perlopiù rocciosa con una zona, denominata Riccioli d'Oro, in cui potrebbe esserci presenza di acqua liquida. Questo potrebbe essere quindi sinonimo di possibile forme di vita extraterrestre. Il gemello della Terra è 4 volte più grande del nostro pianeta e soprattutto si trova ad una distanza davvero piccola.
[Scoperto un nuovo pianeta potenzialmente abitabile ( NASA/AMES)]
Scoperto un nuovo pianeta potenzialmente abitabile ( NASA/AMES)

Fa parte di un sistema planetario di tipo roccioso che comprende altri due oggetti, ma sarebbe l'unico a trovarsi nella zona di Goldilocks: orbita intorno alla stella madre, la nana rossa Wolf 1061, ad una distanza dove l'acqua liquida può esistere sulla sua superficie. "Il nostro team ha sviluppato una nuova tecnica che migliora l'analisi dei dati provenienti da questo preciso strumento appositamente costruito - ha detto Chris Tinney a capo del dipartimento di Exoplanetary Science all' University of New South Wales - abbiamo studiato per più di un decennio Wolf 1061 e questi tre pianeti si uniscono al piccolo ma sempre più nutrito gruppo di possibili pianeti rocciosi abitabili che orbitano attorno a stelle più fredde del Sole". Di sicuro verrà studiato più nel dettaglio nei prossimi mesi e vedremo quali sorprese ci riserverà.
[Wolf 1061C ( mongenpost.de)]
Wolf 1061C ( mongenpost.de)

fonti e cortesia http://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/scoperto-piane

Wolf 1061c, scoperto il pianeta abitabile più vicino alla Terra: si trova a 14 anni luce

Wolf 1061c è quattro volte più massiccio della Terra, orbita intorno ad una nana rossa e si trova a 14 anni luce dal nostro Sistema Solare. Ed è il pianeta abitabile più vicino. La scoperta, pubblicata su “The Astrophysical Journal Letters”, è stata fatta dai ricercatori australiani dell’University of New South Wales, arrivati a questa conclusione attraverso delle simulazioni al computer. Wolf 1061c fa parte di un sistema planetario che comprende altri due pianeti, come gli altri si tratterebbe di un mondo roccioso, ma sarebbe l’unico a orbitare nella “zona abitabile” attorno alla propria stella (per questo un anno dura soli 18 giorni), il che ne fa un possibile candidato per ospitare acqua liquida sulla sua superficie e, magari, anche forme di vita
(video tratto dal canale Youtube UNSW Science)
fonti il fattoquotidiano.it

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!