30 novembre 2015

I DIECI USI SCONOSCIUTI DELL'ACQUA OSSIGENATA






L’acqua ossigenata, comunemente usata come rimedio per disinfettare le ferite, ha molti altri usi in cui può essere usata con successo come per acne, herpes, raffreddore,
sbiancare i denti e disinfettare la bocca. La confezione di perossido di idrogeno, il nome che compare spesso sulla confezione al posto del più classico acqua ossigenata, può essere trovata in commercio in diversi tipi, a noi interessa quella al 3% ovvero 10 volumi. Ne va usata poca e diluita con acqua, perché altrimenti è tossica e distrugge i tessuti, ma un uso consapevole permette di sfruttarla per molti usi, dalla pulizia della casa a quella del corpo. Non va usata nel caso di ustioni e bruciature.


1) Elimina i Funghi ai piedi: Per il frequente problema dei funghi a piedi e unghie si raccomanda di utilizzare una soluzione al 50% di acqua ossigenata e 50% di acqua. Per trarne beneficio mettete i piedi a bagno per diversi minuti la sera e poi asciugate bene;

2) Combatte l’ Acne: Basta versare qualche goccia di perossido d’idrogeno su di un batuffolo d’ovatta, e passarlo sulle zone da trattare. Lasciare agire per tutta la notte e poi al mattino lavarsi regolarmente, in modo da eliminarne tutti i residui;

3) Elimina l’alito cattivo e disinfetta la bocca: Bastano due cucchiai di acqua ossigenata e uno di acqua (non di rubinetto) da utilizzare per fare dei risciacqui del cavo orale così da prevenire la formazione di tartaro, afte, gengiviti, e altre fastidiose infiammazioni tipiche del cavo orale. eliminando i batteri del cavo orale combatte l’alito cattivo. Il perossido utilizzato a concentrazioni elevate e troppo spesso potrebbe danneggiare certi tipi di otturazioni: chiedere al proprio dentista prima dell’uso. L’importante è non esagerare e risciacquarsi sempre dopo con acqua naturale in quanto essendo l’acqua ossigenata in qualche modo abrasiva, potrebbe danneggiare lo smalto dei denti esponendoli quindi a altri danni.;


4) Sbianca i denti: Bagnare lo spazzolino con l’acqua ossigenata e strofinarsi leggermente i denti. Sciacquare bene la bocca con acqua per evitare di danneggiare lo smalto;

5) Macchie della pelle: L’acqua ossigenata è un grande alleato per far sparire le macchie della pelle. Se la utilizzerete in modo costante, vedrete i risultati in sole due settimane: vi raccomandiamo di applicarla sulle macchie usando del cotone ed evitando la zona degli occhi, perché può causare irritazioni;

6) Pulire le ascelle: L’acqua ossigenata è ideale per pulire le ascelle e sbiancarle dalle macchie provocate dai deodoranti; inoltre aiuta a combattere i cattivi odori;

7) Riflessi nei capelli: Molti prodotti per tingere i capelli hanno tra gli ingredienti l’acqua ossigenata. Puoi anche utilizzarla in casa, con moderazione, per schiarire i capelli in modo naturale e ottenere dei riflessi più chiari: diluire l’acqua ossigenata con una pari quantità di acqua e di conservarla preferibilmente in uno spray. Per applicarla, i capelli devono essere bagnati e pronti per essere pettinati: spruzzatela in piccole quantità e poi pettinate come d’abitudine. I risultati saranno visibili poco a poco e il cambiamento non sarà drastico. Ricordatevi di non superare le quantità indicate o potreste avere dei pessimi risultati;

8) Contro Raffreddore e Influenza: Alcuni hanno sperimentato con successo che inserendo, con un contagocce, 2-3 gocce di acqua ossigenata nell’orecchio. Sentirete una specie di ribollimento: è l’azione disinfettante (il perossido farà fuori i virus dell’influenza se inserito nell’orecchio ai primi sintomi). Potete ripetere il processo, dopo due ore, finchè non sentite più il “ribollimento”. Questa pratica è senza rischi ma per i bambini c’è il rischio che si allarmino sentendo l’orecchio “ribollire”. Dopo che il primo orecchio smette di “ribollire” passate all’altro;

9) Disinfettante in bagno e cucina: Mettere 50 ml di acqua ossigenata nel detergente per lavare i piatti è l’ideale per lasciarli perfettamente puliti. Per pulire i taglieri ed eliminare tutti i batteri che a volte si formano potete utilizzare una soluzione al 50% di acqua ossigenata e 50% di aceto. Potete anche usare un mix 50/50 di acqua ossigenata al 3% e acqua normale per disinfettare bagni, lavandini e pavimenti, tra gli altri;

10) Pelle giovane: Fare un bagno della durata di un’ora in una vasca d’acqua e acqua ossigenata (almeno qualche litro) migliora la qualità della pelle ed è ottimo per chi ha psoriasi, eczema e inestetismi della pelle.

Scommetto che non conoscevi tutti questi usi e probabilmente ce ne sono anche altri. L’importante è usarla con moderazione, acquistando la confezione al 3% oppure 10 volumi, dato che in commercio ci sono delle soluzioni più concentrate che potrebbero essere troppo forti se non opportunamente diluite. Buon uso dell’acqua ossigenata e fatemi sapere com’è andata!

Nessun commento:

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!