30 ottobre 2015

OGM, insetti e nano materiali nei piatti: si dell’Unione Europea



Addio al cibo di una volta. Via libera ad OGM, larve e microscopici metalli. Oggi il Parlamento Europeo ha votato la procedura di semplificazione per l’introduzione di nuovi alimenti.
Il mercato deve andare avanti, non importa se nel frattempo perdiamo la nostra identità di esseri umani. Lombrichi, insetti e nano materiali potranno arrivare sulla nostre tavole dietro previo parere positivo dell’EFSA, l’Agenzia europea della sicurezza alimentare. Il paese della buona cucina dovrà ridursi a proporre tra gli scaffali dei supermercati scarafaggi ed altre porcherie simili?

La nostra salute dipende da un organismo che non riesce a produrre delle verifiche indipendenti. La prassi vuole che l’EFSA si pronunci esaminando le ricerche prodotte dal richiedente. Se rimane questo modello la nostra speranza di difenderci dallo strapotere delle multinazionali è pari allo zero. Le corporation dispongono dei migliori laboratori e finanziano la maggior parte delle ricerche, ricercatori inclusi per cui hanno gioco facile nel far andare le cose a loro piacimento. Per non parlare poi del ricco budget messo a disposizione dai CDA per oliare l’ingranaggio in modo da ottenere i risultati sperati dall’azienda.

Il novel food, sdoganato dall’Expo è una cosa indegna. Ci fanno credere che gli insetti siano il cibo del futuro quando invece fanno schifo e basta. Perché dovremmo cercare il nutrimento nei lombrichi quando il nostro suolo produce delle piante meravigliose. Ad esempio i legumi contengono una gran quantità di proteine e possono essere coltivati in condizioni estreme.

Nonostante le difese ad oltranza dei lobbysti gli OGM sono un vero e proprio pericolo per il genere umano. Non vi sono prove scientifiche che documentano l’innocuità degli organismi modificati geneticamente nel lungo periodo,allora perché l’EFSA ne permette l’utilizzazione e la libera circolazione in Europa?

Il voto odierno del Parlamento EU ha respinto la proposta della Commissione di lasciar decidere gli Stati per quanto riguarda la produzione dei mangimi OGM e il commercio degli organismi geneticamente modificati. Gli allevamenti sono pressoché sostenuti unicamente con mangime OGM. L’Europa continua a comportarsi in maniera doppia: dice di non volere gli OGM quando poi permette agli animali da allevamento, la carne o il pesce che poi arriverà nei piatti, di alimentarsi con mangimi di organismi geneticamente modificati.

Un altro pericolo per l’umanità è costituito dai nano materiali. La decisione dei parlamentari EU di approvarne l’utilizzo negli alimenti ci mette tutti a rischio. Questi oggetti invisibili possono cambiare il gusto, la struttura e i principi nutritivi del cibo. All’ombra di un laboratorio di una multinazionale un tecnico può decidere della nostra salute, modificare i nostri gusti e renderci dipendenti. Il cibo modificato in segretezza rappresenta una brutta realtà che da oggi trova il pieno appoggio della UE. Non che fino ad ora le cose fossero andate bene, ma adesso questi qua hanno superato ogni limite.

Se ci fate caso vi è un nesso logico tra gli OGM, il novel food e i nano materiali. La distruzione della capacità umana di scegliere in base al piacere istintivo e vitale in favore di un mercato globalizzato che impone le scelte e fabbrica nuovi bisogni per continuare a tenerci schiavi di un sistema disumano dettato dagli interessi di pochi.

Non ci rimane che aguzzare la vista e cercare di essere sempre più consapevoli di quello che ingeriamo, che tra l’altro nessuno ce lo regala.

http://www.primapaginadiyvs.it/ogm-insetti-e-nano-materiali-nei-piatti-si-delleu/

Nessun commento:

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!