13 ottobre 2015

Ecco i Test per scoprire se hai la Candida e come eliminarla


Candida è il nome di un insieme di lieviti che fanno parte della normale flora microbica della pelle, della bocca, del tratto gastroenterico e della vagina. La candida fa parte dell’organismo umano dalla nascita ed in realtà è utile al corpo attraverso la regolazione degli ormoni e la digestione degli zuccheri attraverso un processo di fermentazione. Il problema sorge quando l’equilibrio della flora batteria viene rotto e la candida diventa patogena cominciando a diffondersi a dismisura finendo anche nel circolo sanguigno, creando danni enormi all’organismo. Di seguito spiego come accade questo cambiamento che porta all’infezione da candida e come scoprire se si è affetti da questa patologia da non sottovalutare.

Dioni aka Riccardo Lautizi – dionidream.comù


CANDIDOSI: COME NASCE L’INFEZIONE DA CANDIDA

La candidosi accade quando la candida da buona diventa cattiva, ovvero dalievito che non ha radici e che vive sulla superficie in simbiosi con l’organismo, si trasforma in fungo che attraverso le sue ife (filamenti) si radica nelle mucose, si espande diventando patogeno attraverso la formazione di metaboliti tossici tra cui l’acetaldeide (simile alla formaldeide) einvasivo riuscendo a colonizzare gli organi vicini fino ad arrivare a vescica, uretra, polmoni e nel circolo sanguigno. Questa trasformazione nociva della candida può essere causata da: 
Dieta ricca di zuccheri, dolci e prodotti raffinati (farine bianche) 
Farmaci, antibiotici, vaccini 
Sistema immunitario debole (stress, sedentarietà, disidratazione, mancanza di sonno) 
Flora batterica debole (poco latte materno, stress, traumi, poca frutta e verdura ricche di enzimi) 
Bere acqua clorata (acqua di rubinetto, piscina, bevande industriali, ghiaccio) 

I GRAVI DANNI DELLA CANDIDOSI

La candida si nutre di ciò che mangiamo interferendo con l’assorbimento ed il metabolismo dei nutrienti essenziali (aminoacidi, vitamine e minerali) e producendo rifiuti di scarto che sono tossici per il corpo e contribuiscono considerevolmente all’insorgere di malattie. Quando la candida colonizza l’intestino, dove risiedono delle sostanze chiamate enzimi, indispensabili per digerire ed assimilare i cibi quotidiani, si creano problemi come rallentamento della digestione, intolleranze alimentari, meteorismo ed altri sintomi a carico del sistema digerente. Questi residui tossici arrivano anche fino al cervello causando anche disturbo della sfera neuropsichica. Inoltre un danneggiamento della flora batterica ostacola la sintesi degli ormoni del benessere, inducendo uno stato emotivo negativo.

SINTOMI PIU’ COMUNI 
Allergie alimentari 
Disturbi del sistema immunitario 
Fatica cronica 
Dolori muscolari e delle giunture 
Problemi digestivi 
Emicranie 
Chiazze cutanee 
Mestruazioni irregolari 
Scarso desiderio sessuale 
Depressione 

QUESTIONARIO DIAGNOSTICO

Se la risposta a qualsiasi domanda è sì, somma i punti alla fine della domanda. Il punteggio determina la possibilità (o probabilità) che i tuoi problemi di salute siano da collegarsi alla candida. 
Hai preso dei farmaci antibatterici (antibiotici) ripetutamente e per un periodo prolungato? 4 
Hai infezioni vaginali ricorrenti, alle vie urinarie, o alla prostata (cistite, vaginite, prostatite o uretrite)? 3 
Ti senti in qualche modo malato ma la causa non è stata trovata? 2 
Hai disturbi ormonali, compreso PMS (Sindrome Pre-Mestruale), mestruazioni irregolari, disfunzioni sessuali, ossessivo desiderio di dolci, bassa temperatura corporea o fatica cronica? 2 
Sei particolarmente sensibile al fumo delle sigarette, ai profumi, e ad altri odori chimici? O questi sintomi peggiorano dopo aver mangiato cibi contenenti lieviti, zuccheri o alcolici? 2 
Hai problemi di concentrazione o di memoria? A volte ti senti disorientato? 2 
Hai preso prednisone o altri steroidi o hai preso la pillola per più di 3 anni? 2 
Hai dei momenti in cui desideri fortemente cibi dolci, pane o alcool? 2 
Soffri di depressione, sonnolenza, mente annebbiata, perdita di memoria o di concentrazione, senso di irrealtà, sbalzi d’umore, irritabilità? 1 
Hai assunto contraccettivi orali (pillola) o vaginali per più di un anno? 1 
Soffri di costipazione, diarrea, flatulenza, gonfiore o dolori addominali? 1 
Soffri di disfunzioni sessuali, impotenza o di calo del desiderio sessuale?1 
La tua pelle ha delle eruzioni cutanee, pruriti, eczemi o bruciori o è insolitamente secca? 1 

Punteggio per le donne: Se il punteggio è 9 o più, i tuoi problemi di salute sono probabilmente da collegarsi alla candida. Se il punteggio è 12 o più, i tuoi problemi di salute sono quasi certamente da collegarsi alla candida.

Punteggio per gli uomini: Se il punteggio è 7 o più, i tuoi problemi di salute sono probabilmente da collegarsi alla candida. Se il punteggio è 10 o più, i tuoi problemi di salute sono quasi certamente da collegarsi alla candida.

AUTOTEST DELLA SALIVA

Questo test di autodiagnosi si effettua come segue: al mattino, al risveglio, prima di mettere in bocca qualsiasi cosa, stimolare la secrezione di un po’ di saliva e sputarla in un bicchiere di acqua pulita. Tenere sotto controllo il bicchiere per un periodo di tempo di massimo 30 minuti. Se da essa si sono formati dei filamenti che vanno verso il basso o se l’acqua è diventata torbida o ancora se la saliva è andata a fondo, avete sicuramente un problema che concerne la candida. Una saliva sana semplicemente galleggia in superficie.
AUTOTEST DELLE URINE

Come afferma Valerio Pignatta nel libro Guarire le Infezioni da Candida “Un auto- test casalingo abbastanza affidabile, almeno come primo indizio sul cammino dell’autoaccertamento, è il seguente: riempire un bicchiere della propria urina e coprirlo con un coperchietto. Lasciare riposare per ventiquattro ore. Se dopo tale periodo di tempo ci sono delle briciole giallastre nell’urina sarà meglio fare dei test più approfonditi perché le possibilità che ci sia un’infestazione sono elevate.”

ESAME DELLE FECI

Siccome la candida è normalmente presente nel nostro intestino, il fatto di trovarla nelle feci può non essere un indicatore attendibile poiché non sappiamo se è una presenza fisiologica o patologica, pertanto, per rendere attendibile l’esame, occorre bere la sera precedente un bicchiere di acqua con aceto di mele (tre cucchiai da minestra di aceto più acqua fresca sino a riempimento). Questa “pozione” infatti stacca le spore dei funghi dalla parete intestinale e snida ed evacua colonie ben nascoste. Pertanto, se dopo aver bevuto la “pozione” l’esame risulta negativo significa che è davvero negativo, se invece è positivo, significa che c’è uno stato di candidosi.

ALCUNI RIMEDI PER LA CANDIDA 
Rimuovere dolci, zuccheri, farine raffinate (pane, pizza, ecc): alimentano la candida; 
Mangiare frutta (non troppa) e verdura: sono ricche di enzimi e nutrono la flora batterica buona; 
Assumere olio di cocco o acido caprilico: potente azione antifungina e battericida dato che riesce a distruggere la membrana cellulare di questi agenti nocivi; 
Assumere la Propoli: è un potente antimicotico (uccide i funghi); 
Effettuare lavaggio del colon: ripulisce il colon rimuovendo la candida; 
Fermenti lattici e Probiotici: i fermenti vivi che nutrono e rafforzano la flora batterica buona; 
Aloe Vera: contiene enzimi, favorisce la crescita di batteri sani nell’intestino, protegge le pareti intestinali, disintossicante e stimola il sistema immunitario; 
Cannella: E’ un antisettico potente in grado di combattere batteri, funghi e virus, molto attivo sul tratto intestinale. 

CONCLUSIONE



La candidosi può essere causa o con-causa di numerose malattie e disturbi (malattie auto-immuni, disturbi nervosi, problemi di natura digestiva, tumorietc.), ma raramente i medici sono a conoscenza di queste informazioni. E’ bene che tu sappia che secondo alcune stime, il 20% della popolazione soffre di svariati disturbi collegati alla candidosi e potrebbero guarire da tantissime malattie con una dietaappropriata e con l’utilizzo di alcuni rimedi naturali.

Nessun commento:

L'ORIGINE OCCULTA DELLA CRISI ECONOMICA CHE NESSUNO VEDE...(VIDEO)