2 ottobre 2015

ATTENZIONE! la terza Guerra Mondiale è iniziata: esercito iraniano invade Siria, al fianco di Russia e Hezbollah


Lotta a ISIS pretesto. Teheran al fianco di Assad e Hezbollah. Russia bombarda gruppi ribelli addestrati dalla CIA. Mosca e Washington avversarie.



Siria: veicolo militare in fiamme nei pressi della base dei ribelli colpita dai bombardamenti russi, nella provincia di Idlib. @Reuters/Khalil Ashawi

DAMASCO (WSI) - A giudicare dagli ultimi titoli delle testate di informazione su Internet, viene da chiedersi se la guerra per procura in corso in Medioriente non stia sfociando nella Terza Guerra Mondiale. Non si tratta piu' di un conflitto regionale, ma di un vero e proprio confronto a viso aperto su scala globale. 

Reuters fa sapere che centinaia di soldati iraniani hanno fatto il loro ingresso in Siria per combattere a fianco di Hezbollah, delle milizie sciite irachene e del regime di Assad contro gli insorti, con l'aiuto aereo della Russia. Le truppe di terra stanno combattendo al fianco dei russi che hanno iniziato da ieri a bombardare i gruppi di ribelli anche chi di loro non fa capo allo Stato Islamico.

L'ultimo gruppo colpito, l'esercito libero della Siria, è stato finanziato e armato dall'Occidente e i suoi combattenti addestrati dalla CIA. Come i curdi in Iraq, è una fazione di insorti sostenuta da Europa e Stati Uniti. 

Il gruppo ha riferito a Reuters che una delle sue basi nella provincia di Idlib è stata colpita da 20 missili nell'ambito di due raid aerei distinti. I suoi combattenti sono stati addestrati dalla CIA in Qatar e Arabia Saudita, nel quadro del programma che Washington ha ideato per combattere ISIS e Assad nella regione.

Mosca è pero' favorevole al mantenimento dello status quo politico in Siria. Il Cremlino vuole che Assad rimanga in carica, perché è l'ultimo alleato di spicco che gli rimane nella caldissima regione mediorientale, dove l'avanzata dell'Isis in Siria e in Iraq, senza contare l'espansione progressiva in Libia, nel Nord Africa, sta creando instabilità spostando gli equilibri. 

Centinaia di soldati iraliani sono arrivati in Siria per unirsi all'offensiva guidata dalle truppe governative di Bashar al-Assad, secondo quanto riportato da fonti libanesi. E' un chiaro segnale che la guerra civile si sta trasformando in una guerra per procura, nella quale le grandi potenze del mondo fanno le loro mosse in una sempre piu' confusa scacchiera mediorientale. 

Gli aerei dell'esercito russo hanno bombardato il paese per il secondo giorno di fila, colpendo civili e ribelli anti governativi, ma non solo obiettivi sensibili dello Stato Islamico, il violento gruppo terroristico islamista che vuole creare un nuovo califfato nella regione e a cui si oppongono un po' tutte le nazioni della regione e dell'Occidente. 

La lotta allo Stato Islamico sembra pero' ormai rimasto l'unico obiettivo comune di Mosca e Washington, che per la prima volta dai tempi della Guerra Fredda sono avversari in un vero conflitto. E mentre i suoi aerei bombardano la Siria, il Cremlino sta armando i curdi con l'aiuto del governo in Iraq. I curdi sono nemici dichiarati dell'ISIS, ma anche della Turchia. 

Turchia e Arabia Saudita, come gli Stati Uniti e l'Unione Europea, vogliono vedere cadere Assad, accusato di aver provocato migliaia e migliaia di morti sotto il suo regime che non ha mai accettato l'esistenza di oppositori. Un governo che ha fatto decisamente piu' morti dello stesso Stato Islamico.

Finora il sostegno diretto degli iraniani ad Assad è arrivato nella forma di consulenti militari. Teheran aveva tuttavia in passato mobilitato le milizie sciite da Iraq e Afghanistan per convincerle a unire le forze con le truppe governative siriane.

Mosca ha detto di aver colpito postazioni e basi dello Stato Islamico, ma anche aree vicino alle città di Hama e Homs dove si trovano alcuni gruppi di ribelli che, al contrario dell'ISIS, sono appoggiati dagli alleati di matrice sunnita degli Usa, come sauditi e turchi.

Fonte: Reuters

13 commenti:

VARG ha detto...

l'articolo da voi ripubblicato è di una scandalosa faziosità...
Certo che TERRA REAL TIME che riporta un articolo del colosso della disinformazione REUTERS mi lascia un po' perplesso...

Anonimo ha detto...

è un pastrocchio di articolo, che vuole semplicemente far capire alla gente che gli americani hanno per 4 anni fatto del bene adesso arriva la russia, l'iran la cina ecc e sono i cattivi che portano solo confusione.
Ogni schieramento ha i propri interessi certo. Ma mi pare che in 4 anni usa e Eu hanno fatto solo pietà!

Anonimo ha detto...

Curdi, Iran, Siria, Assad, Hezbollah (chissà se l'ho scritto bene), ... tutti nomi complicati, lontani, di gente che sentiamo lontana.
Chi ci capisce niente.
Ci vorrebbe ogni volta una piantina del posto per cercare di spiegarci un po' più facilmente chi sta facendo cosa, chi è alleato con chi, chi sta attaccando chi, ... Sono mesi, se non anni, che ne sentiamo parlare ma io ancora non mi ci raccapezzo. E figurati gente che non se ne importa perché pensano che a loro interessa solo risolvere i propri problemi personali tramite l'amico politico o sindacalista.

Anonimo ha detto...

Il Grande Putin, smaschera questi rettili cagasotto frocetti con cervello di scimmia di merda

Anonimo ha detto...

Gli autori di questo sito si sono bruciati il cervello a pubblicare la merda di reuters...

pantos ha detto...

usciti allo scoperto eh, terrarealtime?
chi vi paga?

Anonimo ha detto...

VERGOGNA Terra Real Time!!!!

claude panzeri ha detto...


Giudizi e insulti non alimentano il dibattito. TRT ha chiaramente dimostrato la qualità delle pubblicazioni nel passato.
La 3za guerra mondiale era già cominciata quando la lettera d'A. Pike a G. Mazzini del 15.8.1871 è stata intercettata.
Farsi un parere sulla questione è piuttosto complicato. Sembra que la Russia coi suoi alleati Cinesi e i paesi Brics adottino una posizione saggia, ma anche questo atteggiamento potrebbe fare parte della solita strategia dei "buoni contro i cattivi" inscenata per ingannare allora che sarebbero tutti d'accordo "fuori onda".
La matrice che velava la realtà sulla Terra è stata sciolta. Rimangono solo gli eggregori e le ligne predatrici, che alimentiamo con questi confronti spesso inutili. In questi tempi finali sarebbe più importante di rimanere neutri, nel Cuore, quando ci informamiamo, in modo di non produrre ancora più forme-pensieri negativi. Gaia ne è strapiena e abbiamo bisogno di proiettare pensieri positivi per evolvere e instaurare un nuovo paradigma. L'età d'Oro su questo pianeta sta arrivando e niente potrà fermarla, ma possiamo accompagnare questo movimento o ritardarlo. A noi di scegliere.
Bien à Vous! claude.

Anonimo ha detto...

La Reuters citate come se quella merda di giornale fosse oro colato quello che dice. Già che ci siete pubblicate anche gli articoli del Fatto Quotidiano, pseudo giornalaccio comunista da 4 soldi,finto M5S e vero megafono PD,sostenitore a spada tratta delle sciagurate politiche governative sull'immigrazione clandestina nel nostro paese.

Anonimo ha detto...

facile capirlo, chi prende possesso di quei territori, avrà degli avamposti strategici tra occidente ed oriente!!Ecco perchè sia l'occidente che l'oriente se li contendono adesso!Poi ovviamente cè il pericolo che si estenda questa malattia dell'isis, ma in primo luogo è il dominio su quyei territori che interessa, dopo aver preso possesso di quelle zone, avremmo a che fare con cose ben peggiori......e intanto le etnie si mescolano e chissà cosa accadra, sia in positivo che in negativo.
saluti.

Anonimo ha detto...

Articolo spazzatura 100% bannato

Anonimo ha detto...

Complimenti! :-) unico commento sensato!

Anonimo ha detto...

non so chi paga quelli di trt, ma so chi paga i due famosi fratelli: te e altri quattro creduloni.
riguardo all articolo, secondo me sono talmente presi dal pubblicare titoli attira click che neanche li leggono per intero!
ps non sono un negazionista, ma uno stufo della vostra paranoia che vi spinge a sputtanare qualunque cosa fuori dal mondo di tankerenemy, sarà giusta la causa, ma vi state calando in cordata nel ridicolo.

L'ORIGINE OCCULTA DELLA CRISI ECONOMICA CHE NESSUNO VEDE...(VIDEO)