10 settembre 2015

Entità Biologica Extraterrestre scoperta all’interno di un detrito spaziale




Vi ricordate la misteriosa particella fantasma scoperta tra i detriti spaziali raggruppati nello spazio esterno? 

La scoperta che risale a Gennaio 2015, aveva mostrato quella che poteva essere una bolla contenente degli elementi indispensabili per la nascita di altre forme di vita.

La famosa bolla, trasportava microscopici organismi estranei ed era stata scoperta dal professor Milton Wainwright con il suo team della University of Sheffield e la University of Buckingham – Centro di Astrobiologia, i quali affermavano che questa bolla rappresenta la prova che gli alieni esistono.
Il Professor Wainwright insisteva nel dire che la particella, che si trova tra la polvere e particelle raccolte dalla stratosfera, è di tipo biologico. Simile ad un filo di fumo visto attraverso il microscopio, il minuscolo organismo potrebbe essere la chiave per rispondere alla domanda a lungo ponderata : non siamo soli nell’universo? 
La particella, decisamente biologica possiede la larghezza di un capello umano simile a una sciarpa di chiffon dall’aspetto spettrale.

Durante le prime ricerche, Wainwright, dichiarò che vi era l’ipotesi, che nel suo ambiente spaziale questa particella poteva essere costituita da una bolla vivente, dove la presenza un organismo microscopico alieno poteva gonfiare con un gas più leggero dell’aria, che quindi, le consente di galleggiare in aria o in un ambiente dell’universo ancora sconosciuto. La particella nella foto appare più come un pallone crollato, che nel suo stato naturale potrebbe essere molto più gonfio. Di recente il Professor Wainwright, ha effettuato altre ricerche con il microscopio elettronico e ha trovato una grande sorpresa un corpo alieno di tipo biologico.
Un organismo extraterrestre è la prova di vita aliena
Utilizzando magneti super-potenti per catturare piccoli pezzi di detriti che galleggiano nello spazio e microscopi a scansione, il Professor Wainwright con il suo Team, ha notato con stupore che la particella biologica non era altro che un “essere vivente completo” “a forma di toro”, una vera e propria Entità Bilogica Extraterrestre.

L’immagine sopra mostra il cristallo di sale con la creatura cornuta dall’aspetto bizzarro. Il team di scienziati è sicuro e sono convinti di essere davanti ad uno dei tanti microbi alieni trovati nella stratosfera. Il professor Milton Wainwright ha dichiarato che la particella, ritrovata ad una altezza vicino a 30 chilometri nella stratosfera, non ha alcuna relazione con qualsiasi cosa che si trova sulla Terra e proviene con certezza dallo spazio. Questo dimostra che la vita esiste al di fuori della Terra.

1 commento:

Anonimo ha detto...

L'unica cosa che deve essere considerata e accettata... sono forme di vita aliena intelligente! Altre cose, che se pur dimostrano che la vita aliena nello spazio cosmico esiste...a noi non servirebbero a nulla! Contano solo degli esseri alieni con una intelligenza! Il confronto e il dialogo si puo' fare solo con questi!

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!