14 giugno 2017

LONDRA - DEVASTANTE INCENDIO MANDA IN FUMO GRATTACIELO DI 27 PIANI (VIDEO)

Un vasto incendio ha mandato in cenere un grattacielo di Londra di 27 piani con 120 appartamenti.Per il momento il bilancio dell'accaduto e' di 30 feriti per ustioni ricoverati in ospedale.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Alla fine è rimasto in piedi o si è accartocciato su se stesso?

Anonimo ha detto...

Eh già,hai centrato pienamente il punto 08:59 perché guarda caso in un altra famosissima occasione i (e sottolineo i) grattacieli si sono accartocciati su se stessi e polverizzati!

Anonimo ha detto...

esta la veridad che partito da frigorifero o lavori ristrutturato mal eseguito scusate mi italiano

Anonimo ha detto...

21:12 e 08:59 sbaglio o in quel contesto da voi citato gli aerei hanno sventrato i pilastri di due piani su CENTODIECI, e non 23....110 piani!!Avete mai fatto un calcolo del cemento armato? una prova virtuale di tenuta strutturale? una prova di vulnerabilità?? no? allora non sapete come resiste il cemento armato e come progrediscono le vulnerabilità al fuoco dei materiali e delle strutture!
In 23 piani la struttura sotto l'incendio non ha perso la sua resistenza, la struttura non è stata intaccata(se foste ingeneri lo capireste), a differenza del WTC dove su 1120 piani due sono stati polverizzati dallo scontro/esplosione, causando cedimenti strutturali+ fuoco e distruzione= cedimento e collasso!
Poi potete complottare quanto vi pare sulle torri gemelle, non mi interessa, ormai si sta complottando da quando è accaduto, ma per il palazzo di 23 piani, dati gli accadimenti, mi pare ovvio che non sia crollato, dato che sulla resistenza strutturale vengono fatte prove accurate in Europa, sopratutto nella resistenza al fuoco!
tanti saluti complottistici!

Anonimo ha detto...

E del crollo del WTC 7 neanche sfiorato dagli aerei e dai conseguenti incendi cosa mi dice? Con cordialità e anche un pizzico di curiosità,senza intenti polemici,mi piace confrontarmi serenamente con le persone ed ascoltare ogni ipotesi o verosimile spiegazione.