ALLARME DEL NOAA: SULLA COSTA ATLANTICA DEGLI USA E' IN ATTO UNA SCONCERTANTE MORIA DI ANIMALI MARINI

Le autorità federali degli stati della costa orientale degli Stati Uniti hanno dichiarato un "caso di mortalita' insolito"
dopo il rinvenimento di un gran numero di balene morte sulle spiagge. Gli scienziati stanno studiando lo strano fenomeno, che potrebbe aiutare a capire meglio i problemi ambientali della Regione.


Mercoledì 26 aprile, l'amministrazione oceanica e atmosferica nazionale (noaa, il suo acronimo in inglese) ha emesso un comunicato stampa in cui avvertiva del numero insolitamente alto di mammiferi marini che sono stati trovati morti per ragioni sconosciute.

La noaa evverte che il fenomeno "può servire come indicatore della salute degli oceani, gettando luce a problemi ambientali più significativi che possono anche avere implicazioni per la salute e il benessere degli umani".

Secondo l'ente, quarantuno megattere sono state trovate morte sulla costa dal Maine fino al North Carolina Dall'inizio dell'anno 2016. Il numero è paurosamente alto per la regione.

Questo mercoledì, un altro esemplare, una balena di circa 13 metri di lunghezza, è stata trovata bloccata sulla costa del New Jersey. È stato segnalato che la balena era "in uno stato di deterioramento.


7 commenti:

Farouq ha detto...

Questi fenomeni saranno sempre più frequenti, sono stati accesi i sonar attivi installati sulle coste per la ricerca di sommergibili nemici, a differenza dei sonar passivi quelli attivi sono letali per i cetacei, l'inquinamento non c'entra nulla e soprattutto uccide molto più lentamente

Anonimo ha detto...

Caspita ma quella massa amorfa che si vede nel video è una megattera morta?

Anonimo ha detto...

e che ci sarebbe da ridere

Anonimo ha detto...

e Fukuschima non c'entra niente vero??????

Anonimo ha detto...

22:35, se c'entra(da come scrivi tu sei per il SI alla causa fukushima), allora perchè il tuo bel commento da 4 soldi non lo corredi di qualche studio in merito? o siamo come sempre nel limbo delle chiacchiere e supposizioni senza uno straccio di prova? Anche lo scemo del villaggio avrebbe la tua stessa credibilità senza spiegazione in merito...penoso.
Per il primo commento invece mi trovo abbastanza in accordo, solo che i sonar attivi non uccidono direttamente i cetacei come lei dice(giorno dopo giorno sconquassandoli), ma semplicemente li allontanano dalle zone di pascolo, facendoli spendere energie vitali senza nutrirsi a causa dei FASTIDIOSI( e non letali) sonar attivi e magari passerà molto tempo prima che trovino altre fonti di nutrizione in altri posti...e probabilmente non riuscendoci muoiono "di fame". Voi morireste se ogni giorno qualcuno entrasse in cucina mentre mangiate, urlando come un pazzo??Non credo...lo mandereste a fan**** e uscireste dalla stanza smettendo ciò che stavate facendo! ;)

Farouq ha detto...

L'inquinamento radioattivo di Fukushima non è un cannone che provoca la morte immediata di diversi animali, la morte per radiazioni è molto lenta e soprattutto è spartita sia nel tempo che nello spazio

Anonimo ha detto...

solo, caro farouq, che le determinanti tempo e spazio cozzano con la dimensione reale!!!!! Se nelle coste degli usa c'entra fukushima, allora il giappone sarebbe gia spopolato da un bel pezzo...ERGO...la tua tesi non è veritiera e sopratutto dimostrabile!
Poche chiacchiere da bar caro farouq!