7 marzo 2017

Fukushima: il disastro ambientale di cui nessuno sta parlando.

Nel 2011, un terremoto di magnitudo 9.0 ha colpito al largo della costa del Giappone, innescando un devastante tsunami,
che ha lasciato parti del paese allo sfascio. I Rapporti ufficiali affermano che 15,891 persone hanno perso la vita, 6.152 sono state ferite e 2.584 sono disperse.


Il Giappone è una nazione piena di reattori nucleari che producono quasi il 30% dell’energia elettrica nazionale. La maggior parte dei reattori si trovano vicino alla costa, una delle zone sismiche più attive del pianeta.


Il devastante tsunami ha causato la completa devastazione su tre dei sei reattori nucleari presso l’impianto di Fukushima Daiichi.




I reattori distrutti hanno causato lo sversamento di centinaia di tonnellate di rifiuti radioattivi nell’Oceano Pacifico, ogni singolo giorno degli ultimi cinque anni, e i risultati sono evidenti. Il cesio radioattivo contamina rapidamente l’ecosistema e avvelena l’intera catena alimentare.



Il cesio insieme ad altri rifiuti radioattivi sono bioaccumulabili, nel senso che si accumulano in un organismo a un ritmo più veloce rispetto al tempo che impiega l’organismo per eliminarli. Il governo giapponese e la TEPCO (Tokyo Electric Power Company) hanno, naturalmente, mentito circa la quantità di scorie radioattive che è stata versata nel Pacifico.

La Tepco ha ammesso che tra “i 20.000 e i 40.000 miliardi becquerel (simbolo Bq è l’unità di misura del Sistema internazionale dell’attività di un radionuclide, spesso chiamata in modo non corretto radioattività) di trizio radioattivo potrebbero essere trapelati in mare dopo il disastro.” Dal momento che è stato dimostrato più e più volte, che la TEPCO ha ripetutamente mentito e coperto la reale portata del disastro, il numero è probabilmente molto maggiore.

Naohiro Masuda, il capo disattivazione della Fukushima Daiichi Decommissioning Company, ha anche dichiarato che non esiste ancora la tecnologia giusta per rimuovere i detriti altamente radioattivi dai reattori danneggiati. È stato sostenuto che lo smantellamento della centrale entro il 2051 non può essere possibile senza enormi salti in avanti del progresso tecnologico. È stato inoltre stimato che la ricaduta di plutonio è 70.000 volte superiore a Hiroshima. Avete mai sentito parlare di tutto questo dai media?.

Fonti ufficiali hanno dichiarato più volte che non vi è alcun pericolo per le radiazioni, ma l’ambiente potrebbe dissentire. La vita nel mare lungo tutta la costa occidentale degli Stati Uniti sta morendo e in numero allarmante, molti pesci e creature marine sottoposte a dei test a largo della costa occidentale hanno dimostrato quantità estremamente elevate di radioattività, gli importi riscontrati superano i limiti di sicurezza.

Nel 2013, fu proprio l’Huffington Post il primo a riferire di una moria massiccia di krill lungo la costa occidentale su un tratto di 250 miglia dall’Oregon alla California. Il Krill è una parte essenziale della catena alimentare degli oceani. Quando la vita marina partendo dal basso della catena alimentare inizia a morire, gli animali più grandi che si nutrono di questi iniziano a morire di fame.

Enormi quantità di stelle marine sono apparse lungo la costa occidentale. USA Today ha riferito questo evento ma naturalmente sostengono che non si sa perché. Potrebbe avere qualcosa a che fare con il fatto che il Pacifico è diventata un deposito di scorie nucleari tossici?

Il 98% del fondale marino del Pacifico è morto. Ma, naturalmente, il riscaldamento globale prende la colpa per impostazione predefinita.



Ken Buesseler, dell’Oceanographic Institution Woods Hole ha affermato:


“La mia più grande preoccupazione è quello che sta succedendo oggi in Giappone, e sull’impatto che potrebbe avere sulla nostra costa. Sappiamo che c’è ancora perdita di radioattività perché stiamo misurando i livelli sempre più alti al largo del Giappone. La domanda di fondo è ‘Quanto radioattività è stata rilasciata a Fukushima?’ Ma non potremmo mai essere in grado di quantificare a causa della mancanza di campionamenti, in particolare nel mare “.



Un esperto marinaio, Ivan Macfadyen, che ha navigato il Pacifico partecipando a delle gare, ha dichiarato in un’intervista che:


“E ‘morto … per migliaia di miglia non c’era niente [tra gli Stati Uniti e il Giappone] io con la mia vela in un mare morto … tutti andati. Basta, parlarne mi fa sentire male, ho voglia di piangere. Non ho visto uccelli, pesci, squali, nessun delfino, nessuna tartaruga, niente”.

In verità, nessuno sa come contenere le fughe radioattive, l’unica cosa che possono fare il Governo giapponese e TEPCO è mentire e minimizzare i pericoli reali.

6 commenti:

Farouq ha detto...

La tecnologia Keshe funziona e viene utilizzata per la bonifica della zona di Fukushima

Il mondo cambierà presto grazie a quella tecnologia, i criminali al potere mondiale stanno cercando di impedirlo

http://www.veteranstoday.com/2016/03/24/fukushimas-dark-secret-keshe-tech/

Cucuteni ha detto...

Qualche settimana fa hanno provato ad inserire un robot nel vano di contenimento
Del nocciolo del reattore 2 ,quello che non è saltato in aria dopo l arresto
Delle pompe di raffreddamento ,la penultima rilevazione aveva dato 75 sivert di livello
Radioattivo ,nell ultima il livello era di 500 sivert e sul fondo della camera di contenimento c era un buco di due metri ,il combustibile nucleare era sparito. Presumibilmente fusione del nocciolo e probabile sindrome cinese ,ovvero potrebbe avere
Fuso anche la base in cemento del reattore ,e forse sta sprofondando nel sottosuolo
Ad una temperatura di circa 3000 gradi ,sono cazzi .
I tecnici temono che se sprofondasse fino ad incontrare una grossa falda acquifera
Potrebbe generare tanto vapore da innescare una esplosione con conseguenze da ordigno
Nucleare. Sono cazzi .
Il robot e' potuto rimanere solo un ora a causa del livello Delle radiazioni che stavano fondendogli tutti gli apparati elettronici,500 sivert causano la morte imnediata di un uomo in pochi secondi .
Oltre a ciò per tenere bassa la temperatura dei reattori stanno continuando a usare acqua che viene scaricata in mare .Sono cazzi
Consiglio di Evitare di consumare qualsiasi pesce di provenienza Oceano Pacifico, occhio al salmone
Dell Alaska e al merluzzo del Pacifico
Piuttosto del nucleare ,dinamo a pedali
Sentiamo ora il noto anonimo che concionava sull' indicidnte alla centrale slovena
Quali cagate avrà da esporre .

Anonimo ha detto...

Rispetto per l'ingegnere please! Se non fosse per lui che tiene viva l'attenzione con i suoi attacchi furiosi e pure isterici oserei dire non ci sarebbe divertimento. Lui si incazza come una bestia e noi ci divertiamo da matti.

Cucuteni ha detto...

HA parlato il seguace di chicco testa ,ovvero il gestore di terna ex presidente di
Legambiente ,dep.pd quello che mentre alla sette dichiarava che la sicurezza del nucleare era dimostrata dalle centrali giapponesi ,passavano in video i sottotitoli con l annuncio della prima esplosione a fukushima.
Lui grande ingegnere totto sape augh.
Bono nucleare, vai anonimo ,vai a farti il bagnetto nellE vasche di fukushima.
Sei sempre in ispezione?
Vedi, basta evocarti e tu come D incanto ti appalesi in tutta la tua meschinità
La furia non pervenuta,isteria nemmeno ,solo dati ,per le bestie vaccine il divertimento
E sempre bestiale
Bello il plurale majestatis ,o forse siete un team che lavora a cottimo?
Ciao stakanovisti

Anonimo ha detto...

Cucuteni, ti ha morso una tarantola?, non distingui più neanche i commenti che ti appoggiano?22:06 ti dava ragione, ma probabilmente avevi bisogno di sfogarti e allora qualsiasi messaggio era buono per attaccare, anche quelli che dicono le tue stesse cose.
mi sa che trt è una valvola di sfogo!

Anonimo ha detto...

Minchia ho fatto la mia! Cucuteni questa è la prima e ultima volta che appoggio un tuo commento visto che hai capito Roma per Toma,eppure mi sembra che si capiva lontano 100 Km che la mia era stata una battuta umoristica in appoggio al tuo commento! Sei romano o toscano? Perché a volte in alcuni commenti che hai fatto in passato sembrava che usavi espressioni in gergo romanesco e altre volte invece sembrava che usavi espressioni toscane!

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!