16 dicembre 2016

Il Sole è una gigantesca sorgente di energia guaritrice

Il Sole è una grandissima fonte di energia e di salute per tutti noi. Se ci siamo evoluti su un pianeta esposto al Sole, in cui pullula la vita,
proprio grazie all'energia proveniente da questa piccola stella, non sarà che la nostra vita ha necessità di luce solare? E allora perché dobbiamo averne così paura?


Perché ci copriamo gli occhi con lenti scure?
Perché rifuggiamo il sole come la peste?
Ma è proprio vero che il sole è la prima causa di tumore alla pelle?
Animali e piante si nutrono letteralmente di energia luminosa proveniente dal sole... l'uomo è così diverso?

Non siamo forse in grave deficit da luce solare? I nostri occhi non hanno forse bisogno di luce, essendosi sviluppati per interpretare le informazioni luminose? I colori, le immagini che percepiamo non sono altro che immagini di luce che la mente interpreta...




Inoltre il sole agisce direttamente sull'umore e senza luce solare è molto più facile cadere in depressione. Basti vedere che le più alte percentuali di depressi e suicidi si trovano nei Paesi Nordici dove la luce solare non è così abbondante e costante.

Inoltre oggi vi sono normalmente valori di colesterolo molto elevati. Il colesterolo è infatti il substrato per produrre testosterone, estradiolo, progesterone, cortisolo e vitamina D tramite l'azione dei raggi ultravioletti del sole.

Quindi la riduzione di ormoni sessuali o la debolezza delle ossa sono da imputarsi anche (se non altro almeno in parte) alla carenza di luce solare.

Non ci resta che passare più tempo all'aria aperta, soprattutto ora che le giornate si fanno più lunghe e calde.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

A dire il vero siamo a dicembre e le giorante sono cortissime senza contare qui in polentonia la nebbia che è una costante, quando anche arriva la bella stagione ecco il via vai di aerei dell'aeronautica a irrora innocue velature. Prendere il sole è oramai un miraggio a meno che non si abiti alle Maldive

Anonimo ha detto...

A chi lo dici,sono quasi 2 settimane che mi faccio 100 km al giorno per lavoro sotto a una nebbia continua mattina e sera tra Lombardia e Veneto. Questo articolo era un vecchio post,sicuramente pubblicato in primavera o estate, che è stato riesumato.

SEGUICI SU FACEBOOK!!!