28 settembre 2016

PONTE SULLO STRETTO: ANCHE LA "NATURA" SI RIBELLA A RENZI, TRE SCOSSE A MESSINA


Tre scosse sismiche, la più intesa delle quali di magnitudo 2.3 (a una profondità di 10 km), sono state registrate tra le 19:14 e le 19:17 del 27 settembre 2016 - nello Stretto di Messina (al largo della Calabria) 

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Prima di lui c'era già stato il suo 'padrino' Berlusconi con la stessa identica proposta. Io da buon toscano (si può pronunciare anche la h al posto della c)d'origine dico solo una cosa: "Oh Renzi (oppure Pinocchio tanto è sempre uguale) anche se mi stai un pochino (ma proprio poco poco)sui 'oglioni', se tu però abolisci quell'obbrobrio della legge fornero (il minuscolo per la 'cacca putrida'è d'obbligo )e ristabilisci i 35 anni di contributi per andare in pensione,io ti prometto che ti darò il mio voto fino a che tu sarai candidato alle elezioni.Sarà uno sforzo sovrumano per me farlo,ma comunque ti prometto che lo farò,parola di scout,croce sul cuore, dovessi morire se non lo farò.

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa...ma una volta i terremoti non si verificavano a 50/70 km di profondità? Ora come mai sembrano tutti avere un ipocentro molto superficiale?? Così a naso, sembra lo stesso copione di tutti gli altri...qui HAARP vi cova.....quello che non capisco è come si possa intitolare l'articolo "Anche la natura si ribella"....

Anonimo ha detto...

Forse non hai notato che natura e' scritto tra "...." Virgolette

Anonimo ha detto...

Forse non hai notato che natura e' stato messo tra "..." virgolette

Anonimo ha detto...

23:07 assolutamente hai detto una boiata!!Ad esempio io vivo nell'appennino Abruzzese, e se permetti, noi ci conviviamo con i terremoti e li ho anche studiati in geologia, da noi abbiamo faglie e microfaglie che si trovano a varie profondità(tracciate grazie a ricostruzioni digitali effettuate con sonar naturale...il terremoto), non so se avete capito come è fatta una faglia...prendete un pezzo di plastica duro e spezzatelo, poi osservate i punti di rottura, sono tutte linee dritte? o sono disomogenee? Credo la seconda!stessa cosa nella crosta terrestre...è una linea di faglia variabile, dai 500 a diversi km, fino ad arrivare anche a 100km nelle profondità marine!!!se si muove una faglia, l'attrito maggiore, e quindi il punto di rottura, si concentra in una unica zona di faglia e non su tutta(di solito), questo porta alle diverse profondità, che possono essere superficiali o profonde!certo, se indicano terremoto a 0.2km o peggio 0km allora è artificiale con esplosioni(pochi giorni fa l'INGV ha registrato una scossa prodotta dal San Paolo, questo può spiegare molte cose), sennò assolutamente no!La cavolata dell'HAARP è clamorosa, non ci sono mezzi per concentrare miliardi di miliardi di Mjoule di energia in un punto, anche perchè è energia cinetica e per avere energia cinetica, le onde dell'haarp gli fanno il BAFFO alla roccia!Cmq per tornare alla domanda di 23:07, NO, ASSOLUTAMENTE NO, i principali terremoti avvengono nei primi 10km di crosta terrestre!!!se vai a vedere il sito USGS, troverai tutti i terremoti del mondo e dacci una occhiata per capire.
Prima di dire panzane, leggete bene su libri o siti autorevoli, e non quelli di gente con la terza media, con la sindrome di impotenza e di megalomania ossessiva!

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 12.56 credo che tu non abbia capito bene cosa sia HAARP e come funziona, le onde a bassissima frequenza possono tranquillamente provocare terremoti.
Se cerchi bene su google puoi trovare esperimenti in piccolo di quello che si può fare con le onde, riportato in grande e utilizzando i 3,6 MW di cui è accreditato l'impianto (essendo un installazione anche ad uso militare non ci giurerei che quella sia la potenza massima) non è difficile capire cosa si può ottenere.

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!