27 settembre 2016

I mali vengono dal cielo e non e' un caso...










Mary Leitao

Una delle malattie certamente più misteriose e non ancora riconosciute volutamente dalla medicina ufficiale per ovvie ragioni, è il morbo di Morgellons, nome dato dall'americana Mary Leitao nell'anno 2002,una malattia che causa stati molto dolorosi,colpisce l'organismo umano,in particolare la cute. Questo morbo sta attualmente causando migliaia di malati nel mondo. Gli attuali medici e scienziati di regime la definiscono come una; "parassitosi allucinatoria" ma si sa che tutta la medicina è militare, e che quindi è facilmente intuibile che si celi qualcosa di più grande dietro a queste facili supposizioni "mediche". I Sintomi? I più diffusi sono; Prurito cutaneo,visibili granuli catramosi e filamenti 




bluastri, rossi e traslucidi che emergerebbero dalle lesioni,formicolii,dolori muscolo-scheletrici,una sensazione di affaticamento generale,lesioni persistenti alla pelle,bolle epidermiche etc.. Questa sindrome,questo morbo, sembra avere anche effetti gravi di natura psicologica,quindi effetti notevoli sull'emotività e sulla cognizione dei pazienti. Le varie ricerche vengono come al solito intralciate dalla solita classe medica di regime,con l'occasione in questo articolo vorrei coniare un nuovo termine nella speranza che diventi virale, eh si,in Italia e nel mondo della disonestà,della falsità e della corruzione,abbiamo anche i " dottivendoli di regime" altri prezzolati asserviti a 90° gradi al sistema massonico satanista attuale.... insomma codesti ... "uomini"... tra virgolette e puntini puntini puntini, munendosi delle loro belle lauree, si avvalgono della facoltà di sparare falsità mettendoci la loro bella faccia da sedere, per coprire vari problemi salutari causati da ben altra natura,o per meglio dire; innatura! Gli esempi più comuni sono i classici acufeni diventati da alcuni dottivendoli di regime come Sindrome di Ménière,quando si sa bene che a portare queste patologie fastidiose siano gli antennoni di telefonia mobile legalizzate dall'illegittimo e abusivo etc etc Matteo Renzi nel 2014, che alzando i parametri minimi ne realizzò la normalizzazione, con la facile firma dalle ormai sempre più inutili e impotenti Arpav di provincia. Ma tornando a noi,il Morbo di Morgellons è da sempre oggetto di studio da parte del Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), l'organo statunitense di ricerca e prevenzione della malattie. Sempre nell'anno 2002 si è creata una fondazione, la Morgellons Research Foundation, sito internet www.morgellons.org, aperto a tutti coloro che vivono un’esperienza di Morgellons creata da Mary Leche ha anche coniato il nome del morbo su una patologia simile descritta nel 1600. Come riporta il resoconto di http://www.agenziastampaitalia.it/, una tra le poche persone che hanno esaminato scientificamente il morbo di Moregellons è il Dr Randy Wymore, un neuro scienziato del Center for Health Science dell’Università di Oklahoma (sul sito dell'Università è possibile leggere la “sintomatologia ufficiale”). Wymore ha ricevuto da diverse persone dei campioni di fibra fuori uscite dalla loro pelle. Il Dr Randy Wymore, si occupò empiricamente di questo caso, il Dr Wymore è un noto neuro scienziato del Center for Health Science dell’Università di Oklahoma (sul sito dell'Univesità è possibile leggere la “sintomatologia ufficiale”). Wymore ha ricevuto da diverse persone dei campioni di fibra fuori uscite dalla loro pelle.Il Dr Wymore chiese anche al capo reparto di pediatria dell’ospedale universitario di Oklahoma, Rhonda Casey, 



Rhonda L. Casey





di osservare alcuni pazienti. Eseguendo la biopsia delle superfici della pelle lesionate nonché di quelle sane, usando un dermatoscopio, la dottoressa Casey osservò le fibre sotto la pelle dei malati e le ritrovò unite sia ai tessuti sani sia a quelli danneggiati, identificandone, tra l’altro, la varietà di colori di tali filamenti.







Dr Randy Wymore


Oltre a ciò, la stessa dottoressa ha riferito il caso di una giovane ragazza con una lesione sulla gamba dalla quale spuntavano fibre nere, confermando l’impossibilità, da una parte della giovane, di essersi cagionata ella stessa una ferita simile. Questi sono alcuni dei casi riscontrati (il maggior numero dei malati è negli Stati Uniti) ma, anche nella nostra nazione, ci sono stati diversi casi che gli esperti riconducono alla Sindrome di Morgellons. La squadra del Dr Wymore ha identificato le strutture chimiche delle fibre e le ha confrontate con la loro banca dati costituita da ben 800 campioni. Le fibre in questione non coincidevano con nessuna di quelle del database, pertanto si è ricorsi alla cromatografia gassosa per compararle con 90.000 composti organici. Anche in questo caso, le fibre non hanno dato riscontri tali da poter coincidere con i composti.
La squadra di polizia è giunta pertanto alla conclusione che le fibre sono “ignote”, fatte di elementi sconosciuti e non certo provenienti da vestiti a stretto contatto con le croste di ferite. Le fibre, infatti, bruciate a 700 gradi, si sono annerite ma non distrutte. A queste conclusioni è giunta la dottoressa Hildegarde Staninger, tossicologa, nell’ottobre del 2006. La ricercatrice precisa che tali materiali sono usati dall’industria delle nano biotecnologie per incapsulare i virus. Questo potrebbe essere l’anello di congiunzione che fa pensare che ciò che cade in cielo e ciò che troviamo in alcuni pazienti trova una corrispondenza chiara ed inequivocabile. I ricercatori seri hanno raccolto prove che le scie chimiche contengono non solo germi, ma anche metalli pesanti, cellule di sangue, sedativi, sostanze cristalline, sali di bario, e un tipo di fibra di polietilene e silicio (quella di cui parla la Dottoressa Staninger) che si fonde solo oltre i mille gradi F° e altre sostanze tossiche per l’organismo.

Inoltre queste scie contengono elementi chimici altamente radioattivi come il torio che unito ad altri elementi porterebbe gravi patologie e conseguenze per la salute di tutto il pianeta. e nanostrutture del Morgellons si attivano tramite la fotoionizzazione (luce del sole) e le onde radio satellitari. Esse usano la tecnologia Tesla per estrarre energia dall’ambiente, in questo caso l’organismo umano.Per questa ragione i malati di questo morbo,che potremmo benissimo definire "morbo che cammina" sentono come una specie di formicolio,come se nel sottocute si muovesse qualcosa,difatti sono queste nanoparticelle viventi.Il Morgellons è forse solo un effetto collaterale di una sperimentazione di massa? Una forma di controllo verso tutta la popolazione? Vogliono solo stordirci? O vogliono anche alterare il nostro DNA, la nostra normale fisiologia rendendoci automi e radiocomandati a distanza? Se cosi fosse,saremmo in uno stato di rischio altissimo,saremmo come topi da laboratorio in mano a dei pazzi senza scrupoli,a dei folli da manicomio criminale con in mano il potere e l'ambizione di riuscire a controllare la mente umana per poterla soggiogare a loro piacimento, e nel contempo, realizzare progetti nazisti di eugenetica, ovvero sterilizzazione distruzione di alcune specie umane viventi, guadagnando sporco denaro sulle malattie degenerative create da loro stessi e attuate da mezzi militari alla popolazione inerme e inconsapevole,realizzando cosi il loro folle sogno voluto e discusso da sempre! La depopolazione! Che avverrebbe in questo caso in modo graduale,cosi che ne trarrebbero da prima un profitto con i loro maledetti business farmaceutici. I riferimenti per la realizzazione di questo articolo sono da attribuire ai siti; ilnavigatorecurioso.myblog.it http://www.ecplanet.com/ http://it.blastingnews.com/ morgellonscure e non per ultimo il notissimo e prestigioso sito http://www.tankerenemy.com/ . Finisco solo dicendo che; a pensar male si fa peccato,ma spesso,si indovina. Redazione Scie Chimiche: Informazione Corretta.

Nessun commento:

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!