8 luglio 2016

Non devi cambiare il mondo intero, basta togliere le erbacce dal tuo giardino



VERRA' IL GIORNO....
Verrà un giorno nel quale dovrai necessariamente fare i conti con la tua coscienza; accadrà in un qualsiasi momento della tua vita, non necessariamente con la morte, sarà inaspettato emetterà in dubbio molte delle tue certezze. 
In quel momento, quando verrà, vorrei tu ricordassi questo semplice pensiero. 
Nasciamo tutti piangendo; è la prima cosa che riusciamo a fare, eppure…a distanza di tempo…uomini e donne, bianchi e neri, credenti e non, sono in molti a continuare a piangere. Alcuni lo fanno gridando, disperandosi, altri lo fanno in silenzio, tendendo una mano e mantenendo gli occhi bassi, altri ancora continuano a farlo nella più assoluta indifferenza; nessuno si accorge di loro e spesso muoiono di freddo su un lacero cartone steso a terra per la notte, magari lo stesso imballo nel quale era contenuto il bellissimo e innovativo televisore al plasma che ti ha deliziato la serata passata con amici. 

Quando nasciamo siamo bisognosi di tutto…ci servono cure, affetto, una mano che ci sorregga durante i primi passi, una voce che ci conforti quando cadiamo, braccia che ci cullino in attesa del sonno…eppure…a distanza di tempo…molti continuano ad avere bisogno…bisogno della stessa mano per rialzarsi, delle stesse braccia per andare avanti, di parole, di cibo, di sorrisi. 
Pensa a questo e guardati intorno…osserva…ma soprattutto ricordati la cosa più importante…quando nasciamo siamo nudi e nudi saremo quando verrà la resa dei conti,quando la nostra coscienza ci interrogherà e non avremo veli per nascondere l’indifferenza. 

Quel giorno, forse, penserai che in fondo hai sprecato parte della tua vita cercando un bel vestito per poi ritrovarti comunque nudo come quando sei nato, penserai che forse non potevi sopravvivere anche con il necessario e che il superfluo poteva benissimo attendere, scoprirai che quel fantastico televisore, in fondo, non ha cambiato nulla in te. 
In ogni caso, non ti abbattere…quel giorno non sarà la tua sconfitta ma la possibilità di un nuovo inizio, perché quel giorno avrai la possibilità di essere quella mano che aiuta a rialzarsi e quelle braccia che cullano. 

Non devi cambiare il mondo intero, basta che contribuisci a togliere le erbacce dal tuo giardino per dare modo ai fiori di respirare…altri stanno lavorando ai loro giardini…è solo questione di tempo ma un giorno, così come inaspettatamente hai incontrato la tua coscienza, allo stesso modo potrai ammirare uno splendido, immenso prato.
(Cit - Roberto La.Paglia.) 

8 commenti:

XHEVAT SALI ha detto...

Bravissimo Autore,una descrizione perfetta della realtà e dello stato coscienzioso attuale degli uomini d'oggi...Spero che siano in tanti a capire il vero significato dell'articolo.Buon risveglio a tutti e che Dio vi benedica.

Anonimo ha detto...

Terrarealtime lo sai che tra i banner pubblicitari del tuo blog compare macdonald? Così giusto per informazione, saluti, Luigi

Anonimo ha detto...

Credo che il massimo per ogni uomo sia aiutare i propri simili in difficoltà, conoscere se stessi, non litigarsi, mantenere la calma anche nelle situazioni difficili. Saluti, Luigi

Anonimo ha detto...

grazie LUIGI,il consiglio di mantenere la calma vale più di mille pagine di parole ipocrite e fuori dalla realtà....

Anonimo ha detto...

Ho ringraziato già Luigi per il consiglio di mantenere la calma e rileggendo il suo commento credo che abbia dato TUTTI buoni consigli.Ciao a tutti

Anonimo ha detto...

XD

Anonimo ha detto...

La natura umana è questa, poveri illusi sono coloro che danno seguito a questi trafiletti stile newage. Il male e il bene convive in noi da sempre creando questa fanghiglia che è la vita

Anonimo ha detto...

Con la scusa che "la natura umana è questa" non ci si impegna a migliorarsi neanche un po, mentre si dovrebbe!non accontentiamoci di rimanere egoisti come quando siamo poppanti ma dobbiamo "crescere" se non altro per non far pesare anche agli altri i nostri "inferni" e deliri personali.Non siamo degli eremiti ma viviamo in una società.

NUOVA ZELANDA: LAMPI DI LUCE SQUARCIANO IL CIELO DURANTE IL TERREMOTO!!!